Il battito cardiaco fetale è come i segnali provenienti dal suo spazio personale: l'unico mezzo di comunicazione con cui i medici erano soliti giudicare le condizioni del bambino, il suo sviluppo, il benessere e il benessere. I moderni metodi diagnostici consentono di esaminare un nascituro su e giù e anche, se necessario, di operare un bambino senza interrompere la gravidanza. Ma la frequenza cardiaca del bambino è ancora l'indicatore più importante per gli ostetrici..

Quali sono gli indicatori del battito cardiaco fetale: la norma e cosa può indicare patologia?

Dispositivo per il cuore del bambino

Il cuore è uno dei primi organi che inizia a formarsi in un bambino. Ciò accade quasi immediatamente dopo il concepimento, già a 2-3 settimane di gravidanza. Non tutte le future mamme in questo momento immaginano che una nuova vita sia già sorta all'interno e il cuore del bambino, che in questo momento sembra un semplice tubo cavo, si sta già preparando a fare i primi colpi.

Entro la quarta settimana di gravidanza, il tubo cardiaco inizia a piegarsi, nella quinta settimana appare il primo setto e allo stesso tempo le prime contrazioni. Più lontano, più il cuore del bambino diventa simile al cuore di un adulto: alla sesta settimana, il setto interventricolare inizia a crescere, seguito dal setto interatriale. Entro l'ottava settimana di gravidanza, il cuore fetale assume un aspetto quasi adulto. Quasi - perché il bambino non respira, il sangue saturo di ossigeno non gli arriva dai polmoni, ma dalla madre.

"Fino al momento stesso della nascita, la circolazione sanguigna del bambino non è divisa in due cerchi: uno piccolo che passa attraverso i polmoni e uno grande che nutre il resto degli organi e dei tessuti..

Tutti gli atri ei ventricoli agiscono come un unico organo cavo e il sangue dall'atrio nell'atrio scorre attraverso la finestra ovale aperta, un'apertura speciale nel setto atriale, che si chiude immediatamente dopo la nascita quando il bambino fa il primo respiro spontaneo.

Frequenza cardiaca fetale nelle diverse fasi della gravidanza

Sebbene l'afflusso di sangue del bambino dipenda interamente dalla madre, il sangue che scorre dalla placenta attraverso il corpo viene "accelerato" dal suo stesso cuore. Pertanto, la frequenza cardiaca del feto è diversa da quella di mia madre, "due cuori battono all'unisono" è una metafora poetica, niente di più.

Man mano che il feto cresce, la sua frequenza cardiaca si sente sempre più chiaramente - a partire dalla sesta settimana può essere registrata su un ecografo, e dalla 20a settimana, il medico lo sente letteralmente - per questo è sufficiente attaccare uno stetoscopio e più spesso - uno speciale tubo uditivo alla pancia della futura mamma.

"Questa procedura (" ascolto "del paziente da parte del medico) è chiamata auscultazione ed è uno dei metodi diagnostici più antichi.

A partire dal terzo trimestre, se il medico è preoccupato per le condizioni del feto, il battito cardiaco del bambino può essere monitorato mediante cardiotocografia, CTG. È questo metodo che viene utilizzato per monitorare le condizioni del bambino durante le contrazioni prenatali, quindi possiamo tranquillamente affermare che la maggior parte delle madri ha familiarità con questi tre metodi di misurazione della frequenza cardiaca del bambino: ecografia, auscultazione, CTG.

Cosa misurano i medici? Prima di tutto, la frequenza cardiaca del bambino. È molto più alto di quello della madre e dipende dall'età gestazionale..

Età gestazionale

Frequenza cardiaca fetale

110-130 battiti al minuto

170-190 battiti al minuto

140-170 battiti al minuto

13 settimane e fino alla consegna

Da 130 a 160 battiti al minuto

Molte madri sono preoccupate quando scoprono che il battito cardiaco del loro bambino è fuori range. Ma in un feto, come in un adulto, il battito cardiaco dipende da molti fattori: se è attivo oa riposo, quali farmaci sta assumendo sua madre, se è calma o agitata, e infine, con quale metodo viene calcolato il polso, dove si trova la placenta (sulla parete anteriore dell'utero, " protegge "il bambino dal dottore).

“L'ostetrica determina non solo la frequenza cardiaca, ma (cosa molto importante) il suo ritmo e la sua monotonia, la frequenza cardiaca aumenta o diventa improvvisamente meno frequente. Pertanto, non preoccuparti se vedi una cifra nella cartella clinica che va oltre la norma: se questo non ha infastidito il medico, allora non dovrebbe disturbare neanche te..

Disturbo della frequenza cardiaca del bambino

Qual è considerata una patologia del battito cardiaco? Prima di tutto, gravi deviazioni dalla norma, ad esempio, una forte diminuzione della frequenza cardiaca - inferiore a 100 (soprattutto 80) battiti al minuto.

Bradicardia fetale

Una diminuzione del polso del bambino può essere causata da una serie di motivi, dalla rarissima bradicardia ereditaria, quando una bassa frequenza cardiaca è una variante della norma per tutta la vita, all'entanglement del cordone, oligoidramnios o polidramnios. Ecco un elenco generale:

  • stile di vita improprio: fumo, consumo di alcol, carenza di vitamine, mancanza di passeggiate all'aria aperta, stile di vita sedentario;
  • malattie croniche del cuore e dei polmoni della madre;
  • anemia, comprese quelle che sono comparse per la prima volta durante la gravidanza;
  • malattie infettive;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • fatica;
  • conflitto rhesus;
  • disidratazione dovuta a tossicosi prolungata;
  • gravidanza multipla.
  • distacco prematuro della placenta;
  • impigliamento con il cordone ombelicale;
  • basso e polidramnios.

Di solito, la bradicardia, fornita da un polso ritmico e non monotono, non minaccia la vita del bambino e può essere corretta con i farmaci.

Tachicardia fetale

Si dice che la tachicardia fetale sia quando la frequenza cardiaca fetale è stabile nell'intervallo di 170-200 battiti al minuto. Stranamente, le ragioni del suo verificarsi sono per la maggior parte le stesse della bradicardia, è solo che il corpo del bambino sta cercando di far fronte all'emergenza in un modo diverso. Tra i motivi:

  • anemia;
  • disidratazione dovuta a tossicosi prolungata;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • avitaminosi;
  • malattie dei vasi e del cuore della madre;
  • malattie endocrine;
  • infezione intrauterina;
  • la perdita di sangue della madre.

La tachicardia, come la bradicardia, non rappresenta una minaccia immediata per la vita del feto: molti bambini continuano a svilupparsi normalmente durante una tale gravidanza. Tuttavia, in questa situazione, è importante l'attenzione del medico, che noterà il deterioramento della situazione nel tempo e lo correggerà, oppure offrirà alla madre un parto anticipato.

