Il parto artificiale è sempre pieno di rischi

Cos'è la nascita artificiale?

La gravidanza può essere interrotta per diversi motivi e in modi diversi. Nelle prime fasi, se una donna non vuole avere figli o può danneggiarla per motivi medici, vengono utilizzati farmaci che interrompono la gravidanza. In un secondo momento, in questi casi, l'aborto viene eseguito tempestivamente.

Se diventa necessario interrompere una gravidanza alla 20a settimana o più tardi, di solito non si tratta di riluttanza ad avere un bambino. Ma possono verificarsi patologie causate o provocate dalla gravidanza, che metteranno in pericolo la salute e talvolta la vita della futura mamma. L'obiettivo principale del parto artificiale è salvare la madre. Il bambino è vitale, ma solo nelle condizioni di terapia intensiva per bambini. Più piccolo è il bambino, minori sono le possibilità di sopravvivenza, quindi il travaglio viene stimolato solo quando necessario..

Qual è la differenza dall'aborto?

Le differenze tra i vari metodi di interruzione della gravidanza risiedono nel periodo in cui si verifica. L'aborto viene praticato fino alla 12a settimana su richiesta della donna e fino alla 16a, se vi sono indicazioni mediche diagnosticate in ritardo. Un bambino dopo un aborto non è in grado di sopravvivere al di fuori del corpo della madre, quindi non viene salvato. Riguarda solo la vita, la salute o il desiderio della madre. L'interruzione spontanea della gravidanza in questo momento è chiamata aborto spontaneo..

Dopo la sedicesima settimana, l'interruzione della gravidanza è già chiamata parto, prematura, se avviene spontaneamente, o artificiale, se provocata dalle azioni del medico. In questo caso, la sopravvivenza del bambino nato è possibile. Alcuni esperti considerano il parto come l'interruzione della gravidanza dopo la 14a settimana. Non solo le questioni terminologiche, ma anche legali sono associate al momento del parto..

Perché provocare un travaglio prematuro?

Soprattutto, stimolano il travaglio solo per ragioni mediche. Ciò è dovuto al grande rischio per la madre e il bambino, nonché al fatto che esiste un divieto legale su tali azioni. È inoltre vietato eseguire tale procedura in qualsiasi luogo diverso da un ospedale dotato di un'unità di terapia intensiva a tutti gli effetti. Nonostante il fatto che una donna non possa indurre il travaglio a volontà, deve accettare tale procedura..

La procedura viene eseguita secondo le seguenti indicazioni:

  • patologie degli organi interni incompatibili con la gravidanza;
  • gravi anomalie fetali identificate dopo la 16a settimana;
  • gravidanza congelata;
  • la necessità di un trattamento con farmaci potenti che hanno un effetto negativo sul feto;
  • trattamento eseguito durante la gravidanza pericoloso per il feto;
  • patologia della placenta;
  • preeclampsia;
  • sanguinamento;
  • alcolismo, tossicodipendenza, stile di vita asociale di entrambi i genitori.

Ci sono poche possibilità che il bambino nasca sano, quindi la salute della madre è in primo piano. Il travaglio può anche essere stimolato se la donna è stata violentata e non ha interrotto la gravidanza prima, è in prigione, o suo marito viene ucciso o disabile..

L'interruzione della gravidanza viene effettuata per motivi medici

Come avviene questo?

Il parto artificiale è una procedura piuttosto crudele. La questione della vita del feto passa in secondo piano o non passa affatto. Il metodo più semplice e più delicato per il feto è l'uso delle prostaglandine. Queste sostanze stimolano l'apertura della cervice e la contrazione dei suoi muscoli. Sono inseriti nella vagina sotto forma di supposte vaginali, compresse o gel. Di conseguenza, è possibile stimolare il travaglio con un sanguinamento minimo nella madre..

Come mezzi aggiuntivi, vengono utilizzati antispastici per aprire la cervice, sedativi, ossitocina, puntura del liquido amniotico. Nell'utero si verificano gli stessi processi del parto normale: la placenta viene separata, il tappo si allontana, la vescica fetale si rompe e il bambino nasce.

L'opzione operativa di consegna viene praticata dal 2 ° trimestre.

Un taglio cesareo minore non è diverso da come viene eseguita una normale interruzione di gravidanza. La donna lo trasferisce in anestesia generale. Questo metodo è preferibile se le condizioni della donna non consentono di trasferire la solita variante del parto..

Esistono tecniche che si basano sull'uccisione del feto e sull'espulsione o estrazione del già morto. Possono essere utilizzati solo se il feto non è assolutamente vitale..

Conseguenze per la madre

Il recupero dopo l'interruzione anticipata della gravidanza richiede più tempo rispetto al parto normale. A seconda delle condizioni, si consiglia di rimanere a letto 2-3 giorni in più. Ci vorrà da una settimana a un mese in ospedale, poi ci sarà un periodo di riabilitazione ancora più lungo. La possibilità di una seconda gravidanza dipende dalle condizioni della donna. Nella maggior parte dei casi, una gravidanza ripetuta minaccerà la vita della madre, quindi è controindicata.

Se l'operazione non ha avuto abbastanza successo, possono svilupparsi le seguenti complicazioni:

  • sanguinamento;
  • polipo placentare - il resto della placenta nell'utero;
  • processi infiammatori - ascessi, endometrite, annessite;
  • rottura della cervice a causa di una grave tensione muscolare.

Molte di queste complicazioni portano alla sterilità a causa di aborto spontaneo. Ecco perché, se esiste un'alternativa, i medici raccomandano di partorire in tempo e non prima. Se non ci sono alternative, devi correre dei rischi..

La gravidanza in futuro non è esclusa, ma è estremamente raramente raccomandata. Prima di pianificare il prossimo figlio, è consigliabile attendere 4-5 anni, quindi visitare l'esame e assicurarsi che il corpo della donna sia pronto per la procreazione. E se questo non è il caso, rifiuta di riprendere la gravidanza.

Il medico ti dirà in dettaglio come avviene il parto artificiale

Conseguenze per il bambino

Se il neonato è vivo e non presenta patologie evidenti, viene ricoverato nel reparto di terapia intensiva infantile. Il tasso di sopravvivenza dei neonati è piuttosto basso, dal 50% nelle prime fasi.

Se un bambino è nato con patologie significative, non verrà rianimato, poiché c'è un gran numero di rifiuti da bambini con patologie gravi. In alcuni casi, un bambino nasce morto o muore nelle prossime ore, nonostante i migliori sforzi del medico.

Questioni legali

Il parto artificiale è vietato in molti paesi del mondo. Anche in Russia viene periodicamente sollevata la questione del loro divieto. Ciò è dovuto al fatto che dopo la sedicesima settimana, i sensi del bambino sono quasi completamente formati, può sentire dolore. Sulla base di ciò, si ritiene che la procedura sia dolorosa per la madre e il bambino..

Gli attivisti che insistono nel vietare il parto artificiale credono che un bambino abbia diritto alla vita, quindi è inaccettabile interrompere una gravidanza prima del tempo. Vari aspetti sociali, compreso lo stupro, sono noti in anticipo ed è possibile interrompere una gravidanza prima della 12a settimana. Allo stesso tempo, rimane aperta la domanda su cosa fare per una donna la cui salute era a rischio dopo la 20a settimana.

Il movimento Prolife prende il diritto del bambino per la vita, che appare prima del momento del concepimento. Allo stesso tempo, gli attivisti aggirano la pesante gravidanza, minacciando la salute della madre o che hanno commesso uno stupro.

