Quando possono essere introdotti alimenti complementari, come farlo correttamente e con quali prodotti iniziare? Tutti i genitori di bambini affrontano questa domanda. Non importa se la madre allatta il bambino o utilizza una formula adattata in sostituzione. Il tipo di alimentazione dipende dal termine per l'introduzione di prodotti "adulti" nella dieta del neonato. I pediatri consigliano di introdurre gli artigiani alla frutta e alla verdura prima dei bambini di guardia.

Il bambino sta mangiando cibi complementari

Perché hai bisogno di alimenti complementari

La necessità di introdurre alimenti complementari è dovuta a diversi fattori:

  1. È impossibile fornire al corpo in fase di maturazione di un bambino da una certa età la quantità richiesta di minerali, sostanze nutritive e oligoelementi solo con una miscela..
  2. È necessario addestrare il sistema digestivo in modo che il bambino possa passare facilmente al cibo "adulto";
  3. L'inizio tempestivo delle funzioni motorie intestinali è importante;
  4. Richiede lo sviluppo di capacità di masticazione e deglutizione, abituandosi al cibo solido.

Informazioni aggiuntive. L'introduzione tempestiva di alimenti complementari ti consente di far conoscere al tuo bambino nuove sensazioni gustative, comprendere le sue preferenze e formare una dieta approssimativa per il futuro.

Da quale mese dare alimenti complementari a un bambino in IV

L'introduzione della prima alimentazione complementare nell'alimentazione artificiale (IV) non ha un quadro di età chiaro. Dipende anche dalla velocità di sviluppo delle briciole e dall'aumento di peso corporeo. Nuovi prodotti vengono introdotti nella dieta di persone artificiali a partire da circa 4 mesi di età.

Importante! Introdurre il bambino a un nuovo alimento dopo i 6 mesi di età può portare a problemi con l'abitudine del bambino a cibi solidi e grumosi..

Gli stessi genitori attenti possono determinare quando il loro bambino è pronto per provare il nuovo cibo in base ai seguenti segni:

  • il bambino è attivamente interessato a ciò che mangiano gli adulti;
  • il bambino si siede in modo indipendente sulla sedia di alimentazione;
  • il bambino ha perso il riflesso di spingere fuori il cibo;
  • prende il cibo offerto e se lo mette in bocca;
  • un bambino affamato apre la bocca se un cucchiaio di cibo gli viene portato in faccia, uno pieno si allontana.

Un altro segno con cui è possibile determinare la disponibilità del bambino a ricevere cibi complementari è un aumento del suo peso di 2 volte rispetto al suo peso alla nascita..

Il bambino si prepara a mangiare

Da dove cominciare

Spesso, i pediatri raccomandano di iniziare la conoscenza di un bambino con nuovo cibo con succhi per bambini o composte non zuccherate. A causa dell'immaturità dell'apparato digerente, le briciole di succo o composta possono essere introdotte nella dieta non prima di 3 mesi.

Se ai genitori piace questo schema e il pediatra lo approva, il succo di mela viene introdotto per primo nella dieta. Se la bevanda viene percepita con successo, puoi dare albicocca, pera, prugna, pesca e altri succhi.

Importante! Prima di 1 anno, i succhi devono essere esclusi dai frutti potenzialmente allergenici: fragole, mandarini, arance, uva e altri.

Da circa 4-4,5 mesi, i bambini possono dare la prima purea di frutta. Un prerequisito per un'alimentazione complementare di successo è l'aderenza allo stesso ordine di priorità dei prodotti come per i succhi.

Alcuni pediatri consigliano di somministrare la purea non a base di frutta dolce, ma di verdure dal gusto neutro come primo alimento complementare. I primi in questo caso sono zucchine, cavolfiori e broccoli. Dopo esserti abituato a questi prodotti, puoi introdurne di nuovi e combinare le verdure.

Introduzione di alimenti complementari per IV

L'introduzione di alimenti complementari è un evento responsabile. Gli esperimenti sono irti non solo della comparsa di reazioni allergiche, disturbi gastrointestinali, ma anche del completo rifiuto del bambino da cibi complementari. Affinché gli alimenti complementari non causino reazioni negative nel bambino, dovresti seguire i consigli:

  1. Senza interrompere l'alimentazione artificiale, gli alimenti complementari vengono introdotti gradualmente. Fino a 1 anno di età, è impossibile rimuovere la miscela dalla dieta del bambino. Non vi è alcuna garanzia che con i nuovi prodotti il ​​bambino riceva le sostanze necessarie per la crescita.
  2. Il primo assaggio del prodotto inizia con mezzo cucchiaio da dessert. Se entro 2 giorni il bambino non ha un'allergia o un disturbo, il volume della purea aumenta gradualmente fino a 2 cucchiaini entro la fine della prima settimana.
  3. Dal momento in cui vengono introdotte le purè di patate, le briciole vengono trasferite a 5 pasti al giorno, a ore.
  4. Gli alimenti complementari vengono somministrati solo al mattino o al pomeriggio. Non puoi nutrire la purea del bambino dopo le 14-00.
  5. I primi vengono proposti per provare la purea di verdura o di frutta, a fine poppata danno il composto.
  6. Le prime ricette di alimenti per l'infanzia consistevano in un solo prodotto. Ad esempio, può essere zucca o purea di zucca. Non appena il bambino si abitua alle innovazioni nella dieta, è consentito creare varie combinazioni di frutta o verdura..

Varie puree per alimenti complementari

  1. La purea cotta deve essere diluita con il brodo in cui è stata cotta la verdura, oppure con acqua bollita fino a renderla liquida. Con il tempo la consistenza si fa più densa, lasciando gradualmente piccoli pezzi di prodotto in modo che il bambino si abitui al cibo solido e impari a masticare.
  2. Se la mamma prepara da sola il purè di patate, si consiglia di far bollire i prodotti o di cuocerli a bagnomaria.
  3. È consentito conservare i cibi pronti in frigorifero, in un contenitore ermeticamente sigillato per non più di un giorno. Fino a un anno di età, è meglio fare cibo fresco ogni giorno.
  4. Se le briciole hanno un'eruzione cutanea, lo stomaco fa male, quindi l'introduzione del prodotto deve essere interrotta per diversi giorni. Quindi prova a dare un'altra verdura o frutta.
  5. La purea dovrebbe essere calda, circa 37 ° C, in modo che il bambino non bruci la bocca.
  6. Se il bambino rifiuta il prodotto, è capriccioso, non puoi costringerlo a mangiare. Puoi provare a dare lo stesso prodotto il giorno successivo o aspettare con esso e offrire qualcosa di diverso..
  7. Con l'introduzione di cibi complementari nel menu delle briciole, è necessario introdurre acqua, composta o succo.
  8. Per tracciare completamente l'introduzione di alimenti complementari, la madre dovrebbe avviare un cosiddetto "diario alimentare". In esso, registra la data di introduzione, il nome e la reazione a un nuovo prodotto.
  9. È assolutamente impossibile dare sale e zucchero a un bambino di età inferiore a un anno..

È consentito l'uso di puree destinate all'alimentazione dei bambini come alimenti complementari..

Nota! Se la mamma cucinerà il cibo da sola, la scelta del cibo dovrebbe essere affrontata in modo responsabile. Frutta e verdura del supermercato non funzioneranno. Una buona opzione è il cibo coltivato da te o acquistato dagli agricoltori.

Tabella di alimentazione complementare da mesi a un anno con IV

A volte è difficile per una madre capire quanto e quali prodotti dare al suo bambino. Verranno in soccorso i tavoli di alimentazione sviluppati destinati ai bambini di età inferiore a un anno con alimentazione artificiale.