Battito cardiaco monotono

Un altro segnale diagnostico allarmante che spesso rappresenta una spiacevole sorpresa per molte madri. Il fatto è che il polso del bambino è instabile - quindi si è mosso e il battito cardiaco è aumentato, si è calmato - di nuovo è rallentato. Se il battito cardiaco viene misurato utilizzando dispositivi CTG, il record apparirà come una serie di "colline" e "pozzi" o un insieme casuale di numeri - 140, 145, 155, 139...

I numeri di solito non cambiano quando il bambino dorme profondamente - dopo tutto, i bambini nel grembo materno dormono, come tutte le persone. Di solito il dottore cerca di "svegliare" il bambino - suggerisce alla madre di cambiare postura, camminare, a volte cerca anche di solleticare la sua pancia...

"Se, più e più volte, non è possibile svegliare il bambino, si presume una grave ipossia: fame di ossigeno del bambino.

Di solito questo è un motivo serio per la nomina di un esame aggiuntivo - ecografia con Doppler, può essere prescritto già a partire dalla 20a settimana.

Patologia congenita del cuore del bambino

Separatamente, vale la pena soffermarsi su un punto così importante come le patologie cardiache congenite in un bambino. Il medico può sospettarli se il disturbo del ritmo cardiaco del bambino è accompagnato da ritardi nello sviluppo. In questo caso, alla futura mamma viene offerto di fare l'ecocardiografia, o l'ecografia del cuore, solo per esaminare in questo caso il cuore del bambino, non la madre. Di solito questo studio viene eseguito a 18-28 settimane di gravidanza, in seguito potrebbe essere inefficace a causa di una diminuzione della quantità di liquido amniotico. Echo-KG viene offerto anche alle donne del "gruppo a rischio" - quelle future mamme che, per vari motivi, hanno una maggiore probabilità di sviluppare malattie cardiache nel feto. Esso:

  • donne incinte oltre i 40 anni;
  • donne in gravidanza con diabete mellito;
  • ha avuto gravi malattie infettive durante la gravidanza;
  • donne in gravidanza con difetti cardiaci congeniti;
  • donne in gravidanza che hanno già avuto figli con difetti cardiaci congeniti;
  • se si sospettava un difetto cardiaco durante un'ecografia del feto;
  • identificato altri difetti congeniti o malattie genetiche, solitamente associati a difetti cardiaci.

È importante identificare tempestivamente possibili patologie, poiché questo aiuterà a scegliere il metodo di consegna appropriato, oltre a fornire al bambino un'assistenza specializzata subito dopo la sua nascita, senza sprecare minuti preziosi.

In ogni caso, ti consigliamo di non trascurare la supervisione medica durante la gravidanza. A volte le patologie dello sviluppo fetale possono essere completamente invisibili alla futura mamma: le sembra che tutto sia in ordine, si sente benissimo e il bambino in questo momento soffre di carenza di ossigeno. Il monitoraggio del battito cardiaco del bambino ti consentirà di diagnosticare i problemi che sono sorti in modo tempestivo e correggerli con il minimo danno per il bambino.

Battito cardiaco fetale: norme, ricerca, indicatori

Il battito cardiaco è l'indicatore più importante monitorato durante il periodo gestazionale. Dopotutto, è la frequenza cardiaca che mostra lo stato dell'embrione e cambia se qualcosa non va con il nascituro, compaiono alcune patologie, ecc..

  • Perché monitorare il tuo battito cardiaco?
  • Quali sono i metodi di ricerca?
  • Gli indicatori sono normali
  • Quali sono i fallimenti?

Perché monitorare il tuo battito cardiaco?

Il controllo del battito cardiaco del bambino viene effettuato per ogni donna nella posizione, perché consente:

  1. Prima di tutto, conferma o nega il fatto stesso della gravidanza. Utilizzando metodi di ricerca ecografica, il battito cardiaco può essere rilevato letteralmente dalle prime settimane di gravidanza e la sua assenza spesso indica una gravidanza congelata.
  2. Per controllare le condizioni del feto. Deviazioni nel ritmo e nella frequenza cardiaca (FC) possono indicare disturbi circolatori, deterioramento della salute, ossigeno insufficiente, qualsiasi disturbo nella madre, situazione stressante di una donna.
  3. Controlla come si sente il bambino durante il parto. Per un bambino, questo è un carico enorme, sente una mancanza di ossigeno, quindi la frequenza cardiaca viene costantemente monitorata. È questo indicatore che aiuta a scoprire se si è verificato un aggrovigliamento del cordone ombelicale o un distacco della placenta.

Alla 5a settimana ostetrica, il feto sta appena iniziando a formare un cuore, e già alla 7a il muscolo cardiaco inizia a contrarsi distintamente.

Quali sono i metodi di ricerca?

La frequenza cardiaca e la frequenza cardiaca sono uno degli indicatori più importanti, i cui valori possono dire molto sulla salute del nascituro. Pertanto, vengono monitorati regolarmente durante tutto il periodo gestazionale. Per questo, vengono utilizzati vari metodi di ricerca hardware:

  1. Ultrasuoni. Questo è il primo metodo utilizzato per determinare la frequenza cardiaca. Già dalla 7a settimana di gravidanza, il suono del cuore del bambino può essere ascoltato utilizzando un sensore a ultrasuoni, che lo specialista guida sull'addome della donna o viene inserito nella vagina.

Se i risultati dello studio hanno indotto il medico a porre domande o non tutti gli indicatori corrispondono alla norma, invierà la donna incinta per un ulteriore esame..

  1. Auscultazione. Questo è ascoltare un piccolo cuore con uno stetoscopio: uno speciale tubo di plastica, legno o alluminio. La procedura viene eseguita durante ogni visita programmata della donna incinta dal ginecologo.

La donna giace supina sul divano. Il medico applica uno stetoscopio con un ampio imbuto all'addome esposto e l'altro lato all'orecchio.

Iniziano a eseguire la procedura da 18-20 settimane. In precedenza, questo non ha senso, poiché non è possibile sentire il battito cardiaco in questo modo..

Uno specialista esperto, attraverso l'auscultazione, può determinare la chiarezza dei toni, il luogo del loro migliore ascolto, la frequenza cardiaca approssimativa e la posizione del feto. Sebbene una persona senza istruzione medica possa ascoltare la frequenza cardiaca a casa, ad esempio una madre, un marito, una fidanzata, ecc..

È impossibile sentire il battito cardiaco del bambino nelle seguenti situazioni:

  • polidramnios o acqua bassa;
  • gravidanza multipla;
  • il bambino ha un'elevata attività fisica;
  • la placenta si trova sulla parete anteriore dell'utero;
  • la donna incinta è in sovrappeso.
  1. Ecocardiografia (EchoCG). Di solito è prescritto a 18-28 settimane di gravidanza. Naturalmente, la procedura può essere eseguita in un secondo momento, ma poi il feto è molto più grande e la quantità di liquido amniotico è inferiore, quindi la visualizzazione è difficile.