La legislazione nazionale richiede tale manipolazione solo in caso di indicazioni mediche o sociali e solo con il consenso della donna o dei suoi parenti, se non è in grado di prendere decisioni. Un elenco completo delle situazioni in cui è richiesta la consegna prematura è descritto nella legislazione. Anche il consenso della donna è obbligatorio. Se una donna è contraria all'intervento, può rifiutarlo e il medico non ha il diritto di insistere. Allo stesso tempo, la responsabilità di tutte le complicazioni ricade sulla paziente stessa, anche se la sua decisione è pericolosa per se stessa..

Prima della procedura, il medico è obbligato ad avvertire quanto dura il parto, come prepararsi, quali complicazioni possono essere e quale è il rischio di rifiuto da tale manipolazione. Questo principio è chiamato consenso informato volontario..

L'interruzione prematura della gravidanza è sempre molto pericolosa e rischiosa. Pertanto, tale manipolazione può essere eseguita solo secondo rigorose indicazioni..

Quanto dura il parto artificiale per motivi medici, come va e quanto tempo ci vuole

Portare un bambino è un processo naturale, ma purtroppo a volte sorgono serie difficoltà: il feto presenta anomalie, patologie oppure una donna non può sopportarlo fino alla data richiesta. Nei casi acuti, su decisione dei medici, viene prescritto il parto artificiale.

Parto artificiale

Il parto indotto è un'operazione seria che comporta un alto rischio per una donna..

Viene eseguito solo sotto rigorose indicazioni. Quando è necessaria la procedura, quali sono gli indicatori e le modalità della sua attuazione??

Cos'è

Fino alla 12a settimana di gravidanza, una donna può abortire di sua spontanea volontà. Quindi è possibile interrompere solo per motivi medici o sociali. L'operazione eseguita dopo 12-22 settimane è un parto artificiale. Per eseguire questa procedura sono necessarie buone ragioni: patologie fetali incompatibili con la vita, una minaccia letale per la madre, o lo stato di salute della donna in travaglio non consente di denunciare il bambino.

Cause del parto artificiale

Gli indicatori sono medici e sociali.

Indicazioni mediche

Una donna in travaglio deve sottoporsi a un esame completo per assicurarsi che l'operazione sia necessaria..

Gli indicatori medici includono:

  1. Anomalie genetiche del feto.
  2. Malattia mentale di una donna in travaglio.
  3. Malattie croniche di una donna, a causa delle quali è impossibile sopportare il feto prima del termine.
  4. Gravidanza congelata.
  5. Età della ragazza: meno di sedici anni.
  6. Distacco prematuro della placenta e sua disfunzione.
  7. Sanguinamento uterino.
  8. Anomalie fetali identificate allo screening.
  9. Tubercolosi, diabete mellito.
  10. Oncologia.
  11. Preeclampsia.
  12. Conflitto di Rhesus.
  13. Sifilide, rosolia.
  14. La necessità di chemioterapia e radioterapia.
  15. Abuso di droghe, alcol, alcuni farmaci durante la gravidanza.

Fattori sociali

Oltre ai fattori medici, i fattori sociali sono di grande importanza:

  1. Morte o invalidità del coniuge.
  2. Stile di vita immorale (droghe, alcol).
  3. Trovare la futura mamma in prigione.
  4. Concezione come risultato della violenza.
  5. Il paziente è privato dei diritti dei genitori per i bambini esistenti.

Il consiglio analizza i risultati dell'esame, le condizioni della donna e le condizioni di vita, di conseguenza, viene presa una decisione sulla necessità di un'operazione o meno.

Quanto dura il parto artificiale?

L'interruzione nel periodo dalle 12 alle 22 settimane di gravidanza è un parto artificiale. Quindi il medico può accettare solo un travaglio prematuro perché il feto è già formato. Per confermare il termine, al paziente viene prescritta un'ecografia di controllo.

Modi di condurre

Il parto artificiale viene effettuato solo in un istituto medico, un'unità di terapia intensiva e sono necessari medici qualificati. Questa è una procedura complessa che utilizza droghe pesanti..

  1. Stimolazione con prostaglandine, stimolano il travaglio.
  2. Interruzione del trattamento con Mifepristone. L'agente viene somministrato per via endovenosa.
  3. Taglio cesareo minore: la cavità addominale e il corpo dell'utero vengono tagliati.
  4. L'aborto salino non è praticamente utilizzato al momento. Il liquido amniotico viene sostituito con soluzione salina.
  5. Il metodo più inefficace è una puntura del liquido amniotico. Più spesso usato come metodo aggiuntivo.

Come il travaglio è causato dalle prostaglandine

A una donna viene iniettata una soluzione per via endovenosa o direttamente nella vagina (compresse, gel o supposte) prostaglandine. Questi sono farmaci che provocano il travaglio e ammorbidiscono la cervice. I più comuni: Dinoprost, Alprostadil, Edex, Prepidil, Singular, E29 gel vaginale. Inoltre, se necessario, vengono utilizzati Papaverine e No-Shpu. Questo metodo è più comune. Caratteristiche:

  1. Le medicine non entrano nella vescica amniotica, quindi non danneggiano il bambino.
  2. Svantaggio: ripetuto inserimento nella vagina, che provoca un'eccessiva contrazione dell'utero e il bambino è esposto all'ipossia.
  3. Se l'operazione con questi farmaci viene eseguita dopo 22 settimane, allora c'è un'alta probabilità di nascita di un bambino con patologie.

Come vanno quando si utilizza Mifepristone

Il Mifepristone o Mifegin è usato per bloccare l'azione degli ormoni progesterone, che sopprimono le contrazioni uterine. Questo è un aborto medico.

  1. Il metodo è praticamente indolore, il bambino muore più spesso.
  2. Se il feto sopravvive, alla donna viene iniettato cloruro di potassio per uccidere.
  3. Ha complicazioni: infiammazione dell'utero e delle appendici, sanguinamento.

Taglio cesareo minore

Metodo chirurgico, che viene eseguito da 13 a 20 settimane. Il medico seziona la cervice e il segmento inferiore.

Quindi estrae il feto, la placenta e ripristina l'integrità dell'organo. Fondamentalmente, l'operazione viene utilizzata quando, oltre all'aborto, è necessaria la sterilizzazione.

  1. Può essere utilizzato quando il canale del parto non è pronto.
  2. Il metodo è pericoloso e irto di grandi rischi..

Soluzione salina

L'interruzione artificiale con soluzione salina è il modo più disumano. Con un ago lungo, il liquido amniotico viene rimosso dalla vescica fetale e al suo posto viene versata soluzione salina. Di conseguenza, il bambino muore, subendo forti dolori ed emorragia cerebrale. E l'utero inizia a contrarsi e si verificano le contrazioni.

  1. I sentimenti nel paziente sono simili al normale parto..
  2. Vietato alle donne in travaglio con ipertensione e malattie renali.
  3. Se il bambino sopravvive ancora, allora nasce con gravi deviazioni..

Puntura della vescica fetale

La puntura della vescica fetale è un metodo ausiliario, è usato estremamente raramente con il parto artificiale. L'azione provoca un'ulteriore stimolazione dell'utero.

Ma il metodo provoca l'ipossia nel feto ed è possibile introdurre un'infezione nell'utero. Più spesso ricorrono a una puntura quando prolungano la gravidanza, dopo 41 settimane.

Quanto dura il parto artificiale

L'aborto artificiale è un processo complesso che dura a lungo. I metodi che utilizzano droghe richiedono da diverse ore a un giorno o più, a seconda delle condizioni della donna in travaglio. Se un'operazione o un metodo chirurgico viene eseguito utilizzando una soluzione salina, ciò avviene in 5-6 ore. L'andamento del parto dipende anche dalle condizioni della donna in travaglio, quindi i tempi sono molto relativi.