Tabella di alimentazione complementare fino a un anno

Il nome del prodottoEtà del bambino
4 mesi5 mesi6 mesi7 mesi8-9 mesida 10 mesi a 1 anno
Purea di verdure, g.5-3015-100150160180200
Succo, ml5-3040-50556075100
Purea di frutta, g.5-3040-50556075100
Porridge senza latticini, ml15-10015-100----
Porridge di latte, ml--50-100150180200
Olio vegetale, ml-1-333cinque6
Burro, g.--2-3cinquecinque6
Cagliata, g.--10-30404050
Bevande a base di latte fermentato: yogurt, kefir, ecc., Ml--10-3055-100120-150350-400
Tuorlo di pollo, pz.--1/41/41/21 / 2-1
Biscotti per neonati, pz.---11-24-5
Purea di carne, g.---205070
Purea di pesce, g.----2550

Introduzione di alimenti complementari per mese

Un bambino di quattro mesi viene introdotto ai succhi di frutta. Viene introdotta la purea di frutta: prima da una mela verde, poi da pera, banana, pesca e altri prodotti ipoallergenici. Gli agrumi e i frutti rossi non possono essere somministrati a un bambino di età inferiore a un anno. La prima purea di verdure di briciole di quattro mesi diventa, di regola, zucca. Sono seguiti da cavolfiore grattugiato e broccoli. Cavolo bianco, cetrioli, pomodori, melanzane, barbabietole e altri cibi "pesanti" di età inferiore a un anno non sono raccomandati per i bambini.

Da questo momento è consentito provare a nutrire il bambino con cereali senza latte. Il grano saraceno e il riso vengono dati per primi. Tuttavia, i grani di riso hanno proprietà di ancoraggio e non sono adatti ai bambini che soffrono di stitichezza. Dopo il grano saraceno, è il turno di assaggiare il porridge di mais. Dare nuovo cibo solo al mattino, una volta al giorno.

Verdure per la prima poppata

Dall'età di cinque mesi, è necessario aggiungere una goccia di olio vegetale alla purea di verdure. La dieta può essere variata con composta di frutta secca, mele, pere.

Da 6 mesi, un po 'di burro, porridge di latte, un quarto di tuorlo di pollo bollito, kefir, ricotta vengono aggiunti al menu per un bambino. La quantità di frutta e verdura frullata introdotta prima aumenta in base alla tabella di alimentazione complementare.

Dal 7 ° mese è necessario introdurre la carne. È meglio assumere un petto di tacchino dietetico, è facile da digerire e non provoca allergie. È ora di fare scorta di biscotti per bambini, ma non dovresti dare più di 1 pezzo al giorno.

Si consiglia di introdurre grano e farina d'avena dall'ottavo mese. Il porridge di semolino per un massimo di un anno non dovrebbe essere dato.

A 9 mesi, è consentito dare purè di patate da varietà a basso contenuto di grassi di pesce di mare.

Da 10 mesi a un anno, la dieta del bambino non viene ampliata, provano varie combinazioni di prodotti già testati. Le porzioni diventano più grandi.

A partire da 11 mesi di cibo "adulto", il bambino viene nutrito tre volte al giorno. Dopo il risveglio e prima di andare a letto, il bambino è ancora in latte artificiale..

La quantità di alimenti complementari in base all'età del bambino artificiale

L'alimentazione complementare inizia con porzioni scarse - 5-10 g Ogni mese la quantità di cibo per adulti nella dieta aumenta in base alle esigenze. Le porzioni consentite del bambino sono chiaramente indicate nella tabella degli alimenti complementari.

Importante! Anche se il bambino mangia volentieri e necessita di integratori, non puoi andare alla persuasione e alla provocazione. Aumentare le dimensioni della porzione può portare a problemi digestivi.

Il periodo più favorevole per l'introduzione di alimenti complementari

Si considera che il momento appropriato per l'introduzione di un nuovo alimento nella dieta del bambino sia l'età da 4 a 6 mesi. Le briciole dovrebbero fermare le "coliche", dovrebbe esserci un interesse per il cibo nei piatti dei genitori.

Al momento dell'inizio della poppata, il bambino dovrebbe essere sano. Malattia o vaccinazione recente: motivi per posticipare l'introduzione di alimenti complementari di almeno una settimana.

Se il bambino si rifiuta di mangiare

Non tutti i bambini banchettano volentieri con la purea offerta. Le ragioni di ciò sono diverse. Ad alcuni bambini non piace il gusto del prodotto, altri hanno dolorosamente i dentini o non hanno affatto fame.

Il bambino rifiuta di mangiare cibi complementari

Importante! Se ieri la mollica ha mangiato la purea di zucchine con appetito e oggi la rifiuta categoricamente, allora non dovresti costringerla a mangiare. È meglio lasciare il tentativo di nutrire il bambino con le verdure per una settimana e offrire qualcos'altro la prossima volta.

Cosa dovrebbe fare una madre se il bambino non vuole assolutamente provare il cibo "per adulti"? Esistono diversi metodi collaudati:

  1. Per evitare isteria e rifiuto di cibi complementari, si consiglia di far sedere il bambino a tavola e di dar da mangiare agli adulti durante il pasto..
  2. Un bambino ben nutrito rifiuterà cibo insolito. Pertanto, prima di mangiare, non dovresti nutrirlo con una miscela..
  3. Se il bambino non vuole mangiare i broccoli, puoi dargli il cavolfiore.
  4. Non puoi rimproverare un bambino per essersi rifiutato di mangiare. Può rinunciare al cibo "adulto" per molto tempo.
  5. La mollica resiste a mangiare cibi complementari per diversi giorni e il cambio di prodotto non aiuta? Forse dimentica il nuovo cibo per una settimana..
  6. Per rendere più familiare il gusto del nuovo cibo, puoi provare il trucco e aggiungere un po 'di miscela alla purea..
  7. Un programma di alimentazione chiaro aiuta anche a evitare problemi con l'introduzione di alimenti complementari.

L'introduzione di alimenti complementari è una fase significativa nella vita di un bambino e un'ulteriore responsabilità per i genitori. Prima di iniziare a conoscere il cibo "per adulti", vale la pena consultare un pediatra. L'introduzione troppo precoce di frutta e verdura nella dieta può influire negativamente sul funzionamento dell'apparato digerente. Ma non puoi nemmeno trascinarlo fuori. È probabile che i bambini artificiali, che hanno iniziato a nutrirsi più tardi del periodo raccomandato, abbiano un ritardo nello sviluppo. Per evitare problemi, non si dovrebbe sperimentare, ma seguire le raccomandazioni sull'introduzione di cibi complementari, dosaggio di porzioni e non dare cibi proibiti, in particolare zucchero e sale. Quindi il bambino sarà felice di provare nuovi prodotti e crescere sano..

Tavolo di alimentazione complementare per l'alimentazione artificiale

La principale differenza tra lo schema di alimentazione complementare per i bambini alimentati artificialmente è un inizio precoce di conoscenza del cibo, poiché il tratto digestivo di un bambino artificiale ha precedentemente familiarizzato con prodotti diversi dal latte materno (formule del latte). E quindi, è più preparato a digerire i prodotti non caseari (puree vegetali e cereali). La tabella in questo articolo è adatta anche per le madri che non hanno abbastanza latte materno e non è possibile acquistare il latte artificiale..

È anche importante non dimenticare che l'aumento della quantità di qualsiasi alimento complementare dovrebbe essere graduale e effettuato con attenzione. Tutte le reazioni del bambino devono essere monitorate al fine di identificare tempestivamente i segni di intolleranza al prodotto.

