Non c'è bisogno di affrettarsi a nutrire i bambini: il latte materno copre assolutamente il loro fabbisogno di nutrienti fino a 6-7 mesi. Anche più tardi vengono nutriti i bambini prematuri, che hanno bisogno di più vitamine e minerali. Alla nascita pesano fino a 2,5 kg, tuttavia spesso raggiungono i coetanei, essendo allattati al seno o misti.

I bambini prematuri richiedono una successiva introduzione di alimenti complementari

Caratteristiche dell'apparato digerente di un bambino prematuro

L'aumento di peso in un bambino prematuro non è sempre rapido. La capacità del sistema digestivo di assimilare i nutrienti in questi bambini è limitata ei riflessi di suzione e deglutizione sono scarsamente regolati dal sistema nervoso appena formato.

I bambini prematuri hanno una diminuita salivazione e una bassa secrezione di succo gastrico, bassa attività degli enzimi intestinali. Spesso hanno la disbiosi, poiché non c'è praticamente resistenza agli effetti dei microrganismi patogeni. La mamma può aiutare il bambino stabilendo l'allattamento al seno, perché il suo latte aiuta a popolare il tratto gastrointestinale con batteri benefici.

Quando offrire alimenti complementari a un bambino prematuro?

La prima età per nutrire i bambini prematuri è di 4 mesi, ma la maggior parte degli esperti consiglia di non correre fino a 6 mesi. Il calcolo della prontezza del sistema digestivo è determinato dal momento della nascita. Se il bambino è nato un mese prima, entro l'ora standard della prima poppata (6 mesi), se ne aggiunge un'altra. Quando il bambino è nato a sette mesi, gli alimenti complementari vengono introdotti a 8 mesi, aggiungendo altri 2 al periodo standard.

Purea, succhi e cereali vengono offerti al bambino durante il periodo in cui è sano e la vaccinazione non è prevista. In questo caso, si consiglia di consultare un pediatra che valuterà l'aumento di peso e i dati dei test clinici. L'introduzione di nuovi piatti richiede il rispetto di alcune regole:

  • il primo periodo di alimentazione complementare è di 4 mesi, poiché a questo punto il pancreas è incluso nell'apparato digerente e gli intestini sono abitati da microflora che può digerire non solo il latte;
  • l'ordine di alimentazione: cereali, puree di frutta e verdura, latticini, succhi, piatti proteici;
  • le prime dosi - mezzo cucchiaino, che si consiglia di offrire prima di pranzo e monitorare le condizioni del bambino (comportamento, feci);
  • è possibile che al bambino piaccia il piatto proposto, ma è vietato abusare e dare più della prima volta;
  • è importante integrare con latte o miscela per almeno 8 mesi.
Gli alimenti complementari vengono introdotti in piccole porzioni in modo che il corpo del bambino si adatti ad esso

Alimentazione complementare per bambini con allergie

Quando un bambino ha la disbiosi, le manifestazioni allergiche, gli alimenti complementari vengono posticipati a una data successiva. Un bambino prematuro può gustare puree e cereali monocomponenti senza aromi. Il porridge di riso, la zucca o il purè di patate e una mela verde al forno sono l'ideale. È consentito un solo prodotto a settimana, osservando la digestione e la reazione cutanea del bambino.

Per analizzare le reazioni dei bambini prematuri a cibi specifici, dovresti tenere un diario alimentare. All'età di un bambino allergico, è sufficiente provare 2 tipi di cereali, frutta e verdura, 1 tipo di carne dietetica. È consentito introdurre uova, pesce, verdure rosse e frutta dopo un anno.

Tipi e sequenza di alimentazione di un bambino prematuro

Lo scopo dell'introduzione di alimenti complementari è la formazione di nuove abitudini gustative e lo sviluppo delle capacità di masticazione nei bambini più grandi. Inoltre, il latte materno non può soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini a sei mesi di età. I seguenti segni indicano la disponibilità a introdurre cereali, purè di patate e altri prodotti nella dieta di un bambino prematuro:

  • età da 6 mesi;
  • dentizione;
  • movimenti di masticazione del bambino quando un capezzolo, massaggiagengive entra nella bocca;
  • seduta sicura, la capacità di rispondere emotivamente al cibo;
  • maturità del tratto gastrointestinale, capacità di assorbire una piccola quantità di alimenti complementari senza indigestione e reazioni allergiche.
Sedersi con sicurezza indica indirettamente la disponibilità del bambino ad accettare il cibo per adulti

Alimenti complementari prioritari - cereali

Il porridge ipoallergenico - riso, grano saraceno, porridge di mais - diventa il primo alimento complementare per un bambino piccolo. Per prima cosa, dovrebbe essere introdotto al gusto del grano saraceno cotto in brodo vegetale, latte materno o acqua. Un po 'più tardi vengono introdotti mais e riso, grazie ai quali il corpo del bambino reintegrerà la fornitura di zinco e ferro.