Implicazioni per la futura maternità

Dopo questa operazione, eseguita con uno dei metodi sopra indicati, il corpo richiede un lungo periodo di recupero. In media, da sei mesi a un anno, ma ancora una volta, questo è individuale. È possibile rimanere incinta dopo l'interruzione, ma c'è un grande rischio di aborto spontaneo. Pertanto, i medici insistono affinché entrambi i partner vengano sottoposti a esame prima di pianificare il concepimento. Se il risultato è positivo, la donna deve essere regolarmente monitorata da un medico per escludere complicazioni e problemi.

Previsioni per una donna incinta

Il parto artificiale è un grave stress per il corpo e in particolare per il sistema riproduttivo. Il processo è associato a rischi e complicazioni, le più comuni:

  1. Quando il parto avviene naturalmente nelle donne, viene attivato un meccanismo protettivo nel corpo, che aumenta la coagulazione del sangue, che previene forti emorragie. Quando il parto viene provocato artificialmente, questo processo non si verifica e c'è una minaccia di perdita di un grande volume di sangue..
  2. A volte una parte della membrana soffice può rimanere nell'utero, che presto cresce nell'utero e forma un polipo placentare. Ciò provoca sanguinamento e anemia in una donna. Per eliminare il polipo, è necessario raschiare la cavità uterina, che può causare nuove patologie.
  3. Una piccola percentuale di donne ha un grave problema con il sistema riproduttivo e non è in grado di concepire o avere un figlio in futuro. Anche la medicina moderna non può curare completamente questo disturbo e identificare tutte le cause della sua comparsa..
  4. Infiammazione dell'utero e delle appendici. Durante l'operazione, il collo, le ovaie e le tube di Falloppio possono essere danneggiati, il che porta a infezioni e altre complicazioni. Se inizi il trattamento di questi processi, può svilupparsi un ascesso: comparsa di ascessi, fino a sepsi e peritonite.
  5. A causa di tentativi impropri della donna in travaglio, le lacrime si formano sulla cervice, questo è un grosso problema per le prossime gravidanze.

Parto artificiale

Come si fa il parto artificiale?

La nascita indotta è l'interruzione della gravidanza nel secondo trimestre. Come sai, a volontà, una donna può sbarazzarsi di un bambino fino a 12 settimane. Successivamente - solo per indicazioni convincenti, possono essere causati sia da gravi problemi di salute della madre e (o) del bambino, sia da ragioni sociali. Quest'ultimo include lo stupro.

Morte fetale prenatale e malformazioni congenite

Il parto artificiale ha le indicazioni più pesanti quando il feto muore in utero. In questo caso, la procedura non può essere evitata. Va notato che non ci sono molti motivi per cui la morte del feto si verifica per un periodo superiore a 13 settimane. Queste sono gravi anomalie genetiche in un bambino, danni alle membrane di un'infezione, a seguito del quale il sacco amniotico scoppia e l'acqua inizia a fuoriuscire, sindrome antifosfolipidica, trombofilia. Il parto artificiale con una gravidanza congelata viene eseguito in modi diversi, ma i medici, ovviamente, in questo caso, cercano di fare tutto nel modo più sicuro possibile per la madre. Possono essere utilizzate manipolazioni distruttive della frutta. I medici, con l'aiuto di medicinali, provocano l'apertura della cervice e in alcune parti tirano fuori il feto da lì. Tutto questo in anestesia, ovviamente.

Ci sono casi in cui un bambino muore dopo una diagnosi invasiva, consigliata dai medici per scoprire se il bambino ha anomalie cromosomiche. Di solito è prescritto nei casi in cui gli screening prenatali danno un alto rischio di varie anomalie. Un genetista deve valutare attentamente i rischi prima di offrire a un paziente una procedura invasiva. Dove i rischi sono maggiori: perdere un figlio dopo una procedura invasiva o dare alla luce un bambino con disabilità.

Spesso i bambini muoiono a causa di un grave grado di insufficienza fetoplacentare, quando il flusso sanguigno nella placenta del cordone ombelicale è praticamente o completamente assente. Questa patologia può essere notata dalla donna stessa. L'ipossia fetale, la mancanza di ossigeno, si manifesta in una forte diminuzione del numero di movimenti del bambino, la loro forza. È per questo motivo che, al fine di determinare tempestivamente la sofferenza del feto, si consiglia a una donna di monitorare attentamente i movimenti del suo bambino. Se non lo sono affatto durante il giorno, consultare immediatamente un medico.

Il medico può suggerire la sofferenza del bambino quando misura l'altezza del fondo dell'utero, se è inferiore al normale - questo significa un ritardo nello sviluppo del bambino e ascolta il suo battito cardiaco con uno stetoscopio ostetrico.

Su un Doppler a ultrasuoni, il cosiddetto medico vede disturbi circolatori nel sistema madre-bambino. E il bambino ha un ritardo nello sviluppo. Il ritardo nello sviluppo di oltre 2 settimane è importante..

L'ospedale sta cercando di aiutare la donna. I contagocce sono realizzati con farmaci che migliorano la circolazione sanguigna. Ma non sempre aiuta..

Sul metodo dell'aborto

Il parto artificiale viene effettuato per motivi medici utilizzando metodi diversi, tutto dipende dalla situazione. Se una donna ha una gestosi tardiva, preeclampsia, viene eseguito un taglio cesareo di emergenza per lei. E questo è in qualsiasi momento.

La stimolazione del parto artificiale nel caso in cui un bambino abbia più malformazioni intrauterine può essere eseguita con l'aiuto dell'ossitocina, un farmaco che provoca forti contrazioni dell'utero. Ma prima, la cervice viene preparata per l'apertura. Per questi scopi, le prostaglandine vengono utilizzate sotto forma di gel, compresse, supposte. Inoltre, i medici eseguono la cosiddetta cessazione dell'attività fetale iniettando cloruro di potassio o digossina nel liquido amniotico. Questo deve essere fatto un giorno prima che venga provocato il parto artificiale. La prima soluzione viene iniettata nel torace del feto sotto guida ecografica. E il secondo farmaco è nel liquido amniotico. La digossina ha controindicazioni per l'uso nelle donne con gravi malattie cardiovascolari, insufficienza renale.

In numerosi forum femminili si parla di come viene effettuato il parto artificiale negli ospedali. È molto doloroso sia da un punto di vista psicologico che da quello fisico. Spesso le donne con contrazioni soffrono per più di un giorno..

Molti medici conoscono il modo più moderno e sicuro di parto artificiale, ma non tutti lo usano. È piuttosto costoso, poiché la procedura richiede il farmaco "Mifepristone". È un antiprogesterone. Sotto la sua influenza, si verificano cambiamenti nell'utero, caratteristici di quelli che si verificano prima di un aborto spontaneo. Inoltre, alla donna vengono somministrate prostaglandine, dopodiché iniziano già le contrazioni. Una interruzione tardiva della gravidanza in questo modo passa piuttosto rapidamente, soprattutto se il termine è breve, fino a 16-18 settimane. Poiché il feto è piccolo, non è necessaria una grande apertura della cervice. Una donna partorisce senza difficoltà. Ma dopo, è necessario eseguire il curettage della cavità uterina in anestesia, poiché la placenta immatura non può separarsi completamente dall'utero da sola. In generale, il curettage è una procedura obbligatoria per l'aborto spontaneo indotto nel secondo trimestre di gravidanza..