Alimentazione complementare da mesi con alimentazione artificiale

Se il bambino non riceve latte materno, ma mangia esclusivamente latte artificiale, ha bisogno di ricevere prima una nutrizione aggiuntiva.
Per le persone artificiali, si consiglia di introdurre alimenti complementari da 4 mesi, mentre i neonati lo ricevono da sei mesi.
Quali alimenti complementari per mesi con l'alimentazione artificiale possono essere introdotti, quali regole devono essere seguite, in quale quantità nuovi prodotti dovrebbero essere offerti al bambino.

Regole di alimentazione complementare per bambini artificiali

La conoscenza precoce di nuovi prodotti di bambini che ricevono nutrizione artificiale è spiegata dalla necessità di ulteriori minerali, vitamine e altre sostanze utili. A differenza del latte materno, non ce n'è abbastanza nella formula..

Affinché il bambino accetti bene il nuovo cibo, è importante rispettare una serie di regole:

• Prima di prendere confidenza con i primi alimenti complementari, è meglio consultare un pediatra.

• Non è possibile trasferire immediatamente il bambino al cibo normale, parallelamente deve ricevere formule di latte.

• I nuovi prodotti sono consentiti solo se il bambino gode di buona salute. Situazioni stressanti, trasloco, dentizione: un motivo per rimandare nuovi piatti.

• Presentando al bambino il prodotto successivo, è necessario iniziare con mezzo cucchiaino. Se tutto va bene, la porzione viene gradualmente portata alla norma di età..

• Per le persone artificiali, gli alimenti complementari iniziano con succhi di frutta e puree. L'opzione più adatta sono i piatti di mele.

• In primo luogo, al bambino viene offerto cibo monocomponente e solo dopo ne vengono aggiunti di nuovi ai prodotti familiari. In questo modo è più facile monitorare la reazione del bambino ed escludere il prodotto che ha causato l'allergia..

• Se un bambino rifiuta di mangiare una porzione, non dovrebbe essere costretto a farlo.

• Se un prodotto non gli piace, è meglio posticiparne l'introduzione di 2 settimane e riprovare.

• Quando ti prepari, non migliorare il gusto dei piatti con spezie, sale e zucchero.

• Non è possibile introdurre nuovi prodotti nello stesso giorno. Ci dovrebbe essere una pausa di 3-7 giorni tra di loro. Questo è necessario per l'adattamento del corpo e per monitorare la reazione.

Se compaiono segni di allergia, il prodotto deve essere escluso per 1-2 mesi. Quindi riprova a introdurlo nel menu dei bambini.

• Nei primi mesi non è possibile trattare le briciole con cibi crudi. Devono necessariamente subire un trattamento termico. Possono essere bolliti, in umido o al vapore.

• In un primo momento, la consistenza dei piatti dovrebbe essere liquida e solo con la crescita del bambino per acquisire densità.

• Quando si scelgono alimenti di preparazione industriale, è importante tenere conto delle raccomandazioni sull'età, controllare la data di scadenza, leggere la composizione.

• Puoi migliorare il gusto dei cibi complementari con una miscela. Quando il bambino cresce, puoi aggiungere burro o olio vegetale ai piatti.

• È meglio iniziare a nutrirsi con alimenti complementari e poi integrare con il latte artificiale.

• È importante tenere conto non solo delle norme di età per il volume dei nuovi piatti, ma anche delle caratteristiche del tuo bambino.

Introduzione di alimenti complementari per mese

Che tipo di cibo ea che età è meglio entrare, puoi scoprire dalla tabella degli alimenti:

Prodotto / Mese4cinque678-910-12
VerdureFino a 30 gFino a 100 gFino a 150 gFino a 160 gFino a 180 gFino a 200 g
Succo e purea di fruttaFino a 30 gFino a 60 gFino a 60 gFino a 60 gFino a 80 gFino a 100 g
Porridge in acquaFino a 100 mlFino a 100 ml----
Porridge con latte--Fino a 100 mlFino a 150 mlFino a 180 mlFino a 200 ml
Burro--Fino a 4 gFino a 4 gFino a 5 gFino a 6 g
Olio vegetale-Fino a 3 mlFino a 3 mlFino a 3 mlFino a 5 mlFino a 6 ml
Tuorlo--¼ pz.¼ pz.½ pezzo.½-1 pz.
Bevande a base di latte fermentato--Fino a 40 mlFino a 100 mlFino a 200 ml300-400 ml
Cagliata--Fino a 40 gFino a 40 gFino a 40 gFino a 50 g
Biscotti per bambini---3-5 g5 g10-15 g
Un pesce----Fino a 30 gFino a 60 g
Carne---Fino a 40 gFino a 60 gFino a 80 g

Puoi iniziare l'alimentazione complementare di un bambino allattato artificialmente anche a 3 mesi. Tuttavia, ci devono essere indicazioni speciali per questo. Non dovresti affrettarti senza consultare un medico.

Al momento della conoscenza del cibo per adulti, la digestione del bambino dovrebbe stabilizzarsi, le coliche dovrebbero essere completamente assenti.

Se il bambino è pronto, puoi offrirgli mezzo cucchiaino di succo di mela. Quindi aumentare gradualmente la dose a 2 cucchiaini. Quando prepari tu stesso il succo, è importante filtrarlo dalla polpa..

All'inizio è meglio diluirlo con acqua. In un rapporto 1: 1. Dopo la mela, puoi offrire al tuo bambino il succo di pere, albicocche, pesche.

Consigli utili per le mamme: BABY UNDER YEAR

A 4 mesi iniziano con i succhi di frutta, se non sono stati trattati prima. Poi arriva il momento della purea di mele, pere, banane, albicocche e pesche.

È vietato introdurre piatti a base di frutta esotica a questa età: arancia, kiwi, mango.

Vale anche la pena posticipare l'introduzione del bambino con anguria e melone. Possono causare reazioni allergiche.

Dopo il trattamento termico, il frutto viene portato ad una consistenza purea e diluito con acqua.

Dopo succhi e purea di frutta, puoi iniziare a esplorare le verdure. I più sicuri sono cavolfiori, zucchine, broccoli..

Fino a 12 mesi, è meglio non offrire al bambino pomodori, cetrioli, melanzane, barbabietole, cavoli bianchi.

A questa età è già possibile cucinare cereali senza latticini da cereali senza glutine. I primi cereali sono il grano saraceno e il riso. Successivamente, puoi cucinare il porridge di mais.

Va tenuto presente che il riso è controindicato nei bambini con stitichezza. Ha un effetto rinforzante e non farà che aggravare la situazione..

A cinque mesi, un po 'di olio vegetale può essere aggiunto al porridge e al purè di patate. Migliora la digestione del cibo. Durante questo periodo, puoi dare non solo succo, ma anche cucinare composte di frutta secca..

Sono molto utili per il corpo e migliorano la digestione. Per la prima volta, anche la composta è meglio diluita con acqua bollita..

A 6 mesi, le porzioni di cibi complementari familiari vengono aumentate. Il porridge senza latticini viene cotto per metà con il latte. E poi il bambino è completamente trasferito al porridge di latte.

Inoltre, il tuorlo d'uovo appare nella dieta di un bambino allattato artificialmente. Puoi far bollire il pollo o le uova di quaglia. Questi ultimi sono considerati più ipoallergenici.

Non dovresti offrire ai tuoi piccoli scoiattoli. Può provocare allergie. È meglio posticipare la sua introduzione fino a quando il bambino ha 12 mesi..

A sei mesi, puoi aggiungere burro ai piatti, oltre a introdurre la ricotta e il kefir nel menu. Se segui il consiglio del Dr.Komarovsky, la ricotta e il kefir vengono introdotti nella dieta come primo alimento complementare.