Le indicazioni per la sua attuazione sono:

  • la donna incinta stessa ha difetti del miocardio;
  • una donna ha già avuto figli con disturbi nel funzionamento del cuore;
  • ritardato sviluppo intrauterino del bambino;
  • patologie di altri organi sono state rilevate dagli ultrasuoni;
  • malattie di origine infettiva che la donna incinta ha sofferto (soprattutto nel primo trimestre);
  • una donna è malata di diabete;
  • identificazione di un aumento del cuore, insufficienza cardiaca, deviazioni dalla normale frequenza cardiaca durante un esame ecografico;
  • rilevamento di malattie genetiche che possono provocare disturbi nel lavoro del muscolo cardiaco;
  • l'età della donna incinta supera i 38 anni.

L'ecocardiografia è un tipo speciale di esame ecografico, con l'aiuto del quale viene analizzata solo la funzionalità del miocardio. Oltre agli ultrasuoni bidimensionali, qui vengono utilizzati gli ultrasuoni unidimensionali (modalità M) per esaminare il sistema cardiovascolare e la modalità Doppler per esaminare il flusso sanguigno in diverse parti del cuore.

L'ecocardiografia consente di studiare le funzioni del miocardio, la sua struttura, nonché la struttura e la funzionalità dei grandi vasi.

  1. Cardiotocografia (CTG). Il dispositivo utilizzato è un sensore a ultrasuoni, il cui compito principale è inviare e ricevere segnali dal cuore del bambino. Il CTG viene utilizzato dalla 32a settimana di gestazione e consente di valutare adeguatamente non solo il battito cardiaco, ma anche le contrazioni dell'utero.

Esistono nuovi modelli di cardiofrequenzimetri, con l'aiuto dei quali è diventato possibile registrare le fasi di attività e sonno del bambino..

Per registrare CTG su nastro, la donna incinta assume una posizione seduta o sdraiata su un fianco o sulla schiena. Il trasduttore è attaccato all'addome dove si sentono meglio i suoni del cuore. La procedura dura non più di un'ora (di solito da 10 a 50 minuti), dopodiché gli specialisti valutano il battito cardiaco del nascituro, in base ai risultati registrati.

La cardiotocografia è auspicabile per tutte le donne incinte registrate, ma è necessario prestare particolare attenzione alla procedura nelle seguenti situazioni:

  • ritardo della crescita intrauterina;
  • fallimenti nella frequenza e nella natura delle contrazioni cardiache, che sono stati identificati dall'auscultazione;
  • disturbi del flusso sanguigno arterioso;
  • mancanza di acqua, polidramnios;
  • invecchiamento della placenta prima del tempo;
  • lavoro debole, che richiederà l'induzione del lavoro;
  • la presenza di cicatrici sull'utero;
  • parto con gravidanza prematura o post-termine;
  • uno stato febbrile con un aumento della temperatura di oltre 38 gradi;
  • gestosi grave;
  • ipertensione arteriosa;
  • diabete.

E come viene eseguita la cardiografia e cosa mostra, puoi vedere nell'immagine qui sotto.

Tutti i metodi per misurare la frequenza delle contrazioni miocardiche vengono solitamente eseguiti come pianificato o in direzione di un medico. Ma se una donna incinta è troppo preoccupata per le condizioni di suo figlio, può sottoporsi di propria iniziativa alle misure diagnostiche considerate in qualsiasi istituto medico in cui vengono eseguite..

Gli indicatori sono normali

La frequenza cardiaca fetale varia a seconda della durata della gravidanza, ovvero, in diversi periodi dell'esame, vengono stabiliti diversi indicatori, che sono considerati la norma. Sono significativamente più alti dei valori normali nei bambini e negli adulti già nati..

Normalmente, la frequenza cardiaca ha i seguenti indicatori (sono gli stessi per entrambi i sessi):

Settimana ostetrica di gravidanzaFrequenza cardiaca, battiti / min.
692-150
7122-161
8150-185
nove159-190
dieci158-190
undici153-187
12150-182
tredici147-171
quattordici146-168

Da qualche parte da 18-20 settimane fino alla fine della gravidanza, la frequenza cardiaca fetale è normale 120-160 battiti / min.

Tali cambiamenti sono spiegati dalla formazione del sistema nervoso autonomo nell'embrione.

Inoltre, il normale battito cardiaco dell'embrione ha le seguenti caratteristiche:

  1. Non si osservano contrazioni ritmiche, cioè accelerazione o decelerazione del battito cardiaco.
  2. I piccoli battiti cardiaci sono regolari, cioè si verificano approssimativamente agli stessi intervalli.

Le singole interruzioni, che di solito si verificano quando una donna cambia la posizione del corpo o il bambino si muove troppo attivamente, è la norma. Non richiedono alcun intervento medico..

Quali sono i fallimenti?

Quando non c'è pulsazione, questo indica una gravidanza congelata. Per confermare questa diagnosi, un secondo studio viene effettuato in 5-7 giorni. Se il numero di contrazioni cardiache al minuto supera i valori normali (tachicardia), questo può essere un segno di insufficienza circolatoria e carenza di ossigeno acuta (ipossia intrauterina) con:

  • la minaccia di sanguinamento e interruzione della gravidanza;
  • patologie del cordone ombelicale, quando è lungo o corto o presenta torsioni e nodi;
  • anomalie nella circolazione sanguigna nella placenta;
  • difetti cardiaci;
  • intossicazione nella futura mamma e l'assunzione di determinati farmaci;
  • problemi con lo sviluppo del cervello in un bambino, che sono caratterizzati da un aumento della pressione intracranica.

Inoltre, si deve tenere presente che se il bambino era iperattivo durante il CTG, preso a calci e si girava pesantemente, la sua frequenza cardiaca può aumentare per ragioni fisiologiche fino a 180-190 battiti / min. E viceversa, se il bambino ha dormito durante la procedura, la sua frequenza cardiaca potrebbe essere leggermente ridotta (scendere a 100-110 battiti / min.).

Una diminuzione della frequenza cardiaca (bradicardia), che viene costantemente osservata, può indicare:

  • ipossia grave e prolungata;
  • difetti cardiaci;
  • un livello troppo alto di potassio nel sangue;
  • patologie intrauterine complesse;
  • sovradosaggio di beta-bloccanti (se assunto dalla madre, ad esempio, propranololo (anaprilina));
  • avvicinarsi alla morte fetale (specialmente all'inizio della gravidanza).

Un rallentamento del battito cardiaco, che dura non più di pochi minuti, può verificarsi a causa del fatto che la futura mamma ha trascorso un po 'di tempo sulla schiena, il che ha portato alla compressione della vena cava e dei vasi pelvici. In questo caso, non dovresti farti prendere dal panico: la frequenza cardiaca tornerà presto alla normalità.

Per eventuali deviazioni negli indicatori di frequenza cardiaca, non ritardare il trattamento e contattare prontamente un istituto medico o il proprio ginecologo, che rilascerà rinvii ad altri medici di profilo ristretto per ulteriori esami.