Ma sebbene quando si esegue il parto artificiale, il periodo di una gravidanza piuttosto grande, si verificano raramente complicazioni gravi. Questi includono perforazione della cervice e del corpo dell'utero, perdita di sangue molto grave che richiede trasfusioni di sangue e una reazione allergica all'anestesia. Più spesso ci sono conseguenze infettive dopo il parto artificiale, se gli strumenti sono stati coinvolti nel processo del parto, dopo di che non è stata eseguita un'adeguata terapia antibiotica preventiva per evitare l'endometrite.

Si ritiene che la nascita indotta a 20 settimane sia più sicura dell'aborto, ad esempio alla 14a. Pertanto, per le donne che non hanno indicazioni urgenti per l'interruzione della gravidanza, se si sviluppa, ma il feto ha dimostrato gravi malformazioni, i medici stanno cercando di posticipare i termini a più tardi.
Coloro che sono interessati a quanto costa il parto artificiale e chi contattare per la loro attuazione, è necessario sapere quanto segue. La procedura viene eseguita negli ospedali ginecologici convenzionali e negli ospedali per la maternità. Ma, ricorda, non su richiesta della donna, ma secondo precise indicazioni! Pertanto, non otterrai mai una risposta alla domanda su dove è possibile avere un parto artificiale per soldi senza una decisione della commissione medica. È un reato penale per un medico.

Recupero

Quando iniziano le mestruazioni dopo il parto artificiale, in quale intervallo di tempo attendere i giorni critici? I medici dicono che in questo caso tutto accade in modo simile al parto urgente senza successiva allattamento, cioè le mestruazioni arrivano in 6-8 settimane.

Ma è possibile rimanere incinta dopo il parto artificiale anche prima dell'inizio della prima mestruazione. Pertanto, è necessario scegliere una contraccezione affidabile. Di solito, si consiglia la contraccezione di barriera prima del primo periodo mestruale, seguita da contraccettivi orali per almeno 6 mesi. Questo è quanto tempo i medici consigliano di non consentire una gravidanza dopo il parto artificiale, il corpo ha bisogno di tempo per riprendersi. E se è stata rilevata una patologia cromosomica, potrebbe essere necessaria la consulenza di un genetista.

Quando si pianifica la prossima gravidanza, in questo caso, l'acido folico viene prescritto in un dosaggio elevato - 5 mg al giorno e è necessario iniziare a prenderlo 3 mesi prima del concepimento. Anche se questo non darà una piena garanzia della nascita di un bambino sano.

Parto artificiale

L'esito più favorevole di qualsiasi gravidanza è la nascita naturale di un bambino sano. Ma, sfortunatamente, non è sempre così. Ci sono molti casi in cui una gravidanza viene interrotta per un motivo o per l'altro in momenti diversi..

Nelle prime settimane di gravidanza, questo si chiama aborto e dalla 15a settimana si chiama nascita artificiale. A questo punto, il bambino è già completamente formato, deve solo crescere...

Indicazioni per il parto artificiale

Diciamo subito che secondo le leggi umane e statali, è vietato effettuare un parto artificiale solo su richiesta di una donna! Devono esserci rigide indicazioni mediche per questo, in rari casi - ragioni sociali. E il parto artificiale dovrebbe essere effettuato esclusivamente in un istituto medico, dove è presente un'unità operativa e di terapia intensiva. Inoltre, una donna deve prima sottoporsi a un esame completo..

Il parto artificiale può essere eseguito nei casi in cui il proseguimento della gravidanza rappresenta per la madre e / o il bambino un rischio maggiore rispetto alla cessazione. E uno di questi è lo sviluppo di vizi e anomalie in un bambino che sono incompatibili con la vita. La natura può essere ingiustamente dura, ma, ahimè, non possiamo influenzarla. E se numerosi esami confermano una diagnosi terribile, una donna può essere indotta a partorire artificialmente..

In alcuni casi, la gravidanza può essere incompatibile con la vita o la salute della madre. Ad esempio, se sviluppa diabete mellito, gravi malattie cardiovascolari, preeclampsia acuta, ridotta funzionalità renale o epatica, gravi disturbi del sistema nervoso centrale, ecc. In ogni singolo caso, in base alle condizioni della donna e agli indicatori medici, il medico può prendere una decisione sull'interruzione della gravidanza e il parto prematuro.

L'induzione del parto artificiale è offerta alle donne che hanno contratto la rosolia, la sifilide o la tubercolosi polmonare durante la gravidanza. La probabilità di sviluppare patologie e deformità in un bambino sullo sfondo di queste infezioni è estremamente alta.

Inoltre, si ricorre alla stimolazione del travaglio quando la gravidanza è prolungata (dopo 41 settimane) o quando il liquido amniotico si sta drenando, se dopo una giornata il travaglio non inizia da solo. Questa decisione può essere presa anche se in passato una donna ha perso un figlio in una gravidanza avanzata..

E la cosa più importante che ogni donna dovrebbe sapere, il cui destino le ha preparato una scelta difficile: il parto artificiale può essere eseguito solo con il consenso della madre, ad eccezione delle situazioni che minacciano la sua vita e richiedono un intervento di emergenza.

Metodi per eseguire il parto artificiale

Il parto artificiale può essere eseguito in diversi modi, a seguito del quale il bambino sopravvive e ha bisogno di cure o muore, e talvolta è lungo e doloroso. Tutto dipende dalla situazione, dalle indicazioni e dal motivo.

Quanto dura la nascita artificiale nel tempo

Indicazione Conseguenze del flusso del processo

Per vari motivi medici, i medici possono prescrivere un parto artificiale: di cosa si tratta, ogni donna che porta un bambino dovrebbe saperlo. Sono un metodo per interrompere la gravidanza da 20 settimane provocando un processo di parto prematuro. Questo concetto include anche l'induzione artificiale del travaglio, a partire dalla 41a settimana (cioè dopo la maturità), e la nascita di un bambino attraverso un taglio cesareo. Molte persone attribuiscono erroneamente al parto artificiale molti svantaggi, sebbene abbiano molti più vantaggi. Il medico non prescriverà mai questa procedura se non necessario..

Indicazioni

Se l'interruzione della gravidanza prima delle 12 settimane è chiamata aborto, il concetto di parto artificiale viene utilizzato nei periodi successivi. Questa procedura è prescritta solo in situazioni speciali e critiche. Prendendo una decisione così responsabile, il medico valuta sempre i pro ei contro, tenendo conto delle indicazioni mediche per il parto artificiale, che includono le seguenti condizioni del paziente:

malattie croniche che sono una controindicazione per la gravidanza: con loro, è fisicamente impossibile trasportare un feto; difetti o sottosviluppo del feto, determinati dai risultati della diagnostica ecografica o di speciali test di laboratorio; il parto artificiale è prescritto con una gravidanza congelata; anomalie cromosomiche identificate durante studi genetici; malattie gravi subite da una donna nel primo trimestre di gravidanza, se sono in grado di avere un impatto negativo sull'ulteriore formazione e sviluppo del feto; malattie cardiovascolari o oncologiche, il cui trattamento comporta l'assunzione obbligatoria di farmaci potenti e potenti, chemioterapia o esposizione alle radiazioni; tubercolosi, diabete mellito, malattie del sangue, rosolia, sifilide; disturbi mentali manifestati sullo sfondo della gravidanza; alcolismo dei genitori, uso di droghe; età troppo giovane del paziente (se non ancora 16 anni); cessazione della crescita fetale; sovramaturità (dopo la 41a settimana di gravidanza); disfunzione della placenta; sanguinamento uterino; preeclampsia (la pressione sanguigna è fuori scala); debole attività lavorativa; conflitto rhesus; inefficacia delle contrazioni spontanee.