Il pediatra sottolinea che di tutti i prodotti, sono più simili nella composizione alla formula e al latte materno, quindi il corpo del bambino si adatta meglio a loro.

A 7 mesi, arriva il momento del purè di patate. Quando si cucina a casa, è importante scegliere solo carni magre e utilizzare i filetti. Adatto a questa età: tacchino, coniglio, pollo, manzo.

La carne viene bollita, al vapore o in umido. Quindi viene portato a una consistenza purea in un frullatore o in un tritacarne. Puoi aggiungerlo a cereali o piatti di verdure.

È meglio non includere il brodo di carne nel menu dei bambini per almeno un anno.

A 8 mesi, la dieta viene reintegrata con cereali glutine. Il porridge può essere cucinato con semolino, farina d'avena, orzo, orzo e miglio..

Se il bambino mangia bene le purea di carne e ha già diversi denti, puoi offrirgli piatti con le polpette.

Ciò fornirà l'opportunità di sviluppare capacità di masticazione. Puoi anche preparare dei brodi vegetali per il tuo bambino, in cui le verdure verranno tritate finemente o schiacciate con una forchetta..

A 9 mesi, il bambino prova il pesce. È meglio frullare prima le varietà magre. Ad esempio nasello, pesce persico, merluzzo. Il pesce è bollito, in umido o al vapore.

È meglio scegliere i filetti di pesce. All'inizio, il pesce sostituisce i piatti di carne una volta alla settimana. Quindi 2 volte a settimana. È meglio non abbinare piatti di pesce e carne nello stesso giorno..

A 10-12 mesi, le porzioni di alimenti complementari aumentano notevolmente. E invece di una miscela prima di coricarsi, puoi già dare kefir o latte.

Quando si introducono cibi complementari, non è sempre possibile aderire a tutte le norme di età. Il bambino può reagire male a determinati cibi.

È importante identificare il prodotto che ha causato una reazione negativa nel tempo ed escluderlo per un po '.

Prenditi il ​​tuo tempo. La salute del bambino è più importante che seguire le norme. Inoltre, non è mai necessario forzare la mollica a mangiare piatti che non gli piacciono..

Meglio offrirli dopo un po '. Altrimenti, puoi far sì che tuo figlio non li ami per tutta la vita..

Quando si rifornisce il menu per bambini, sono importanti la pazienza e l'attenzione ai bisogni del bambino.

Organizziamo alimenti complementari per un neonato in alimentazione artificiale da mesi

Nonostante tutti gli slogan pubblicitari che lodano i vantaggi del latte artificiale, la loro composizione è lontana dal latte materno umano..

Per questo motivo, un bambino alimentato artificialmente viene introdotto agli alimenti complementari prima di un neonato. Ciò consente di prevenire carenze nutrizionali, contribuire allo sviluppo completo e tempestivo del bambino..

Da quanti mesi si possono introdurre alimenti complementari?

Contrariamente alla credenza popolare che gli intestini di un bambino sotto i 6 mesi di età non siano pronti a digerire alcun cibo? oltre al latte materno o ad una formula speciale, il corpo artificiale si adatta più velocemente alla lavorazione di nuovi prodotti.

L'espansione tempestiva e corretta del menu dei bambini consente di far fronte rapidamente a rigurgiti, coliche e stitichezza che spesso accompagnano l'uso del latte artificiale. Con il suo aiuto, lo sviluppo dell'anemia, il rachitismo viene prevenuto, il tasso di aumento di peso è normalizzato. L'introduzione tardiva di alimenti complementari è irta di inibizione nello sviluppo del bambino: imparerà in seguito a masticare, ingoiare cibo di una consistenza insolita.

Regole di base di introduzione

Il requisito principale per l'introduzione di alimenti complementari è che il bambino sia assolutamente sano. La sequenza di introduzione di nuovi pasti deve essere concordata con il pediatra. Ricorda subito l'elenco degli alimenti allergenici: latte vaccino, albume d'uovo di gallina, agrumi, noci, cereali contenenti glutine.

Altrimenti, ascolta il tuo medico e preparati a creare vibranti puree con un frullatore, una vaporiera, un tritacarne, un robot da cucina..

Promemoria per l'introduzione di alimenti complementari:

  1. In 1 pasto, al bambino viene offerto 1 nuovo prodotto.

Viene somministrato con volume quotidiano crescente. Ogni piatto insolito è offerto nella quantità di 1 /4 un cucchiaino, aumentando gradualmente la porzione fino a un volume corrispondente all'età del bambino;

  1. Nuovi cibi e bevande provengono solo da un cucchiaio.

L'abitudine di togliere tutto dalla bottiglia influenzerà negativamente lo sviluppo del bambino - imparerà in seguito a masticare e parlare.

  1. Gli alimenti complementari vengono sempre introdotti in posizione seduta.

Per la comodità di mamma e bambino, è meglio usare uno speciale seggiolone alto e lavabile.

  1. Consistenza degli alimenti complementari.

I primi nuovi elementi del menu dovrebbero essere serviti sotto forma di purè di patate o succhi, poiché il bambino non sa ancora come masticare e non ha il numero di denti richiesto per questo.

  1. Un nuovo prodotto viene introdotto una settimana dopo il precedente.

I genitori dovrebbero avere abbastanza tempo per valutare la reazione del bambino e del suo corpo ai cambiamenti nella nutrizione..

  1. Non forzare il tuo bambino a mangiare.

Non coltivare l'idea che sia ora di cibi complementari. Ogni bambino ha il suo ritmo di sviluppo e l'alimentazione forzata non farà che rallentare, sospendere l'aumento di peso;

  1. Tieni un diario alimentare.

In esso celebrerai il menu di tutti i giorni del bambino, le porzioni. Se hai un disturbo gastrointestinale o un'allergia, i tuoi appunti ti aiuteranno a determinare la causa;

  1. Offri un nuovo prodotto prima della miscela.

Dovrebbe essere caldo e fresco. Utilizzare piatti, elettrodomestici e posate sterilizzati per cucinare e nutrire;

  1. Allo stesso tempo dovrebbero essere introdotti alimenti complementari.

È meglio farlo durante il secondo pasto pre-pranzo, per vedere la reazione del corpo del bambino a un nuovo prodotto durante la giornata;

  1. Composizione, durata di conservazione e altre caratteristiche.

Quando acquisti puree e succhi nel negozio, presta attenzione alla composizione del prodotto, alla data di produzione, alla reputazione del produttore e all'età del bambino per il quale è stato creato. È inaccettabile che i componenti includano saccarosio, sale, destrosio.

Una giovane madre condivide i suoi consigli sulle regole per l'introduzione di cibi complementari per mese.

L'ordine di introduzione di alimenti complementari durante l'alimentazione artificiale di un bambino

L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe essere accompagnata da un rigoroso programma di alimentazione: 5-6 poppate, ciascuna delle quali, rimuovendo la miscela dalla dieta di un bambino di un anno, viene gradualmente sostituita da un pasto completo.

Il cibo del bambino è costituito da prodotti coltivati ​​o prodotti nella regione di residenza: questo è una sorta di garanzia della loro naturalezza. Quando si osserva un'allergia alimentare, il prodotto provocatore viene reintrodotto non prima di 1 mese dopo..

Non puoi introdurre cibi complementari se:

  • Il bambino è malato;
  • La vaccinazione programmata è stata effettuata meno di 3 giorni fa;
  • I denti del bambino stanno mettendo i denti, che è accompagnata da febbre, capricci, sonno instabile;
  • Il bambino si abitua ad alcuni cambiamenti nella vita: la madre è andata a lavorare, la famiglia è in viaggio o sta per traslocare;
  • Al bambino viene diagnosticata un'allergia, ci sono disturbi gastrointestinali, eruzioni cutanee.