Il battito cardiaco fetale è un indicatore importante, poiché può rivelare molte anomalie nello sviluppo dell'embrione. La futura mamma ha bisogno di sapere quali sono i valori della frequenza cardiaca normali e dovrebbe anche visitare regolarmente il medico che conduce la gravidanza e sottoporsi a tutti gli esami necessari.

Grafico della frequenza cardiaca fetale per settimana

Informazione Generale

Ogni madre vuole sentire il suono del battito cardiaco del suo futuro bambino il prima possibile. Naturalmente, la gravidanza è una delle esperienze più piacevoli ed emozionanti. Dopotutto, se riesci a sentire il battito del cuore, significa che il frutto sta crescendo.

Ma il suono del cuore fetale non solo indica che la nuova vita si sta sviluppando attivamente, ma può anche fornire molte informazioni importanti sulla salute del bambino..

Quando si sente il cuore dell'embrione?

La domanda su quando appare un battito cardiaco fetale è rilevante per ogni futura mamma, così come un punto così importante come il movimento fetale durante la gravidanza, il cui tasso può essere diverso per ogni donna. Il battito cardiaco può anche essere sentito per la prima volta in momenti diversi.

Le donne che sono interessate a quanto a lungo appare il battito cardiaco dovrebbero capire che il cuore fetale non inizia a battere in un momento. Quando inizia la deposizione di questo organo, una parte del tessuto che successivamente si svilupperà nei ventricoli del cuore esegue movimenti contrattili. Naturalmente, il periodo in cui si sente il battito cardiaco fetale su un'ecografia arriva più tardi.

Il ginecologo ti dirà in quale settimana si sente questo suono: a volte può essere sentito già nelle primissime fasi. In quale misura hCG è udibile e per quanto tempo il battito cardiaco è "visibile" agli ultrasuoni, dipende dalla potenza dell'apparato che viene esaminato. Utilizzando un trasduttore ecografico addominale convenzionale, il medico può sentire i battiti cardiaci già a 5 settimane. E con l'aiuto di un sensore vaginale, i battiti possono essere ascoltati già 3-4 settimane, cioè immediatamente dopo che il cuore inizia a battere nel feto.

La frequenza cardiaca dipende dalla settimana in cui il cuore batte. È diverso nelle diverse fasi della gravidanza..

  • Quando il periodo è di 6 settimane - 8 settimane, la frequenza cardiaca fetale è di 110-130 battiti al minuto.
  • Nel periodo da 8 a 11 settimane, la frequenza cardiaca può aumentare fino a 190 battiti.
  • Già da 11 settimane, la frequenza è di 140-160 battiti.

La tabella seguente mostra la frequenza cardiaca in diversi periodi di gestazione. Da esso è molto facile capire quanti battiti al minuto il cuore del bambino dovrebbe battere nei diversi periodi della gravidanza..

Grafico della frequenza cardiaca fetale per settimana:

TermineBattiti al minuto
4-6 settimane.80-85
6 settimane.100-130
7 settimane.130-150
8 settimane.150-170
9 settimane.170-190
10 settimane.170-190
11 settimane.140-160
12-40 settimane.140-160

Coloro che sono interessati alla tabella della frequenza cardiaca fetale per settimana per sesso del bambino dovrebbero sapere che sia le ragazze che i ragazzi hanno la stessa frequenza cardiaca.

Il medico valuta non solo la frequenza cardiaca fetale per settimana, ma anche fattori aggiuntivi, come la fase dell'attività del bambino, le malattie della madre e del feto, l'ora in cui viene determinata la frequenza, ecc..

Se la frequenza cardiaca fetale è disturbata per settimana, ciò può essere dovuto a vari motivi.

Perché il ritmo cardiaco è disturbato?

Se la frequenza cardiaca è inferiore a 120 battiti al minuto

  • Le cause di un battito cardiaco debole nelle prime fasi possono essere associate a vari motivi. Può essere risolto per un breve periodo di tempo, fino a 4 settimane. A 6 settimane, il polso dell'embrione può essere di 100-120 battiti. Un polso di 130 battiti indica anche che tutto va bene con il bambino. Ma se viene registrata una frequenza cardiaca molto bassa, inferiore a 80 battiti, c'è il rischio di perdere la gravidanza.
  • Se un'ecografia di 12 settimane o più indica un battito cardiaco basso, ciò può essere dovuto all'ipossia fetale cronica o alla sua reazione al fatto che il cordone ombelicale è compresso. Se il battito cardiaco è di 120 battiti al minuto, cosa fare, dovrebbe dirlo il medico, guidato dai risultati della ricerca.
  • Prima del parto, un ritmo debole può essere la prova di ipossia fetale acuta o cronica, così come la compressione del cordone ombelicale durante il travaglio.

Se viene superata la frequenza del polso di 160 battiti al minuto

  • Nelle prime settimane di gravidanza, questa di solito è una variante della norma, ma in alcuni casi indica una violazione della placentazione.
  • Dopo 12 settimane di gravidanza, il feto può reagire in questo modo ai propri movimenti o allo stress vissuto dalla madre.
  • La tachicardia fetale in termini tardivi può essere dovuta a ipossia fetale cronica o a una reazione al movimento o alla contrazione.

I suoni sono attutiti, i toni si sentono male

  • Se l'ascolto viene effettuato in donne in gravidanza nelle prime fasi, ciò potrebbe indicare che il periodo è troppo breve o che lo studio è stato eseguito da un sensore difettoso o che il dispositivo di ascolto è obsoleto. È anche possibile se la madre è obesa. Ma anche toni scarsamente udibili nelle prime fasi possono essere la prova che il bambino ha una malattia cardiaca, vasi sanguigni.
  • Dopo 12 settimane, si possono sentire toni smorzati se la madre è obesa, così come con insufficienza fetale-placentare, presentazione (se la placenta si trova sulla parete anteriore), oligoidramnios o polidramnios. A volte vengono registrati toni ovattati se la posizione del bambino nell'utero è scomoda per l'ascolto. Tuttavia, non sono esclusi anche i difetti del cuore o dei vasi sanguigni..
  • In toni successivi, questo fenomeno indica che le contrazioni attive sono iniziate o si nota ipossia fetale.

Nessun battito cardiaco

  • Nelle prime fasi, non viene emesso alcun suono del battito cardiaco se il periodo di tempo durante l'ascolto è molto breve o viene utilizzato un sensore obsoleto. Tuttavia, a volte questa è la prova che la gravidanza si è interrotta o che sta iniziando un aborto..
  • Per un periodo di 12 settimane, così come nelle ultime settimane, l'assenza di battito cardiaco può essere o prova di un luogo di auscultazione errato o di un guasto del sensore CTG, oppure si può dire che si è verificata la morte fetale prenatale.

Perché determinare il battito cardiaco fetale?