Di norma, il parto artificiale viene eseguito per motivi medici, se esiste il rischio che una donna non sia in grado di dare alla luce un bambino da sola, se c'è una minaccia per la loro vita. Valutando il quadro clinico generale, il medico prende una decisione e ottiene necessariamente il consenso del paziente. Oltre a quelle mediche, esistono anche indicazioni sociali per il parto artificiale. Esso:

gravidanza derivante da violenza sessuale; privazione dei diritti dei genitori; stile di vita asociale degli sposi; la morte del coniuge o del suo conseguimento di invalidità di I e II grado durante la gravidanza della moglie; soggiorno dei coniugi durante questo periodo in luoghi di privazione della libertà.

Se, sulla base dei risultati di queste indicazioni (sia mediche che sociali), è stata presa una decisione sul parto artificiale, una donna non dovrebbe aver paura. Il livello moderno della medicina consente di eseguire questa procedura in modo rapido, indolore e senza conseguenze pericolose per la salute della madre e del bambino..

Avanzamento del processo

È abbastanza naturale che le donne vogliano sapere come sta andando il parto artificiale, quanto tempo ci vuole e se si tratta di un processo doloroso. Tutto dipenderà da quale metodo di interruzione artificiale della gravidanza è stato scelto dal dottore. Oggi ce ne sono diversi..

Assunzione di prostaglandine

Questo è un metodo obsoleto di parto artificiale, che consiste nell'assunzione dell'ormone prostaglandina. Questo farmaco provoca contrazioni facendo dilatare lentamente la cervice. È una procedura dolorosa e lunga. Ora la prostaglandina viene utilizzata con questo scopo in tandem con il farmaco Mifegin. Tale nascita artificiale viene eseguita a 18-20 settimane in modo che il bambino nasca non vitale.

Il ricevimento di Mifegin

Questo metodo di parto artificiale ha un altro nome: aborto medico. Viene eseguito più spesso in un secondo momento con l'aiuto del mifepristone (Mifegin). Dopo 36-48 ore, al paziente viene somministrato un analogo delle prostaglandine (Misopristol). A differenza del metodo precedente, questo è considerato più sicuro e indolore. Quando si esegue un aborto medico per più di 22 settimane, il bambino sopravvive raramente, ma nasce con gravi complicazioni e patologie. Dato questo fatto, al paziente viene iniettato cloruro di potassio per uccidere il feto: provoca l'arresto cardiaco nel bambino o l'interruzione del suo afflusso di sangue attraverso il cordone ombelicale. A questo proposito, si consiglia di effettuare il parto artificiale al 5 ° mese di gravidanza, ma non successivamente.

Aborto salino / "Riempimento"

Il liquido amniotico (circa 200 ml) viene pompato fuori dall'amnion (vescica fetale) con un lungo ago medico e al suo posto viene iniettata una soluzione salina ipertonica (20%). Il feto muore per ipernatriemia (aumento della concentrazione plasmatica di sodio) e disidratazione (perdita di acqua). Il feto viene rimosso 24–48 ore dopo questa iniezione. Le prostaglandine sono usate per indurre tale parto artificiale. Durante un aborto salino, una donna prova le stesse sensazioni del normale parto, solo il feto nasce molto più piccolo. Spesso, in questi casi, compaiono bambini abbastanza vitali, quindi i medici usano questo metodo meno spesso dell'aborto chirurgico..

Via transaddominale

Se ci sono controindicazioni all'introduzione delle soluzioni di cui sopra all'interno, utilizzare il metodo di espansione della cervice utilizzando strumenti medici, dopo di che viene aperta la vescica fetale. Il metodo transaddominale in questi casi è usato abbastanza raramente, quando altri metodi sono controindicati, in quanto possono portare alla rottura della cervice, al travaglio prolungato o all'infezione..

A seconda del tipo di metodo scelto, puoi scoprire quanto dura il parto artificiale: dalle 12 alle 48 ore, come una normale consegna. Ciò sarà influenzato dalla durata della gravidanza e dalle caratteristiche individuali del corpo della donna..

Effetti

Il momento più spaventoso per tutte le donne sono le conseguenze del parto artificiale, che in futuro potrebbe influire sia sulla loro salute che sulle condizioni del bambino. Esistono molti miti diversi su questo metodo, ma quasi tutti possono essere sfatati. Il livello della medicina moderna è tale che il medico non rischierà la vita e la salute della madre e del bambino. Le conseguenze sono possibili solo con patologie, complicazioni e procedure eseguite in modo errato (che è estremamente raro). Questi includono:

Emorragia abbondante. Sviluppo di un polipo placentare, che può anche portare a sanguinamento prolungato o anemia grave da carenza di ferro. In una tale situazione, è prescritta una procedura di raschiatura. Processi infettivi e infiammatori degli organi genitali interni o nell'area degli organi pelvici. Possono iniziare sulla superficie della cavità uterina, che è stata ferita a seguito della procedura, e diffondersi alle tube di Falloppio e alle ovaie. Infertilità. Violazione del ciclo mestruale. Spesso, le mestruazioni dopo il parto artificiale possono richiedere troppo tempo a causa di forti emorragie dovute a lesioni all'utero. Avvelenamento del sangue. Cambiamenti significativi nei livelli ormonali.

Se tutto è stato fatto secondo le indicazioni mediche, l'induzione artificiale del travaglio è un processo completamente sicuro per la salute di donne e bambini. Se il medico lo consiglia vivamente, è necessario valutare i pro ei contro e fidarsi del livello moderno della medicina.

"Data di nascita

Com'è il parto artificiale

In una donna sana con una gravidanza normale, finisce in un processo naturale: il parto. Se sorgono problemi durante la gravidanza, deve essere interrotto - per causare un parto artificiale. Il parto artificiale è talvolta chiamato stimolazione del travaglio quando il feto è in ritardo da più di 41 settimane, così come il parto con taglio cesareo.

Quanto dura il parto artificiale??

Il parto indotto, a differenza degli aborti precoci, viene effettuato in un secondo momento.

Di solito questo metodo viene applicato da 15 a 23 settimane dopo l'ultimo periodo..

Devo dire che il parto artificiale è vietato in molti paesi, inclusa l'America. In Russia, viene utilizzato solo per motivi medici o sociali..

Indicazioni per il parto artificiale

Esiste un elenco di indicazioni mediche per il parto artificiale, seguito dai dipendenti che sono incaricati dell'istituto medico in cui eseguiranno questa operazione. Indica i casi in cui tale parto è causato senza ulteriori esami..

Minaccia per la vita di una donna

Di norma, questo viene fatto se l'ulteriore sviluppo della gravidanza rappresenta una minaccia per la vita della donna. Ad esempio, a volte è necessario ricorrere al parto artificiale nei casi in cui le malattie croniche di una donna (ad esempio, reni, sistema cardiovascolare o nervoso, fegato) si aggravano così tanto durante la gravidanza che l'ulteriore gravidanza rappresenta una minaccia per la sua vita.

Difetti dello sviluppo del bambino

Un'indicazione per il parto artificiale può essere patologie che si sono sviluppate nel feto, a causa delle quali la nascita di un bambino sano è impossibile. Ad esempio, alcune malattie infettive, in particolare la rosolia, se una donna ne viene infettata durante la gravidanza, nella maggior parte dei casi portano allo sviluppo di gravi patologie degli organi interni, del sistema nervoso, del cervello fetale, il più delle volte incompatibili con la vita.