Determina la disponibilità del bambino per i cibi complementari

È necessario introdurre nuovi prodotti, concentrandosi non solo sull'età del bambino, ma anche su altri segni del desiderio immediato del bambino di provare qualcosa di diverso dalla miscela.

Se il primo tentativo di dare il succo di briciole, purè di patate o porridge da un cucchiaio si è concluso con il fatto che ha fatto una smorfia, tossito o sputato, allora hai iniziato ad agire presto. Riprova tra un paio di settimane.

Segni del desiderio di un bambino di diversificare la propria dieta:

  1. Il bambino non mangia 1 litro di miscela al giorno, richiede poppate più frequenti;
  2. Le briciole hanno già i primi denti, fa masticare con la bocca, se gli dai qualcosa da provare;
  3. Quando si alleva un cucchiaio, il bambino apre la bocca e guarda concentrato il suo contenuto;
  4. È interessato al cibo dei suoi genitori, prende un piatto, cerca di assaggiare tutto;
  5. Il bambino prende una varietà di oggetti e li tira intenzionalmente in bocca;
  6. Il bambino si siede bene, controlla il corpo, gira la testa;
  7. Nel bambino, il riflesso di spinta della lingua è leggermente sbiadito. Se gli dai da bere da un cucchiaio, il suo contenuto non scenderà dal mento;
  8. Il peso del bambino è raddoppiato dalla nascita;
  9. Un bambino è pronto a mangiare da solo se ne ha la possibilità: prende il cibo con le mani, lo porta alla bocca, lo assaggia, lo ingoia o lo sputa.

Se osservi almeno 5 di questi segni ogni giorno, puoi tranquillamente iniziare a introdurre cibi complementari..

Opzioni per la prima poppata per un bambino artificiale

Il prodotto per il primo alimento complementare viene determinato insieme al pediatra che osserva il bambino. Può essere succo di frutta, verdura o purea di frutta, cereali. In ogni caso, dovrebbe essere solo 1 prodotto che ha subito una determinata lavorazione.

Frutta e verdura contengono molte vitamine necessarie per il corpo del bambino, sono facilmente digeribili. Il porridge è preferibile se il tuo bambino è in ritardo nell'aumento di peso. Dopo aver interrotto la scelta sulla purea di frutta, sii preparato che il bambino vegetale potrebbe non voler mangiare, perché è tutt'altro che gustoso.

Per la prima poppata, puoi preparare:

  • Succo di mela anallergico.

Se ti sembra troppo acido, puoi diluirlo con acqua bollita;

Da zucchine bollite, zucca, zucca, piselli, cavolfiori o broccoli. Puoi aggiungere un po 'di sale durante la cottura, un filo di olio di semi di girasole.

  • Purea di frutta.

Mela, pera, pesca o albicocca al forno.

Riso o grano saraceno cotto in acqua senza zucchero. Il primo è preferibile se il bambino soffre spesso di disturbi alle feci, il secondo - se si osserva stitichezza. Altri cereali non dovrebbero essere selezionati in quanto contengono glutine, che può scatenare reazioni allergiche..

Se ciò non è possibile, usa i tuoi spazi vuoti dal congelatore. Se questo non è il caso, è necessario acquistare succhi e puree creati industrialmente. Sono preparati con frutta e verdura biologica appositamente coltivata, il che è confermato da certificati di qualità.

La comparsa di muco nelle feci o nella diarrea del bambino è un motivo per escludere temporaneamente frutta e verdura dal menu, sostituendole con cereali. Se il primo alimento complementare si è trasformato in una reazione allergica, non rimandare l'ampliamento del menu delle tue briciole con orrore che lo hanno danneggiato con le loro "innovazioni", escludi solo per un mese il prodotto per il quale l'apparato digerente del bambino non è ancora pronto. Sostituiscilo con un altro alimento dopo che le eruzioni cutanee, le coliche e altri sintomi di allergia alimentare sono scomparsi.

La prima porzione di un nuovo prodotto non deve superare i 5 g (0,5-1 cucchiaini). Ogni giorno dovrebbe essere aumentato di 10 g fino a sostituire completamente la miscela in una certa alimentazione..

La consistenza della prima purea è liquida, anche la densità aumenta gradualmente. Contemporaneamente agli alimenti complementari, l'acqua bollita è inclusa nella dieta delle briciole - fino a 50 ml per un bambino fino a 6 mesi, fino a 100 ml per bambini fino a un anno.

Espansione mensile degli alimenti complementari

Per alcuni bambini, i pediatri consigliano di espandere il menu del cibo già a 3 mesi. Ciò può essere dovuto ad anemia, mancanza di vitamine nel corpo, scarso aumento di peso..

È importante aumentare gradualmente le porzioni di nuovi prodotti, nutrendo prima il bambino con una miscela: il volume totale di cibo ricevuto in 1 pasto dovrebbe essere di circa 150 ml. Ricorda di alternare cibi complementari e mangimi principali per non sovraccaricare il tratto digestivo del bambino. Per esempio:

  1. Miscela;
  2. Porridge + miscela;
  3. Miscela;
  4. Purea + succo + miscela;
  5. Miscela.

Di seguito sono riportati i consigli per preparare nuovi pasti per il tuo bambino e un tavolo per aumentare le porzioni in base all'età.

Nutrizione a 3 mesi

Diversifica il menu del tuo bambino con succo di frutta naturale. È meglio se per la sua preparazione viene utilizzata una mela verde. La polpa viene rimossa dal succo e il liquido viene diluito a metà con acqua bollita. Una bevanda calda viene data al bambino in poche gocce, la porzione viene leggermente aumentata ogni giorno. Nel tempo è consentito introdurre nel menu succhi di pesca, pera e albicocca.

Pasti a 4 mesi

Le puree di frutta e verdura vengono aggiunte ai succhi del menu in ordine autodeterminato. Dai frutti, dovresti dare la preferenza ad albicocche, pesche, mele verdi e pere, banana (è dato solo crudo).

Le migliori verdure complementari includono zucca, zucca, broccoli, cavolfiori, zucca, piselli, carote e patate. La prima purea deve essere monocomponente. Quando il bambino si abitua ai cibi offerti separatamente, possono essere mescolati in un piatto.

Verdure e frutta selezionate vengono pre-bollite, in umido o al forno. La purea si prepara con un frullatore, si può aggiungere un po 'di composto per rendere il bambino "familiare". È possibile diluire il piatto di verdure allo spessore desiderato con acqua bollita o il brodo rimasto dopo la cottura. La purea di frutta può portare alla consistenza richiesta usando il succo.

Invece della purea, è possibile introdurre il porridge senza glutine e senza latticini. Si prepara in acqua, la macinatura del cereale dovrebbe andare bene. Scegli farina di grano saraceno o riso. È meglio offrirlo a colazione e spostare verdura e frutta nel pomeriggio..

A 5 mesi

Un nuovo prodotto nella dieta del bambino è l'olio vegetale. Viene aggiunto alle purea di verdure, puoi lasciarlo cadere nel porridge se ha un sapore migliore per il bambino. L'olio d'oliva è un prodotto controverso, quindi discuti con il tuo pediatra la possibilità di includerlo nel menu dei bambini. I piatti possono essere un po 'più spessi, ma senza grumi. A volte il succo di frutta può essere sostituito con la composta. Anche quest'ultimo non deve essere reso troppo concentrato, è meglio diluire con acqua..