La presenza di un cuore che batte e una frequenza cardiaca fetale è determinata durante la gravidanza con uno scopo specifico.

Per stabilire che la gravidanza sta progredendo

Dopo che la futura mamma ha effettuato un test di gravidanza ed è risultato positivo, la donna si reca in ospedale per un'ecografia. Le moderne macchine ad ultrasuoni consentono di sentire il battito del cuore dell'embrione già al primo esame - a 4-5 settimane. Ma se il cuore del bambino non si sente alla prima ecografia, non dovresti farti prendere dal panico. In genere, quando ripeti la procedura, puoi sentire il suono atteso. Tuttavia, a volte il battito cardiaco non appare, si verifica la deformazione dell'ovulo. Questa condizione è definita come una gravidanza mancata. In una tale situazione, l'interruzione medica della gravidanza viene effettuata con l'aiuto di farmaci speciali. Se si verifica una situazione del genere, si sconsiglia alla donna di rimanere incinta per circa sei mesi dopo..

Per valutare lo sviluppo fetale

Ci sono chiari indicatori di ciò che è considerato normale battito cardiaco per quanto tempo. Cioè, una normale frequenza cardiaca al minuto viene determinata in base al periodo di sviluppo del bambino. Il cuore dell'embrione reagisce a qualsiasi cambiamento nel mondo che lo circonda. Dopo tutto, lo stress o la malattia della madre colpisce direttamente i bambini. Inoltre, la frequenza dei battiti cardiaci al minuto varia a seconda del periodo di attività o del sonno del feto. Il livello di ossigeno nell'aria si riflette anche sulla frequenza cardiaca. Tuttavia, qualsiasi violazione associata all'esposizione a tali fattori è temporanea.

A condizione che la frequenza cardiaca sia troppo forte per molto tempo, il medico può sospettare una violazione dell'afflusso di sangue al feto, la cosiddetta insufficienza placentare. Di regola, questa condizione è cronica. A volte, quando le capacità compensatorie del bambino sono esaurite, la frequenza cardiaca è troppo lenta. Ciò indica che le condizioni del feto sono peggiorate. In una situazione del genere, a volte viene presa una decisione su una consegna di emergenza. Il medico tiene conto di quale dovrebbe essere il battito cardiaco in quale settimana, e da quando esattamente la patologia si è manifestata, determina la tattica del trattamento.

Determinazione dello stato del feto durante il travaglio

Durante il parto, il bambino sperimenta uno stress molto forte, mancanza di ossigeno e compressione. Se tutto va bene, il suo cuore ei suoi vasi sanguigni normalmente sopportano tali carichi. Tuttavia, a volte ci sono emergenze, come distacco della placenta, clampaggio del cordone, che richiedono cure mediche immediate. Ecco perché durante il parto, il medico determina quanti battiti ha la frequenza cardiaca dopo ogni contrazione, in modo da non perdere lo sviluppo di un'acuta mancanza di ossigeno.

Quali metodi vengono utilizzati per determinare la frequenza cardiaca?

Procedura ad ultrasuoni

Il primo metodo per determinare se la frequenza cardiaca è normale o meno è l'ecografia. Durante un'ecografia, insieme a una valutazione del battito cardiaco, il medico valuta le condizioni della placenta, le dimensioni del feto.

I suoni del cuore vengono ascoltati con molta attenzione e la sua struttura viene studiata se una donna ha già avuto figli con difetti vascolari e cardiaci. Se la madre ha sofferto di malattie infettive durante la gravidanza, viene prestata particolare attenzione al lavoro e alla struttura del cuore.

Se necessario, durante la gravidanza viene eseguita l'ecografia del cuore fetale. Per quanto tempo eseguire un'ecografia del cuore fetale, determina il medico. Il momento migliore per esaminare l'eco del KG è di 12 settimane. Ma una donna può eseguire un ecocardiogramma a suo piacimento, per assicurarsi che tutto vada bene con il bambino..

Auscultazione

Questo metodo prevede l'ascolto dei suoni cardiaci utilizzando uno speciale stetoscopio ostetrico. È vero, la risposta alla domanda se sia possibile sentire un battito cardiaco con uno stetoscopio nelle prime fasi è negativa. Il periodo in cui puoi sentire con uno stetoscopio è di 18-20 settimane. Un medico con esperienza può determinare una serie di indicatori utilizzando un tale dispositivo. Ascolterà la frequenza approssimativa con cui batte il cuore, determinerà la chiarezza dei toni e troverà il luogo in cui vengono ascoltati meglio. L'algoritmo per ascoltare il battito cardiaco fetale e determinare la frequenza cardiaca è semplice: questo può essere fatto utilizzando un cronometro.

Ma a volte è difficile o addirittura impossibile eseguire l'auscultazione con uno stetoscopio. Questo è probabile se la madre ha un peso molto grande, se la placenta si trova sulla parete anteriore dell'utero (in questo caso, il rumore dei vasi interferisce), se c'è molto poco o molto liquido amniotico.

Cardiotocografia (CTG)

È un metodo informativo con cui è possibile valutare la frequenza cardiaca fetale. Questa procedura consente la diagnosi precoce della privazione di ossigeno fetale e l'eliminazione tempestiva di questo problema..

Una macchina CTG è un sensore a ultrasuoni che invia e raccoglie segnali riflessi dal cuore. In questo caso, tutti i cambiamenti di ritmo vengono registrati su nastro. Durante la procedura, il medico installa non solo il sensore principale, ma anche il sensore di contrazione uterina, con il quale è possibile determinare l'attività dell'utero. I dispositivi più moderni hanno sensori di movimento fetale e talvolta c'è un pulsante speciale in modo che la donna stessa possa correggere i movimenti.

L'intero processo di esame CTG richiede circa 60 minuti. Durante questo periodo, nella maggior parte dei casi, è possibile registrare il periodo di sonno e l'attività fetale. Ma a volte è necessario esaminare le condizioni del feto durante il giorno. Quindi i sensori attaccati allo stomaco vengono lasciati per un giorno..

L'analisi della frequenza cardiaca viene effettuata tenendo conto dell'età gestazionale in cui è stato eseguito lo studio. Per la prima volta, il CTG viene eseguito a 32 settimane. Se fatto prima, a 30 settimane o anche prima, i risultati non saranno informativi. Quando passano 31 settimane, si forma una relazione tra l'attività cardiaca e l'attività motoria fetale..

Molto spesso, una donna incinta viene sottoposta a questo studio due volte: a 32 settimane e appena prima del parto. Questa procedura non danneggia né la donna né il bambino, quindi può essere eseguita tutte le volte che è necessario..

Uno specialista decifra il nastro CTG, confronta i risultati ottenuti con i dati delle analisi e degli ultrasuoni. Tuttavia, la cardiotocografia non è la fonte della diagnosi definitiva..