Può anche essere infezioni pericolose come la tubercolosi o la sifilide. Succede anche che alcune malformazioni del bambino possano rivelarsi solo nelle fasi successive della gravidanza. Possono essere entrambi insignificanti e successivamente risultare incompatibili con la vita..

I medici, a seconda della loro gravità, possono consigliare di interrompere la gravidanza, ma l'ultima parola spetta sempre alla donna.

Indicazioni sociali

Esistono anche indicazioni sociali per l'interruzione tardiva della gravidanza. Esso:

gravidanza derivante da stupro; una decisione del tribunale per privare una donna dei diritti dei genitori in relazione ad altri bambini; la morte di un marito durante la gravidanza di una donna o il suo ottenere una disabilità del 1 ° o 2 ° gruppo; trovare una donna in una colonia o in una struttura di detenzione.

Qualunque siano i metodi moderni per interrompere la gravidanza in un secondo momento, moralmente questa è una procedura difficile.

Come si svolge il parto artificiale??

Aborto salino

Ad esempio, uno di questi è un aborto salino, quando 200 g di liquido amniotico (amniotico) vengono pompati fuori dalla vescica fetale con un ago lungo e viene invece iniettata una soluzione salina. Per qualche tempo, il bambino muore dolorosamente, il più delle volte per un'emorragia cerebrale. Dopo un po ', l'utero della donna inizia a contrarsi - iniziano i dolori del travaglio, come nel normale parto, tranne per il fatto che la dimensione del feto è più piccola.

Iniezione dell'ormone femminile prostaglandina

Il parto artificiale viene effettuato in un altro modo: con l'aiuto di un'iniezione dell'ormone femminile prostaglandina, che provoca dolori del travaglio e dilatazione della cervice. Per lo stesso scopo viene utilizzato anche l'ormone ossitocina. Con il parto artificiale per più di 22 settimane, i bambini nascono spesso vivi, ma con gravi patologie. Alcuni farmaci causano l'arresto cardiaco.

Piccolo taglio cesareo

È anche possibile eseguire il parto artificiale con il metodo di un piccolo taglio cesareo. Il parto artificiale non passa sempre inosservato per la salute di una donna. La loro conseguenza può essere un sanguinamento grave, lo sviluppo di un polipo placentare sanguinante, processi infiammatori negli organi pelvici, comprese le tube di Falloppio e le ovaie, nonché infertilità..

Un'operazione del genere rappresenta un enorme rischio per la salute fisica e mentale di una donna, non per niente è vietata in molti paesi. Pertanto, vale la pena augurare che le circostanze che costringono a ricorrere a tale misura non si verifichino..

© Elena Timoshenko, Dealinda.ru

Nascita artificiale come ultima risorsa

Parto artificiale... Sfortunatamente, a volte la vita si sviluppa in modo tale che è impossibile consegnare in sicurezza una gravidanza. Molto spesso, la gravidanza viene interrotta eseguendo aborti nelle prime fasi della gravidanza - fino a dodici anni. Tuttavia, a volte le circostanze si sviluppano in modo tale che diventa necessario interrompere la gravidanza in un secondo momento..

Sono questi aborti che vengono chiamati parto artificiale. Vengono eseguiti solo per ragioni sociali e mediche strettamente limitate, ma non su richiesta della donna stessa, come nel caso degli aborti ordinari. Molte donne sono interessate a: fino a quando hanno un parto artificiale? Di norma, vengono effettuati tra le 15 e le 22-23 settimane di gravidanza..

Varietà di parto artificiale

Uno dei tipi di interruzione artificiale della gravidanza è il cosiddetto aborto salino. In tutta onestà, va notato che di recente tale interruzione della gravidanza è stata utilizzata sempre meno spesso, poiché il rischio di sviluppare varie complicazioni dal corpo della madre è molto alto.

L'aborto salino viene eseguito come segue: liquido amniotico - circa 200 ml. perforando la vescica amniotica, il medico si sgonfia. E il volume vuoto viene riempito con una soluzione salina speciale: cloruro di sodio. Il bambino è circondato da soluzione salina e inizia a morire. La morte di un bambino con questo tipo di aborto è estremamente dolorosa e lunga. Il bambino muore lentamente per diverse ore. La morte fetale si verifica in più fasi: prima, sotto l'influenza del cloruro di sodio, si forma una grave ustione chimica, quindi l'idratazione e solo dopo - emorragia cerebrale, che, di fatto, diventa la causa della morte del bambino.

Dopo un po ', la donna inizia i dolori del travaglio, che contraggono l'utero e spingono fuori il feto. In medicina, un tale frutto è chiamato "caramella" - a causa del colore rosso vivo della pelle, che si verifica a causa del fatto che sotto l'influenza di una soluzione salina, la pelle diventa più sottile e i vasi sanguigni diventano visibili.

Qualsiasi medico - un ginecologo è semplicemente obbligato ad avvertire una donna che vuole avere un parto artificiale salino su ciò che sperimenterà un bambino, il cui sistema nervoso e tutti i recettori del dolore sono già completamente formati. Inoltre, l'aborto con sale presenta uno svantaggio molto significativo: a volte i bambini sopravvivono e rimangono disabili..

Più spesso, i medici usano una sostanza come la prostaglandina per il parto artificiale. Questa sostanza è un ormone femminile che porta ad un ammorbidimento della cervice e al verificarsi di dolori del travaglio. In poche parole, inizia il travaglio pretermine. Le flebo endovenose possono essere utilizzate anche con un farmaco come l'ossitocina. L'ossitocina è anche un ormone che provoca la contrazione della muscolatura liscia dell'utero e l'inizio del travaglio..

In alcuni casi, viene eseguito un taglio cesareo minore, durante il quale viene rimosso il feto. A causa del fatto che i polmoni del bambino non sono ancora maturi, una volta fuori dall'utero, muore semplicemente di ipossia.

Indicazioni per il parto artificiale

Un'altra domanda che preoccupa molte donne: dove si può fare il parto artificiale? Per fare ciò, una donna dovrebbe consultare un ginecologo presso la clinica prenatale nel luogo di registrazione.

Come accennato in precedenza, il parto artificiale viene eseguito solo se esistono rigide indicazioni sociali o mediche. La presenza di indicazioni mediche, di regola, è stabilita da una commissione speciale, che viene creata presso l'istituto medico in cui verrà effettuato il parto artificiale. La donna sarà esaminata attentamente in anticipo, verranno prescritti numerosi esami e, se necessario, consultazioni di specialisti ristretti. E solo se non c'è modo di mantenere la gravidanza.

Esiste un elenco rigoroso di malattie che sono indicazioni per il parto artificiale:

Il parto artificiale può essere eseguito se una donna incinta è infetta da malattie infettive come la rosolia, che possono portare allo sviluppo di gravi patologie degli organi interni del feto, spesso incompatibili con la vita, la tubercolosi e la sifilide. A proposito, negli ultimi due casi, le indicazioni sono molto condizionate..

Malformazioni dello sviluppo identificate in un bambino che non sono compatibili con la vita

Con nostro grande dispiacere, la natura a volte commette errori mostruosi, a seguito dei quali ci sono alcune patologie nello sviluppo delle future briciole. In questo articolo, non scopriremo perché questo sta accadendo, lo accetteremo semplicemente come un fatto inevitabile. Queste patologie possono essere molto diverse, da lievi a estremamente gravi, privando il bambino di una possibilità di vita. Ma anche in questo caso la parola decisiva resta sempre alla madre - solo la donna deve decidere, è pronta a superare tutte le prove fino in fondo.