In sei mesi

È ora di trasferire la mollica nel porridge di latte. Per prima cosa vengono cotti nel latte, metà diluito con acqua bollente, quindi viene utilizzato un prodotto puro. Se sei allergico alle proteine ​​di mucca, puoi usare il latte di capra. È consentito aggiungere burro e tuorlo bollito a cereali e purea. Se le uova di gallina non funzionano, sostituiscile con quelle di quaglia. Il tuorlo può essere offerto al bambino come trattamento a parte strofinandolo con una forchetta e mescolandolo con la miscela di latte.

È consentito diversificare la dieta con kefir e ricotta. Sebbene il rispettato dottor Komarovsky ritenga che questi prodotti siano i migliori per i primi alimenti complementari, molti pediatri non condividono la sua opinione. Verificare con il proprio medico. Questi prodotti contengono batteri benefici per la microflora, molto calcio, ma creano un grande peso sui reni del bambino..

Pasti a 7 mesi

A questa età, puoi includere la purea di carne nella dieta. Per prepararlo, acquista carne senza grassi, vene e ossa. I filetti di coniglio, tacchino o pollo sono i migliori per i cibi complementari. Il vitello può essere utilizzato se il bambino non è allergico alle proteine ​​della mucca. La carne viene lessata o al vapore e poi tritata con un frullatore o un tritacarne.

Puoi diversificare il menu preparando non solo purè di patate di carne, ma anche patè, soufflé.

Il brodo di carne non viene utilizzato in alcun modo, anche in forma diluita per migliorare la consistenza della purea. Per stimolare lo sviluppo delle capacità masticatorie, puoi offrire alla mollica un bagel, dei biscotti per neonati o un crostino, leggermente imbevuto di composta, succo o kefir.

8 mesi

I cereali contenenti glutine vengono aggiunti alla dieta. Inizia a cuocere farina d'avena, orzo, orzo perlato, mais, porridge di miglio per le briciole. È meglio non introdurre la semola nella dieta per un massimo di un anno: è troppo ricca di calorie e la meno utile. La mollica può essere servita zuppa con polpette. Il suo ripieno di verdure dovrebbe essere familiare al bambino.

9 mesi

Il bambino può provare il pesce di varietà a basso contenuto di grassi, ad esempio nasello, merluzzo, pesce persico. I filetti devono essere cotti al vapore, bolliti, in umido o al forno. Esaminalo attentamente per i semi: la purea dovrebbe essere liscia e tenera. È ricco di vitamine e minerali ed è più digeribile della carne. Un piatto di pesce due volte a settimana dovrebbe sostituire uno a base di carne - più spesso non è necessario includerlo nel menu.

Nutrizione a 10-12 mesi

Durante questo periodo, le porzioni del bambino diventano più grandi, quasi non viene integrato con una miscela. Le puree vegetali diventano multicomponenti, si preparano cereali multicereali. Succhi di frutta e purè di patate vengono aggiunti a ricotta, kefir e yogurt per il gusto, lo zucchero è ancora vietato. I menù di carne e pesce sono accompagnati da cotolette al vapore. Invece del porridge, a volte puoi offrire spaghetti cotti nel latte. Preparare una casseruola con la frutta della ricotta.

Prova a offrire un pezzo di pane alla tua briciola per la zuppa. Non puoi macinare le verdure con un frullatore, ma semplicemente macinare o addirittura tagliarle a fette. Impastare il tuorlo con una forchetta. Un pasto può essere composto da più piatti contemporaneamente. Se il bambino è sano e non soggetto ad allergie alimentari, è possibile introdurre nuovi prodotti più spesso - 1 volta in 3 giorni. Puoi tranquillamente iniziare a svezzare il bambino dal biberon, poiché il suo menu è molto vario: si rimpinzisce.

Ricorda che tutti gli schemi sono variabili: quanto sopra è solo un piano approssimativo per l'introduzione di alimenti complementari per un bambino artificiale. Dovresti adattarti solo a tuo figlio, che potrebbe amare molto un prodotto e rifiutarne un altro per molto tempo. Consulta il tuo pediatra e accontenta il tuo bambino.

Quantità consentita di alimenti complementari in base all'età del bambino artificiale

Piatti4 mesi5 mesi6 mesi7 mesi8-9 mesi10-12 mesi
Succo di frutta, ml5-3040-5050-606070-8090-100
Purea di verdure, g5-3010-100150150-160170-180200
Purea di frutta, g5-3040-5050-606070-8090-100
Porridge in acqua, ml10-10010-100----
Olio vegetale, ml-1-333cinque6
Porridge al latte, ml--50-100150150-180200
Burro, g--1-44cinque6
Tuorlo d'uovo, pz--¼.¼.½.½-1.
Kefir, ml--10-3050-100100-200300-400
Cagliata, g--10-30404050
Biscotti Galette, g---3-5cinque10-15
Purea di carne, g---10-305060-70
Purea di pesce, g----10-3030-60

Aumento di peso approssimativo con una corretta introduzione di alimenti complementari

Età, mesi.4cinque678novedieciundici12
Aumenta, g750700650600550500450400350

Caratteristiche dell'introduzione di alimenti complementari ai bambini prematuri in IV

Se il tuo bambino è nato prematuramente, la questione dell'introduzione di alimenti complementari dovrebbe essere discussa esclusivamente con il pediatra che lo osserva. Il tempo per espandere il menu dipende dalla maturità dei suoi sistemi interni, dall'inizio della produzione di enzimi digestivi e dalla diagnosi dell'assenza di anemia. Molto dipende anche dal peso corporeo del bambino al momento del parto, dall'aumento di peso mensile.

Alcuni medici consigliano di introdurre alimenti complementari in un periodo di 4-6 mesi, a volte questo processo si attiva in 1-3 mesi con succhi di frutta e brodi vegetali.

Ai bambini prematuri vengono iniettati prima carne, tuorlo d'uovo, verdure, fegato e cereali multicereali. Questi ultimi sono preparati non in acqua, ma in miscela di latte o brodo vegetale. L'alimentazione complementare è completamente controllata da un pediatra e viene regolata in base ai risultati degli esami e delle pesate programmati.

Espansione del menu del bambino di mesi

AllattamentoMenu di esempio
4-5 mesi6-7 mesi8-9 mesi10-12 mesi
6: 00-7: 00Miscela di latte
9: 00-11: 00Porridge in acqua + succo di frutta + alimentazione supplementare con una miscelaPorridge di latte con burro + tuorlo d'uovo + succo di fruttaPorridge di latte con burro + tuorlo d'uovo + purea di fruttaPorridge multicereali al latte con burro + fette di verdure bollite + tuorlo d'uovo
12: 00-14: 00Miscela di lattePurea di verdure con olio vegetale + purea di carne + alimentazione supplementare con una miscelaZuppa di verdure + purea di verdure con olio vegetale + polpette di carne / pesceGuarnire le verdure con olio vegetale + cotolette di carne / pesce al vapore + casseruola di cagliata
17: 00-19: 00Purea di verdura o frutta + integratore con una miscelaPurea di frutta + ricotta + kefir + crostini di panePurea di frutta + kefir + ricotta + bagelYogurt con purea di frutta + biscotti biscottati
21: 00-22: 00Miscela di latte

Ricorda di seguire le dimensioni delle porzioni corrette per evitare di sovralimentare il tuo bambino con cibi potenzialmente pericolosi, come la ricotta. Da 8 mesi, i pasti principali vengono organizzati 3 volte al giorno, ma nessuno ha annullato spuntini leggeri, soprattutto per un corpo in crescita. Conserva sempre in frigorifero e porta con te a passeggio biscotti per neonati, succhi naturali, frutta, kefir.

Raccomandazioni per le mamme

Il tema dell'alimentazione complementare spaventa molti genitori, soprattutto vista la probabilità di allergie alimentari, le cui conseguenze non sempre vengono eliminate velocemente e facilmente. Molto spesso, i genitori di bambini pongono ai pediatri le seguenti domande:

  • Cosa fare se il bambino rifiuta di mangiare il cibo offerto?