Che cosa è CTG "buono"

Si considera un KGT "buono" se gli indicatori sono i seguenti:

  • La frequenza cardiaca è normale: da 120 a 160 battiti al minuto;
  • quando il bambino si muove, la frequenza cardiaca aumenta;
  • non c'è diminuzione della frequenza cardiaca, oppure è molto raro e in piccole quantità.

Il dispositivo analizza questi indicatori e, in base ai suoi risultati, emette uno speciale indice PSP. Se la condizione del feto è normale, questo indice non è più di uno.

Tuttavia, è necessario tenere presente che una serie di fattori influenzano il funzionamento del cuore di un bambino. E solo uno specialista può valutarli correttamente..

Perché viene determinato il "cattivo" CTG??

  • Molto spesso, i cambiamenti nel CTG sono determinati se si nota l'ipossia fetale. Un aumento della frequenza cardiaca è caratteristico di una condizione in cui il feto non ha abbastanza ossigeno e il cuore è costretto a lavorare molto intensamente.
  • Quando si verifica una contrazione o un dimenamento, la frequenza cardiaca del tuo bambino potrebbe rallentare, il che non è una condizione normale..
  • Brevi cambiamenti sul nastro vengono fissati se il cordone ombelicale viene premuto contro la testa fetale. In questo caso, i risultati sembrano gli stessi della carenza di ossigeno, ma allo stesso tempo il bambino si sente normale..
  • Se i sensori non sono stati collegati correttamente, i risultati ottenuti possono anche essere "cattivi".

Se l'ipossia viene rilevata durante l'ascolto del battito cardiaco fetale, il medico conduce ulteriori studi per confermare o smentire la diagnosi. Se l'ipossia è confermata, viene eseguito il trattamento o il medico decide un parto di emergenza.

Ecocardiografia

L'ecocardiografia viene utilizzata se vi è il sospetto di difetti cardiaci nel feto a 18-28 settimane di gestazione. Usando questo metodo, puoi determinare le caratteristiche della struttura del cuore e del flusso sanguigno. Questa procedura viene eseguita nei seguenti casi:

  • la futura mamma ha già figli a cui sono stati diagnosticati difetti cardiaci;
  • durante la gravidanza sono state trasferite malattie infettive, soprattutto nelle prime settimane;
  • la madre ha difetti cardiaci congeniti;
  • la futura mamma ha più di 38 anni;
  • alla donna viene diagnosticato il diabete mellito;
  • c'è un ritardo nello sviluppo intrauterino del feto;
  • il feto ha malformazioni in altri organi e c'è la possibilità di sviluppare difetti cardiaci congeniti.

Questo metodo viene utilizzato sia come ecografia bidimensionale, sia utilizzando altre modalità dello scanner a ultrasuoni: modalità Doppler, ecografia unidimensionale. Con questa combinazione di tecniche, diventa possibile studiare a fondo la struttura del cuore, le caratteristiche del flusso sanguigno.

È possibile determinare il sesso del bambino con il battito del cuore?

Molte donne durante un certo periodo di gravidanza sono attivamente preoccupate di come determinare il sesso del bambino dal battito cardiaco fetale. In effetti, tra le donne incinte e anche tra alcuni operatori sanitari esiste una "leggenda" secondo cui tale definizione è possibile, così come l'ipotesi che la dimensione del feto possa aiutare a determinare chi nascerà: un maschio o una femmina.

Si ritiene che le ragazze abbiano una frequenza cardiaca più alta e, a 13 settimane o più tardi, la loro frequenza cardiaca è fino a 160 volte al minuto. Secondo questa "credenza", i ragazzi hanno un battito cardiaco di 135-150 battiti. Ma coloro che fanno attivamente domande ai medici: "Come scoprire il sesso di un bambino dal battito cardiaco a 12 settimane" o "Quanto tempo è possibile", è necessario considerare che questo metodo non è scientificamente provato. Sebbene si creda che questo metodo sia rilevante solo fino a 20 settimane.

La domanda su quante settimane puoi determinare il sesso di un bambino in questo modo non è rilevante in linea di principio e la frequenza cardiaca non è un indicatore determinante. Dopotutto, è possibile determinare se un ragazzo o una ragazza in base alla frequenza è possibile solo con una precisione del 50%.

È vero, c'è un'opinione secondo cui in questo caso è anche importante che tipo di battito cardiaco ha il feto. Alcuni "esperti" sostengono che è più ritmico nei ragazzi e più caotico nelle ragazze..

C'è un altro segno: per i ragazzi, il ritmo del cuore coincide con il ritmo della madre, per le ragazze - no. Ma tutti questi metodi non hanno nulla a che fare con la medicina. Dopotutto, la frequenza cardiaca riflette la capacità del feto di superare la mancanza di ossigeno e non il sesso. Pertanto, le madri che iniziano a "indovinare" il sesso immediatamente, quando il cuore dell'embrione inizia a battere, è meglio avere un'ecografia di alta qualità da un buon specialista che aiuterà a scoprire il sesso del bambino con elevata precisione.

Il battito cardiaco di un bambino può essere sentito a casa?

Riesci a sentire i battiti del cuore con un fonendoscopio? Chi è interessato ad ascoltare un battito cardiaco a casa può utilizzare diversi metodi. Puoi sentire questo suono piacevole per i genitori a casa con l'aiuto di uno stetoscopio, un dispositivo portatile - doppler fetale e, infine, semplicemente avvicinando l'orecchio alla pancia.

Come ascoltare il battito cardiaco a casa, sarà discusso di seguito. Dopotutto, non è necessario frequentare la clinica prenatale per questo. Se la futura mamma e il suo ambiente hanno esperienza, il cuore può essere ascoltato prima. Dopo tutto, una donna più esperta nota i movimenti fetali precedenti durante la seconda gravidanza. La frequenza cardiaca, tuttavia, deve essere monitorata da un medico..

Con uno stetoscopio

Puoi ascoltare il cuore con il più comune stetoscopio ostetrico. Hai bisogno di un tubo ostetrico e chiedere aiuto a qualcuno. Certo, non sarà possibile ascoltare il feto a 12 settimane di gravidanza a casa. Se questa persona non ha esperienza, prima delle 25 settimane non sarà possibile sentire nulla. Ma se il feto viene infastidito per 30 settimane, è molto più facile sentire i battiti. Hai solo bisogno di esercitarti un po 'e imparare a farlo. In questo caso, è necessario distinguere chiaramente di cosa si tratta: il polso, la peristalsi della donna incinta, il movimento del feto o ancora il suo battito cardiaco.

Usare il doppler fetale

Se lo desideri, puoi acquistare un dispositivo speciale: un doppler fetale. Si tratta di un rilevatore a ultrasuoni portatile che funziona come un normale dispositivo CTG, ma l'immagine non viene catturata sulla pellicola. A volte sono incluse anche le cuffie in modo da poter sentire chiaramente i suoni. Con l'aiuto di un Doppler, i suoni cardiaci possono essere ascoltati a partire da 8 settimane. Tuttavia, è meglio iniziare a utilizzare questo dispositivo un po 'più tardi. È importante che lo studio stesso non duri più di dieci minuti..