Gravi malattie sistemiche della madre

Nel caso in cui una donna abbia malattie sistemiche, ad esempio difetti cardiaci complessi, malattie del sistema nervoso, gravi malattie del fegato e dei reni, sistemi circolatorio e vascolare, la gravidanza può rappresentare una vera minaccia non solo per la salute, ma anche per la vita futura. mamma. Pertanto, nei casi più estremi, quando nessun'altra misura è rilevante, i medici sono costretti a ricorrere a misure estreme - per indurre un parto artificiale. Ma, ovviamente, in questo caso, l'ultima parola decisiva rimarrà alla madre..

Oltre alle indicazioni mediche per il parto artificiale, ce ne sono una serie di quelle sociali. Questi includono:

Decisione del tribunale sulla privazione dei diritti dei genitori o sulla loro limitazione in relazione ad altri bambini. Gravidanza derivante dallo stupro di una donna, ovviamente soggetta al suo desiderio. Trovare una donna in un centro di custodia cautelare o in altri luoghi di privazione della libertà. Morte di un marito durante la gravidanza di una donna. Ottenere un marito del primo o del secondo gruppo di disabilità durante la gravidanza di una donna.

Ma è improbabile che sia possibile utilizzare il parto artificiale come mezzo per porre fine a una gravidanza indesiderata: nessun medico accetterà una cosa del genere. Ma anche se riesci a trovare uno specialista senza scrupoli che ha accettato di eseguire un parto artificiale, pensaci dieci volte: sei pronto a uccidere una persona vivente? In effetti, a differenza degli aborti, a causa del parto artificiale, nascono bambini completamente formati, molti dei quali sono persino in grado di piangere. E muoiono di ipossia. Credimi, poche donne sono in grado di sopravvivere tranquillamente a questo..

Journal → Interruzione medica della gravidanza

Non c'è posto per la parola "aborto" nel lessico o nella mente di una donna che sogna un bambino. Tuttavia, questo verdetto finisce, purtroppo, non una gravidanza desiderata.

Il termine "aborto" si riferisce all'interruzione della gravidanza fino a 28 settimane, contando dal giorno dell'inizio dell'ultima mestruazione (distinguere tra aborto precoce e tardivo - rispettivamente fino a 12 o da 12 a 28 settimane). Dopo 28 settimane, l'interruzione della gravidanza è chiamata "parto prematuro". Un aborto può essere spontaneo (aborto spontaneo) o indotto. Sarà circa il secondo. E toccheremo solo il tema dell'interruzione della gravidanza per motivi medici.

È possibile interrompere una gravidanza per motivi medici indipendentemente dall'età gestazionale e rigorosamente in un ospedale multidisciplinare. Con ordinanza del Ministero della salute e dello sviluppo sociale della Federazione Russa del 3 dicembre 2007 N 736 "Sull'approvazione dell'elenco delle indicazioni mediche per l'interruzione artificiale della gravidanza", è stato presentato un elenco di malattie in presenza delle quali è desiderabile interrompere la gravidanza.

Questo elenco include malattie come: infettive e parassitarie (tubercolosi e rosolia); neoplasie maligne che richiedono chemioterapia o radioterapia nell'area pelvica; malattie del sistema endocrino, disturbi nutrizionali e disturbi metabolici (diabete mellito, iperparatiroidismo, acromegalia, prolattinoma, sindrome di Itsenko-Cushing); alcune malattie del sangue e degli organi emopoietici; disordini mentali; malattie del sistema nervoso (comprese epilessia, catalessia e narcolessia); neoplasie maligne dell'organo della vista; malattie del sistema circolatorio (difetti cardiaci reumatici e congeniti, malattie del miocardio, dell'endocardio e del pericardio, disturbi del ritmo cardiaco, malattie vascolari, ipertensione, ecc.); alcune malattie dell'apparato respiratorio e digerente, del sistema genito-urinario, del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo; malattie associate alla gravidanza; anomalie fetali congenite, deformità e anomalie cromosomiche.
In altre parole, se la continuazione della gravidanza o il successivo parto porterà a un deterioramento delle condizioni della donna e, tra le altre cose, rappresenterà una minaccia per la sua vita, i medici possono suggerire di interrompere la gravidanza. Un altro gruppo di ragioni è l'identificazione delle anomalie fetali o l'identificazione della non vitalità fetale attraverso la diagnosi prenatale.

Esistono quattro tipi di aborto: aborto medico, che viene eseguito con farmaci per un massimo di 6 settimane; mini-aborto (aspirazione sotto vuoto) fino a 5 settimane; chirurgico (aborto operativo), eseguito sotto forma di curettage della cavità uterina; il parto artificiale, che viene effettuato nel terzo trimestre, avviene secondo il meccanismo del parto ordinario e termina con il curettage.

Cosa dovrebbe sapere una donna a cui viene offerto di interrompere una gravidanza? In primo luogo, secondo la legislazione della Federazione Russa (documento "Sulla protezione della salute dei cittadini" del 22 luglio 1993, articolo 36 "Interruzione artificiale della gravidanza"): "Ogni donna ha il diritto di decidere autonomamente la questione della maternità". In secondo luogo, un verdetto come l'interruzione della gravidanza può essere emesso dopo aver esaminato la paziente in un ambiente ospedaliero solo da un consiglio del medico curante, uno specialista specializzato (terapista, chirurgo, oncologo, ecc.) E il capo di un'istituzione medica. Cioè, il medico della clinica prenatale non ha il diritto di prendere tali decisioni o persuadere una donna ad abortire. Ahimè, la foto, quando una donna sana arriva alla produzione sul display LCD, e lì le viene detto: “Non lo sopporti comunque. Forse interrompi? ”, Viene descritto sempre più spesso dalle future mamme. Se si verifica una situazione simile, scrivere una dichiarazione indirizzata al primario del consulto con un reclamo su un medico specifico.

Tuttavia, se la diagnosi è confermata (e confermata da diversi specialisti), al fine di preservare la tua vita e la tua salute, nonché la possibilità di partorire in futuro, devi essere d'accordo con il verdetto dei medici. Le donne che hanno superato questo test vogliono desiderare di non arrendersi, non chiudersi in se stesse, non rifiutare l'aiuto di persone care o psicologi e credere che si possa conoscere la felicità della maternità, anche se un po 'più tardi.

04 ottobre 2009 alle 21:07

Il cugino di mio marito ha vissuto questa cosa alcuni anni fa. Un'ecografia ha rivelato un ingrossamento patologico del fegato del bambino e letteralmente con la forza, come dice lei, è stata portata in ospedale e ha provocato il parto. È ancora molto preoccupata per questo, inoltre, non si è protetta da un anno e non può rimanere incinta. Speriamo che possa provare la gioia della maternità..

A tempo debito, mi è stato detto che se lascio la gravidanza, ci saranno 2 cadaveri. Si è tenuta una consultazione, cioè diversi medici hanno deciso cosa e come fare. Si sono interrotti su indizi, per un breve periodo - quattro settimane no. E la testimonianza era molto seria. Lo stress è stato grande.

Fonti: nessun commento ancora!

15 settembre 2015

Il parto indotto è una procedura medica che viene utilizzata per sbarazzarsi della gravidanza avanzata, quando l'aborto non è più possibile. Ci deve essere un motivo medico o sociale convincente per il parto..

La stimolazione artificiale viene eseguita solo in un ospedale medico specializzato, dove è presente un'unità di terapia intensiva, poiché il processo può avere gravi conseguenze. La procedura viene eseguita utilizzando tecniche e farmaci moderni che possono ridurre il rischio di possibili complicanze, ma tutto dipende dalla gravità della patologia e dalla salute della donna.