Aspetta un po 'con gli alimenti complementari poiché il tuo bambino non è ancora pronto per questo. Stimola il suo interesse per il cibo passandolo a prendere durante i pasti, i pasti in famiglia.

  • Da quanti mesi il bambino smetterà di soffocare?

Dipende dalla velocità di sviluppo del corpo del bambino. In media, i bambini smettono di tossire mentre mangiano entro 9 mesi.

  • Cosa fare se, quando si introducono alimenti complementari, il bambino inizia ad avere problemi con le feci?

La stitichezza per più di 3 giorni o la frequenza delle feci più di 5 volte al giorno è al di fuori dell'intervallo normale. Rimuovi i nuovi alimenti dalla dieta del bambino fino a quando le sue condizioni non si normalizzano, sostituiscili con qualcos'altro accettabile per la sua età. Nota anche se hai accidentalmente esagerato le dimensioni delle porzioni..

  • Cosa fare se compaiono segni di allergia?

Discuti questo problema con il tuo pediatra in anticipo e, per ogni evenienza, acquista un antistaminico per bambini nel tuo armadietto dei medicinali di casa. Tenere un diario alimentare ti aiuterà a identificare un alimento irritante, rimuoverlo dal menu risolverà il problema..

  • Quello che non puoi nutrire un bambino fino a un anno?

Alimenti allergenici vietati (noci, miele, agrumi, frutta e verdura esotiche importate, pesce rosso).

  • Quali cereali pronti e purè di patate sono migliori per un bambino?

Nella scelta, fai attenzione alla corrispondenza del prodotto selezionato all'età del tuo bambino. Verificare la composizione del prodotto, l'integrità della confezione, la data di produzione. Nella classifica dei cereali per il 2016, il primo posto è stato preso dai vari prodotti dell'azienda Nestlé. I migliori purè di patate, secondo il parere di mamme esperte ed i risultati dei test di laboratorio, sono l'assortimento di TM "Gerber".

Un adeguato aumento di peso, l'assenza di disturbi gastrointestinali e reazioni allergiche indicano che stai facendo tutto bene. Il bambino è sano, allegro e mobile: è soddisfatto del suo menu e delle prelibatezze preparate da sua madre. Ma non affrettarti a trattare la mollica con prelibatezze dal tavolo "adulto" - questo è irto di gravi conseguenze per il suo corpo.

L'introduzione di alimenti complementari con l'alimentazione artificiale: la tavola

Una corretta alimentazione di un bambino fin dai primi giorni della sua vita è una garanzia della sua salute e forza. È molto importante che il bambino riceva il latte materno, che aiuta a rafforzare il sistema immunitario del bambino. Ma a volte, per una serie di motivi, alcune madri non possono allattare i loro bambini. In questo caso, la miscela di latte viene in soccorso. La scelta della formula del latte, così come l'ulteriore introduzione di alimenti complementari ai bambini allattati artificialmente, è un'occupazione molto responsabile, poiché è estremamente importante che il bambino riceva tutte le vitamine, i minerali e gli oligoelementi di cui ha bisogno per il pieno sviluppo e crescita..

Alimentazione artificiale: cosa devi sapere

Ogni madre sa che non esiste alimentazione migliore per un neonato del latte materno. Ha una composizione ottimale, una quantità equilibrata di tutte le vitamine e minerali utili che aiutano il bambino a rafforzare il sistema immunitario.

L'allattamento artificiale è necessario se il bambino rifiuta di allattare, la madre non ha latte materno, ci sono controindicazioni per attaccare il bambino al seno, in situazioni in cui la madre ha bisogno di uscire di casa e per altri motivi.

In questo caso, il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale. Ma prima di decidere su uno dei tipi di miscele, è necessario studiare le proprietà e la composizione dei prodotti presentati sugli scaffali..

Quando si sceglie una formula per neonati per un neonato, è importante conoscere i criteri principali che determinano una formula di qualità:

  • la composizione della miscela dovrebbe essere il più vicino possibile al latte materno, quindi è meglio optare per specie adattate;
  • non bisogna dimenticare le raccomandazioni sull'età e non passare alle fasi successive delle miscele prima del tempo stabilito;
  • non è consigliabile seguire ciecamente la pubblicità quando si sceglie una miscela;
  • scegli un prodotto che non contenga olio di palma o di colza;
  • particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle date di scadenza;
  • monitorare attentamente la reazione del bambino alla miscela selezionata.

Ideale per nutrire un bambino è il latte materno, che è unico nella sua composizione e contiene tutte le vitamine e i minerali necessari.
Ma succede che l'alimentazione artificiale è consigliata per il bambino e quasi sempre questa è una misura forzata.

Pertanto, prima di decidere il passaggio di un bambino all'alimentazione artificiale, è necessario consultare uno specialista che stabilirà se è necessaria una transizione all'alimentazione artificiale. Inoltre, uno specialista può aiutare una madre a scegliere la migliore formula di latte per il suo bambino..

L'alimentazione artificiale è un compito molto responsabile e difficile, nella cui attuazione è necessario conoscere e tenere conto di numerose sfumature.

È importante capire che l'alimentazione artificiale è un piacere piuttosto costoso e non bisogna risparmiare sulla salute del bambino scegliendo una formula più economica, e quindi meno adatta al bambino..

Regole di selezione della formula del latte

Nei primi mesi della sua vita, un bambino non è in grado di spiegare cosa lo infastidisce e possono esserci diversi motivi di preoccupazione. Uno di questi motivi è la scelta sbagliata del cibo per un bambino artificiale, che influisce negativamente sulla digestione delle briciole..

La metà di tutti i bambini soffre di coliche intestinali. Inoltre, una miscela selezionata in modo improprio può portare a briciole intestinali e un'ulteriore perdita di peso..

Ecco perché è molto importante affrontare la scelta della miscela in modo responsabile. Al fine di facilitare la selezione degli alimenti per neonati per neonati, esiste una classificazione per l'intera gamma di prodotti.

Classificazione delle miscele per consistenza

Va notato che, nonostante la consistenza del latte artificiale, si dividono in due tipi: acido e fresco. Per consistenza, si distinguono i seguenti tipi di miscele:

  • Le miscele secche rappresentano fino al 90% di tutti i prodotti presentati. Queste miscele assomigliano a polvere secca, sigillate ermeticamente in una scatola di cartone o di metallo. Prima dell'uso, è sufficiente diluire la polvere con acqua bollita.
  • Le miscele liquide devono solo essere riscaldate, poiché sono completamente pronte per l'uso. Lo svantaggio è il loro piccolo assortimento e la breve durata..

Classificazione delle miscele in base alla loro composizione

I produttori di formule affermano che l'intera gamma di prodotti è composta da latte intero. Le differenze dipendono dal grado di lavorazione del prodotto principale e quindi risaltano:

  • adattato (la base di tali miscele è il siero di latte demoralizzato). Sono leggeri, nutrienti e ben assorbiti dal corpo del bambino, il che li rende ideali per l'alimentazione dei neonati. Tali miscele sono rappresentate dai seguenti marchi: Nestle Nan, Semper, Nutricia Nutrilon;
  • parzialmente adattato - possiamo dire che questo tipo di formula per persone artificiali è più simile al latte materno, tuttavia, oltre al lattosio, contiene anche saccarosio;
  • quelli successivi - per la loro fabbricazione vengono utilizzati latte intero in polvere, saccarosio e amido;
  • non adattato - a base di caseina. Sono assorbiti più pesantemente dal corpo del bambino, quindi si consiglia di somministrarli solo dopo 6 mesi, quando si sviluppa l'apparato digerente del bambino. Presentato miscele inadeguate Similac, Nestlé Nistogen, Malyutka.