Come i vantaggi di questo dispositivo, va notato la capacità di ascoltare il battito cardiaco nelle prime fasi, così come la facilità d'uso e la capacità della donna di farlo senza aiuto.

Gli svantaggi dell'utilizzo di un Doppler sono il suo costo elevato e le limitazioni d'uso. Inoltre, non utilizzare eccessivamente questo dispositivo..

Metti l'orecchio allo stomaco

A volte puoi sentire il cuore semplicemente avvicinando l'orecchio alla pancia. Questo è possibile nelle ultime settimane di gestazione. Tuttavia, puoi ottenere un risultato positivo solo se la futura mamma non ha troppo grasso..

Devi ascoltare il cuore in un certo punto dell'addome, a seconda di come si trova il bambino. Se giace a testa bassa, allora devi ascoltare il battito cardiaco sotto l'ombelico della donna. Se la testa del bambino è in alto, allora è consigliabile ascoltare i toni sopra l'ombelico della madre. Nelle gravidanze multiple, il battito cardiaco di ciascun feto si sente in luoghi diversi.

conclusioni

Pertanto, la frequenza cardiaca è un indicatore molto importante dello sviluppo di un bambino. La frequenza cardiaca viene monitorata da un medico durante la gravidanza. Le future mamme dovrebbero sapere che le patologie cardiache gravi sono molto rare e nella maggior parte dei casi i bambini nascono sani. Tuttavia, è importante sottoporsi regolarmente a tutti gli studi, per controllare il battito cardiaco. Il tasso di battiti al minuto nelle donne e in un bambino sono indicatori importanti e il medico ne tiene conto. Ma la futura mamma stessa dovrebbe stare molto attenta alla propria salute e "ascoltare" il bambino.

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University dal nome M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni e lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Battito cardiaco fetale - indicatori della norma, metodi di controllo, patologia

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Quando il feto ha un battito cardiaco?

Le letture della frequenza cardiaca fetale sono una delle caratteristiche fondamentali di una gravidanza normale e la vitalità del nascituro. Ecco perché gli ostetrici monitorano costantemente la frequenza cardiaca e lo sviluppo del sistema cardiovascolare fetale..

Senza l'uso di apparecchiature ad alta tecnologia, i primi battiti cardiaci fetali possono essere ascoltati con uno stetoscopio non prima di 18-20 settimane di gravidanza. All'inizio della gravidanza, è diventato possibile valutare lo stato del cuore e ascoltare i battiti cardiaci solo dopo l'invenzione degli ultrasuoni.

Il cuore viene deposto nel feto alla 4a settimana, in questo momento è un tubo cavo, e già all'inizio della 5a settimana compaiono le prime contrazioni del futuro cuore del bambino. Quando si utilizza un sensore a ultrasuoni transvaginale, è possibile ascoltarli durante l'esame del feto a 5-6 settimane e quando si utilizza un sensore transaddominale - non prima di 6-7 settimane.

Frequenza cardiaca fetale per settimana

Metodi per controllare il battito cardiaco fetale

Ascoltando

L'ascolto, o auscultazione, del battito cardiaco fetale viene effettuato con uno stetoscopio ostetrico (un piccolo tubo con un ampio imbuto). Questo modo di ascoltare diventa possibile solo a partire da 20 (meno spesso da 18) settimane di gravidanza.

L'ascolto del battito cardiaco fetale con uno stetoscopio viene effettuato con la donna incinta sdraiata (sul divano) attraverso la parete addominale della madre ad ogni visita dall'ostetrico-ginecologo. Le palpitazioni si sentono sotto forma di distinti doppi battiti ritmici. In questo caso, il medico determina le loro caratteristiche:

  • frequenza;
  • ritmo;
  • carattere (chiaro, nitido, ovattato, sordo);
  • il punto di ascoltare al meglio i suoni del cuore.

Tutti questi indicatori riflettono l'attività e le condizioni vitali del feto. Dal punto del miglior ascolto del battito cardiaco, il medico può determinare la posizione del bambino:
  • con una presentazione della testa, questo punto è determinato sotto l'ombelico della madre (destro o sinistro);
  • con presentazione trasversale - a destra oa sinistra a livello dell'ombelico della madre;
  • con presentazione podalica - sopra l'ombelico.

A 24 settimane di gravidanza multipla, i battiti cardiaci si sentono dopo 24 settimane in diverse parti dell'utero.

L'ascolto dei battiti cardiaci fetali con uno stetoscopio ostetrico viene eseguito anche durante il travaglio (ogni 15-20 minuti). In questo caso, il medico controlla le loro prestazioni prima e dopo la contrazione o ogni tentativo. Questo monitoraggio della frequenza cardiaca fetale consente agli specialisti di valutare la risposta del corpo del bambino alle contrazioni uterine..

Prime date
I primi battiti cardiaci fetali possono essere ascoltati utilizzando gli ultrasuoni con un sensore transvaginale già 5 o 6 settimane di gestazione e quando si utilizza un sensore trasaddominale - a 6-7 settimane. In questi momenti, il medico determina il numero di battiti cardiaci fetali e la loro assenza può indicare una gravidanza mancata. In questi casi, si raccomanda alla donna incinta di sottoporsi a una seconda ecografia in 5-7 giorni per confermare o smentire questa diagnosi..

II e III trimestre
Quando si esegue un'ecografia in queste fasi della gravidanza, il medico valuta non solo il numero di battiti cardiaci, ma anche la loro frequenza e la posizione del cuore nel torace del nascituro. In questa fase della gravidanza, la frequenza cardiaca dipende da vari fattori: i movimenti del nascituro, l'attività fisica della madre, vari fattori esterni (freddo, caldo, tutti i tipi di malattie). Per identificare possibili malformazioni del cuore fetale, viene utilizzata una tecnica come un "taglio" a quattro camere. Questa ecografia del cuore fetale permette di "vedere" la struttura degli atri e dei ventricoli del cuore. L'uso di questa tecnica ecografica consente di rilevare circa il 75% dei difetti cardiaci congeniti.

Cardiotocografia

Ecocardiografia

L'ecocardiografia è una tecnica ecografica che studia le caratteristiche strutturali del cuore e del flusso sanguigno nelle sue diverse parti. Questa procedura diagnostica è più indicativa a 18-28 settimane di gravidanza..

L'ecocardiografia è prescritta solo se vengono identificati o sospettati possibili difetti cardiaci.

Indicazioni:

  • la presenza di difetti cardiaci congeniti nella madre;
  • bambini con difetti cardiaci da precedenti gravidanze;
  • malattie infettive in una donna incinta;
  • diabete mellito nella madre;
  • gravidanza dopo 38 anni;
  • la presenza nel feto di difetti in altri organi o il sospetto della presenza di difetti cardiaci congeniti;
  • ritardo della crescita intrauterina.