Cosa devi sapere sul parto artificiale

Il parto artificiale può essere effettuato per un periodo da 12 a 22 settimane in caso di emergenza e per motivi medici, quando esiste una minaccia diretta per la vita di una donna incinta. Questa procedura è regolata dai documenti normativi del Ministero della Salute e del Ministero delle Politiche Sociali dello stato, dove sono chiaramente definiti i motivi e le indicazioni per cui è possibile l'interruzione artificiale della gravidanza in questo momento. In situazioni disperate, quando non c'è possibilità di tenere il bambino, la procedura può essere eseguita in un secondo momento..

La stimolazione viene effettuata dopo la registrazione dei documenti medici pertinenti da parte di una commissione speciale, che comprende il primario dell'istituto, un ginecologo e un medico specializzato nella malattia che ha causato la necessità di interrompere la gravidanza. La donna riceve un documento certificato da firme e sigilli attestanti la diagnosi e firma un consenso alla procedura.

Secondo la legge, è vietato eseguire un parto artificiale su richiesta di una donna incinta. Le indicazioni per la procedura sono principalmente ragioni mediche e alcune sociali:

reclusione di uno dei genitori del nascituro; la morte del coniuge o la sua disabilità durante la gravidanza della moglie; stile di vita immorale di uno dei genitori: tossicodipendenza, alcolismo; stupro con conseguente gravidanza; prima età (fino a 16 anni).

Se per uno di questi motivi una donna vuole sbarazzarsi del feto, deve presentare una domanda e documenti che confermino il motivo. Il permesso per la procedura è rilasciato da una commissione medica (con la partecipazione obbligatoria di un assistente sociale) dopo una visita medica della donna incinta. L'autoinduzione del parto a casa è considerata un aborto criminale e comporta sanzioni penali..

Va notato ancora una volta che la procedura viene eseguita solo in casi critici quando esiste una minaccia diretta per la vita del bambino o della madre. Il medico curante di una donna incinta deve analizzare attentamente la situazione e valutare il quadro clinico, quindi ottenere il consenso della stessa paziente. Per motivi medici, il parto artificiale viene effettuato in questi casi:

Gravidanza dopo 40 settimane. Se, dopo le 40 settimane prescritte, non si è verificato il parto naturale, è necessario stimolare artificialmente il processo. Questo è molto importante per la salute del bambino, poiché dopo il periodo specificato, le condizioni della placenta si deteriorano gradualmente, a seguito della quale l'apporto di sostanze nutritive e ossigeno al feto viene interrotto. Sanguinamento improvviso Particolarmente pericoloso è lo scarico di sangue nell'ultimo trimestre, che si verifica a causa dello strappo della placenta dalle pareti dell'utero. Questo fenomeno porta alla morte del feto. Esacerbazione di malattie croniche. Nella fase acuta, è spesso necessario assumere potenti farmaci che hanno un effetto negativo sullo sviluppo del feto. L'interruzione della gravidanza viene eseguita anche quando vengono rilevate patologie gravi incompatibili con la gravidanza. Violazione dello sviluppo fetale. Nella seconda metà della gravidanza, gli ultrasuoni possono rivelare gravi malformazioni e malattie genetiche che portano alla morte del feto o alla disabilità dopo la nascita. Cessazione dello sviluppo fetale (gravidanza congelata). Grave malattia di una donna incinta. La stimolazione artificiale è necessaria in presenza di patologie che influenzano negativamente lo sviluppo del feto: rosolia, tubercolosi, sifilide, diabete mellito, ipertensione, malattie del sangue, nonché tumori maligni, il cui trattamento è impossibile senza radiazioni e irradiazione chimica. Conflitto di Rhesus. Con sangue rhesus opposto nella madre e nel bambino, si consiglia di eseguire un taglio cesareo. Tale operazione consente di rimuovere rapidamente il bambino e quindi di prevenire l'influenza degli anticorpi, la cui azione è più spesso espressa nell'ittero fisiologico. Ma questo è un evento molto raro. Di solito, gli anticorpi nel corpo di una donna incinta vengono monitorati durante l'intero periodo e, se necessario, viene eseguita una terapia aggiuntiva. Indebolimento o arresto delle contrazioni. In caso di interruzione del travaglio, la stimolazione artificiale consente di riprendere il processo del parto. Fattori avversi. La stimolazione artificiale viene eseguita in una situazione di intossicazione del feto con droghe o alcol e nei disturbi mentali causati dalla gravidanza.

Portare un bambino è un processo complesso e imprevedibile. Se accade che il parto prematuro non possa essere evitato, non dovresti aver paura e rifiutare la procedura. Con l'aiuto delle moderne tecniche utilizzate in ostetricia, è possibile effettuare una risoluzione artificiale dalla gravidanza con il minimo rischio per la salute.

Ogni donna prima di un tale parto è preoccupata per quanto dura e quanto è doloroso? Tutte le manifestazioni dipendono dal metodo di stimolazione scelto:

Preparazioni di prostaglandine. Sono utilizzati per inserimento nella vagina, a volte sono necessarie procedure ripetute. Colpiscono delicatamente la cervice, facendola contrarre. Mifepristone e ossitocina. Utilizzato nel periodo successivo in cui il feto deve essere salvato. Introdotto per via endovenosa. Lo svantaggio di questo metodo è che i fondi agiscono molto rapidamente, il che può portare a un lavoro rapido. Taglio cesareo. L'operazione viene eseguita in caso di una grave condizione di una donna incinta. Puntura del liquido amniotico. Viene utilizzato come metodo aggiuntivo di stimolazione, spesso inefficace. Ripieno di sale. Si verifica pompando fuori il liquido amniotico e iniettando invece soluzione salina, a seguito della quale il feto muore.

Se la somministrazione interna di farmaci stimolanti a una donna incinta è controindicata, viene utilizzata l'espansione meccanica dell'utero con l'aiuto di strumenti. Questo metodo è chiamato transaddominale. Quando si utilizza questo metodo, il parto è lungo e doloroso, quindi viene utilizzato solo quando assolutamente necessario..

Quali possono essere le conseguenze

L'interferenza con il processo naturale è sempre irta di ogni sorta di complicazioni. Pertanto, la procedura deve essere eseguita esclusivamente in un ospedale. Con il parto artificiale, può esserci un grave sanguinamento uterino, che richiede un trattamento urgente e talvolta un intervento chirurgico.

Dopo la procedura, sono possibili le seguenti complicazioni:

infiammazione degli organi del sistema genito-urinario: questo fenomeno può svilupparsi sia negli organi interni che nella cavità uterina; polipo placentare: formato da frammenti rimasti nell'utero, manifestato da sanguinamento abbondante e viene eliminato solo raschiando; violazione del ciclo: le mestruazioni possono essere lunghe e abbondanti a causa di danni all'utero; infezione del sangue: nella medicina moderna accade estremamente raramente a causa della negligenza dei medici; violazione dei livelli ormonali; l'infertilità è la conseguenza più spiacevole del parto artificiale, che si verifica a causa della rottura dell'utero; una nuova gravidanza in questo caso è quasi impossibile.

Tali complicazioni sono piuttosto rare e nel caso di patologie gravi..

Il corpo di una donna sana, di regola, dopo il parto viene ripristinato piuttosto rapidamente..

Il problema più urgente che può sorgere dopo un'interruzione artificiale della gravidanza è una violazione della funzione riproduttiva. In effetti, pianificare una nuova gravidanza dopo una tale procedura è difficile. Anche se una donna riesce a rimanere incinta di nuovo, il rischio di una gravidanza extrauterina o di un aborto spontaneo aumenta più volte..