Classificazione delle miscele per scopo

Succede che, a causa di alcune peculiarità del corpo del bambino, vengono imposti requisiti speciali alle miscele di latte, che possono essere sia specialistiche che terapeutiche. Si distinguono i seguenti tipi di miscele:

  • per l'alimentazione dei bambini prematuri: il prodotto è ricco di proteine ​​del siero di latte e proteine, include le vitamine necessarie per il bambino e ha un alto contenuto calorico;
  • per l'alimentazione di bambini affetti da anemia da carenza di ferro - le miscele hanno un alto contenuto di ferro, sono consentite per bambini dai 4 mesi, possono essere utilizzate anche a scopo preventivo;
  • miscele di latte fermentato - ideali per l'alimentazione dei bambini con disturbi digestivi: coliche intestinali, disbiosi, costipazione, vomito o rigurgito. Questo prodotto contiene bifido e batteri lattici;
  • miscele ipoallergeniche - consigliate per i bambini allergici al latte vaccino;
  • miscele senza soia e lattosio - consigliate ai bambini che soffrono di allergia al latte vaccino, utilizzate nei casi in cui altre miscele ipoallergeniche non danno il risultato desiderato;
  • miscele antireflusso - consigliate in caso di rigurgiti frequenti del bambino, poiché contengono componenti speciali - addensanti (amido di mais o di riso, glutine di carruba).

Quando iniziare a introdurre alimenti complementari: regole e caratteristiche dell'introduzione

L'alimentazione complementare è una cosa molto seria. Abbastanza spesso, le madri hanno fretta di nutrire il loro amato bambino con qualcosa di gustoso, sinceramente preoccupate che il bambino dovrebbe essere stanco di mangiare la stessa cosa ogni giorno.

Nel frattempo, dovrebbe essere chiaro che ogni bambino è puramente individuale, il che rende impossibile parlare di un quadro specifico per l'introduzione di alimenti complementari. Si ritiene che i bambini allattati al seno possano ricevere solo il latte materno per un massimo di sei mesi e che i bambini artificiali possano iniziare a conoscere il cibo "per adulti" un paio di mesi prima

L'introduzione precoce e scorretta di alimenti complementari può essere irta di briciole. Il suo sistema digerente è ancora molto fragile e non completamente formato. Sui nuovi prodotti introdotti in anticipo, il bambino può subire varie conseguenze negative, che vanno da allergie e stomatiti, e terminano con gravi disturbi del tratto gastrointestinale.

La formazione dell'apparato digerente e la maturazione del sistema nervoso, cervello compreso, possono testimoniare la prontezza del bambino a mangiare altri alimenti, oltre al latte artificiale. Per determinare se questo momento è arrivato o meno, dovresti concentrarti sui seguenti segni:

  • prima di iniziare l'introduzione di alimenti complementari, il peso del bambino dovrebbe aumentare di circa 2 volte;
  • il bambino ha perso il riflesso di spinta con la lingua, impara a bere da un cucchiaio senza sputare liquido;
  • il bambino sa sedersi, girare la testa, scuoterla, dimostrando così che non vuole più mangiare;
  • se un bambino allattato artificialmente mangia più di un litro di latte artificiale al giorno e rimane affamato, allora è pronto per alimenti complementari;
  • il bambino è interessato al cibo "adulto" e cerca costantemente di assaggiarlo.

Per iniziare l'introduzione di alimenti complementari, non dovresti aspettare la manifestazione di tutti i segni della prontezza del bambino. Prima di conoscere nuovi prodotti, dovresti consultare un pediatra che ti aiuterà a redigere la tabella di alimentazione corretta.

Tavolo di alimentazione complementare

L'alimentazione complementare è fondamentalmente diversa dal latte artificiale, quindi è stressante per il corpo del bambino. Per conoscere nuovi alimenti nel modo più sicuro possibile, è necessario seguire le regole e la procedura per l'introduzione di un determinato prodotto. Più in dettaglio, il programma per introdurre alimenti complementari a un bambino artificiale può essere trovato nella tabella.

Il nuovo cibo può essere introdotto solo a un bambino somaticamente sano e questo dovrebbe essere fatto gradualmente, iniziando con un cucchiaino (prima di dare una bottiglia) e portando la dimensione della porzione a 150-180 grammi. Non è consigliabile introdurre un nuovo prodotto nella dieta nei giorni di vaccinazione..

C'è un malinteso, basato sull'esperienza delle nostre madri e nonne, che il succo di mela dovrebbe essere il primo alimento complementare. Per i bambini allattati artificialmente, il porridge viene introdotto come primo alimento complementare. Non dovresti usare la semola per questo. Contrariamente all'opinione della vecchia generazione che i bambini crescono bene e aumentano di peso con la semola, questo tipo di porridge contiene glutine. I cereali senza glutine includono riso, grano saraceno e farina d'avena. Sono venduti secchi in confezioni da 400 grammi e sono molto facili da preparare.

Lo stesso giorno, non è consigliabile dare al bambino 2 o più alimenti complementari diversi finché non si abitua a loro. A poco a poco, la madre sarà in grado di sostituire prima una poppata con una miscela di purea di verdure, e poi due o più. In questo caso, è necessario preparare il cibo per il bambino in modo tale che non riceva lo stesso piatto in entrambi i pasti..

A 5-6 mesi, i piatti di verdure vengono introdotti nella sua dieta. È meglio dare la preferenza alla purea di verdure a base di prodotti ipoallergenici, macinata a consistenza omogenea. I pediatri consigliano di introdurre un nuovo prodotto nella dieta del bambino al mattino, in modo che la madre abbia l'opportunità di osservare la reazione del corpo del bambino al nuovo prodotto. La ricotta e il tuorlo d'uovo vengono somministrati a bambini artificiali a 6-7 mesi.

L'albume non viene somministrato ai bambini, poiché le proteine ​​estranee minacciano il bambino con allergie e funzionalità renale compromessa.

All'età di 8 mesi, è ora di introdurre il tuo bambino alla carne. È meglio dare la preferenza a coniglio, tacchino, vitello. Tutto questo dovrebbe essere accuratamente attorcigliato e strofinato per ottenere una consistenza omogenea. Al fine di facilitare il travaglio materno, puoi utilizzare cibo in scatola per neonati acquistato. A questo punto, il bambino ha i primi denti ed è pronto a rosicchiare i frutti maturi (mele, pesche, banane, ecc.) Con piacere..

All'età di 10 mesi, il bambino è già bravo a mangiare da un cucchiaio e zuppe e piatti liquidi possono essere introdotti nella sua dieta. Tutto il cibo dovrebbe essere leggermente salato, poiché i reni del bambino non sono in grado di rimuovere il sodio dal corpo. Allo stesso tempo, puoi offrire al tuo bambino kefir, yogurt magro senza additivi e altri prodotti a base di latte fermentato. È anche l'ora dei piatti di pesce.

Invece di una conclusione

Se ci pensi, questo processo è piuttosto lungo e richiede la massima pazienza da parte della madre. In effetti, lo stato del sistema digestivo del bambino e la salute di tutto il suo corpo e persino il suo umore dipendono da come è pronta a seguire diligentemente tutte le istruzioni..

Il compito principale dei genitori quando si introducono alimenti complementari è rendere il passaggio dagli alimenti per neonati a quelli per adulti il ​​più sicuro possibile per il bambino. Osservando semplici regole, i genitori potranno trasferire il loro amato figlio a una nuova dieta senza problemi e con piacere in modo che cresca forte e sano..