Quando si esegue l'ecocardiografia, non viene utilizzata solo la solita ecografia bidimensionale, ma vengono utilizzate anche altre modalità dello scanner a ultrasuoni: modalità Doppler e ultrasuoni unidimensionali. Questa combinazione di tecniche consente non solo di studiare la struttura del cuore, ma anche di indagare sulla natura del flusso sanguigno in esso e nei grandi vasi..

Rilevatore della frequenza cardiaca fetale

I rilevatori di frequenza cardiaca fetale ad ultrasuoni possono essere utilizzati per determinare il numero e la natura dei battiti cardiaci fetali in qualsiasi momento: non solo per prevenire patologie, ma anche per calmare la madre, che, ascoltandoli, gode del battito cardiaco del futuro bambino.

Questi dispositivi sono assolutamente sicuri da usare e comodi da usare in ospedale ea casa (con il permesso di un medico). Il funzionamento di questo dispositivo si basa sull'effetto Doppler (cioè sulla determinazione della frequenza cardiaca fetale analizzando i riflessi delle onde ultrasoniche dagli organi del bambino). Consentono il rilevamento tempestivo dei disturbi del ritmo cardiaco e hanno un effetto calmante sullo stato psico-emotivo della madre..

I rilevatori a ultrasuoni della frequenza cardiaca fetale possono rilevare il battito cardiaco del bambino già dalle 8 alle 12 settimane di gestazione, ma la maggior parte degli ostetrici consiglia di utilizzarli dopo il primo trimestre. La durata di uno studio non dovrebbe essere superiore a 10 minuti.

Patologia del battito cardiaco fetale

Cardiopalmus

Un battito cardiaco fetale accelerato (o tachicardia) è una condizione in cui viene rilevato un aumento della frequenza cardiaca superiore a 200 battiti / minuto.

Un battito cardiaco fetale accelerato prima della nona settimana di gravidanza può indicare sia lo stato irrequieto della madre che lo sviluppo di ipossia fetale e la minaccia di complicanze più gravi. Una stanza soffocante, stress fisico, anemia da carenza di ferro, ansia non sono tutti fattori esterni che possono causare battiti cardiaci più frequenti nel feto. In questi casi, il medico consiglierà sicuramente alla donna di sottoporsi a un secondo esame..

In alcuni casi, un aumento della frequenza cardiaca nel feto è associato allo sviluppo dell'ipossia, che è irta di varie ulteriori complicazioni (malformazioni, ritardo dello sviluppo, patologia del cordone ombelicale o della placenta). In tali casi, il medico prescriverà alla donna gli studi aggiuntivi necessari e un ciclo di trattamento..

Un aumento della frequenza cardiaca di 15 battiti al minuto per 15-20 secondi durante il parto indica una normale reazione del nascituro a un esame vaginale, che viene eseguito da un ostetrico-ginecologo. In alcuni casi, gli ostetrici usano questa reazione del feto come test per il suo benessere..

Battito cardiaco soffocato

A volte l'ascolto di suoni cardiaci fetali smorzati può essere associato all'obesità materna.

In altri casi, un battito cardiaco fetale ovattato può indicare:

  • insufficienza fetale-placentare;
  • ipossia fetale prolungata;
  • acqua alta o bassa;
  • presentazione podalica del feto;
  • la posizione della placenta sulla parete anteriore dell'utero;
  • aumento dell'attività motoria fetale.

Battito cardiaco debole

Un battito cardiaco fetale debole indica un'ipossia cronica in aumento che minaccia la vita del feto. Nelle prime fasi, un battito cardiaco debole del feto può servire come segnale della minaccia di interruzione della gravidanza, ma a volte questa condizione è solo il risultato di stabilire in modo errato l'età gestazionale.

Un battito cardiaco debole nel II e III trimestre può indicare un'ipossia fetale prolungata. Appare dopo un periodo di tachicardia ed è caratterizzato da una forte diminuzione del numero di contrazioni cardiache (meno di 120 battiti / minuto). In alcuni casi, questa condizione può diventare un'indicazione per una consegna operativa urgente..

Il battito cardiaco fetale non può essere sentito

Se, con una dimensione dell'embrione di 5 mm o più, il battito cardiaco fetale non viene sentito, gli ostetrici-ginecologi diagnosticano una "gravidanza non sviluppata". La maggior parte dei casi di gravidanze mancate viene rilevata precisamente prima delle 12 settimane di gestazione..

In alcuni casi, si osserva l'assenza di battito cardiaco fetale quando viene rilevata un'ecografia dell'ovulo in assenza di un embrione in esso - questa condizione è chiamata anembrionia. Indica che la morte dell'embrione è avvenuta in una data precedente, o non è iniziata affatto.

In questi casi, alla donna viene prescritto un secondo esame ecografico dopo 5-7 giorni. In assenza di palpitazioni e al riesame viene confermata la diagnosi di "gravidanza non sviluppata (anembryonia)"; a una donna viene prescritto un curettage dell'utero.

La morte intrauterina fetale può essere indicata dall'assenza di battiti cardiaci fetali a 18-28 settimane di gestazione. In questi casi, l'ostetrico-ginecologo decide di eseguire un parto artificiale o un intervento chirurgico fetale.

È possibile determinare il sesso del bambino dalla frequenza cardiaca fetale?

Esistono diversi metodi popolari per determinare il sesso di un bambino in base al battito cardiaco fetale, ma i medici li confutano..

Uno di questi metodi suggerisce di ascoltare la frequenza cardiaca fetale. Nei ragazzi, secondo gli aderenti a questa tecnica, il cuore batte più ritmicamente e chiaramente, e nelle ragazze è più caotico e il ritmo del battito cardiaco non coincide con quello della madre.

Secondo la seconda tecnica popolare simile, il sesso del bambino può indicare la posizione del battito cardiaco. Sentire un tono a sinistra significa che nascerà una ragazza e a destra un maschio.

La terza tecnica popolare dice che il numero di battiti cardiaci può indicare il sesso del bambino, ma ci sono così tante versioni di questo metodo che sono diventate molto confuse. Alcuni sostengono che le ragazze dovrebbero avere più di 150 o meno di 140 battiti al minuto, mentre il cuore dei ragazzi batte più di 160 battiti al minuto o circa 120. Anche la tempistica esatta di tali test varia..

Sebbene questi metodi siano divertenti, sono poco più di un gioco d'ipotesi. Tutti questi metodi sono completamente confutati da fatti scientificamente provati che indicano che il numero di contrazioni cardiache è influenzato da:

  • età gestazionale;
  • la posizione del corpo della madre durante l'ascolto del battito cardiaco;
  • attività motoria ed emotiva della madre;
  • lo stato di salute del futuro bambino e della madre.

La ricerca medica conferma che è possibile scoprire il sesso del nascituro con una precisione del 100% solo con un metodo speciale, durante il quale viene prelevato per la ricerca il liquido amniotico o un pezzo di tessuto dalla placenta.