Dopo 1-1,5 mesi, una porzione di porridge può sostituire una poppata. Preparare un piatto con cereali macinati in un macinino da caffè o acquisire cereali che devono essere diluiti con liquido. Dopo che il bambino ha assaggiato i cereali semplici, vale la pena aggiungere il burro. Dovresti iniziare con 1 grammo (sulla punta di un coltello), aumentando la dose a 4 grammi al giorno.

Alimenti complementari di seconda priorità: frutta e verdura ipoallergeniche

Gli alimenti complementari vegetali dovrebbero essere selezionati solo da verdure fresche coltivate nella regione di residenza. Dovresti iniziare con cavolfiore bollito, broccoli, zucchine, preparandone un componente e poi purè di patate miste. A 8 mesi si consiglia di offrire ai bambini patate, zucca e carote, monitorando attentamente la reazione (il carotene nelle verdure arancioni può provocare allergie) (per maggiori dettagli vedere l'articolo: Cosa può mangiare un bambino a 8 mesi?). A partire dai 9 mesi, a un bambino piccolo possono essere offerte zuppe con brodo vegetale. Aggiungono cereali, erbe e frullatore prima di servire (il piatto non deve essere troppo denso). Nel tempo, la zuppa sostituisce l'alimentazione quotidiana.

A 7-8 mesi, è consentito assaggiare frutta - mele verdi, banane, pere (ti consigliamo di leggere: da quanti mesi puoi dare una banana a un bambino e introdurla in alimenti complementari?). Vengono introdotti con cura nella dieta di una piccola persona allergica, tenendo conto che le pere hanno un effetto rinforzante. Lentamente un allattamento al seno può essere sostituito con verdura (alimenti complementari di frutta). All'età di uno, il bambino può assaggiare bacche, prugne, albicocche.

Le pere hanno un forte effetto fissante

Alimenti complementari della terza priorità: carne e tuorlo dietetici

La carne dietetica viene offerta a un bambino rafforzato a 8-9 mesi. Si consiglia di provarlo nel seguente ordine: coniglio, tacchino, vitello, manzo, maiale, pollo. Il purè di carne non salato viene aggiunto al porridge o al purè di patate. A partire da ½ cucchiaino, la porzione viene regolata a 3 grammi per 1 kg di peso del bambino.

Le uova di gallina sono allergeni, all'inizio è consigliabile scegliere le uova di quaglia. Il loro tuorlo può essere mescolato al cibo a partire dai 7 mesi (vedi anche: menu corretto e sano per un bambino a 7 mesi allattato al seno). Le uova di gallina vengono offerte a un bambino prematuro non prima di 10 mesi, mescolando ¼ di tuorlo bollito con il piatto principale. A 1-1,2 anni, il volume viene portato a 1 tuorlo, vengono offerte proteine ​​tritate.

Le uova di quaglia con bassi livelli di allergenicità sono più adatte per alimenti complementari

Alimenti complementari della quarta priorità: prodotti a base di latte fermentato, pesce

Kefir, cagliata, yogurt fatto in casa vengono introdotti nella dieta delle briciole da 9 mesi. All'inizio vengono offerti poco a poco (da ½ cucchiaino), sostituendo gradualmente una poppata con un prodotto a base di latte fermentato. Non è consigliabile introdurre latte di mucca e capra nella dieta di un bambino nato prematuramente fino a 1,5 anni. Contiene proteine ​​difficili da digerire, quindi all'inizio viene diluito con acqua.

Si consiglia di verificare con il pediatra l'indirizzo del caseificio dove vengono preparati i prodotti a base di latte fermentato per i bambini fino a un anno. Se la mamma ha intenzione di farli da sola, dovrebbe essere preso solo latte pastorizzato. A 10-12 mesi, puoi introdurre il tuo bambino al formaggio a pasta dura. Dovresti scegliere varietà olandesi, russe o formaggio morbido Adyghe senza un odore pungente e un gusto specifico.

Il formaggio Adyghe è ottimo per introdurre un bambino ai latticini solidi

Dai 10 agli 11 mesi, a un bambino prematuro viene offerto un pesce (1-2 volte a settimana). Il pesce dovrebbe essere scelto con cura, con preferenza per le varietà bianche delicate. Il bambino può provarlo nella seguente sequenza: lucioperca, merluzzo, saury, nasello, merluzzo, salmone. Il pesce può essere bollito o cotto al forno, quindi tritato e aggiunto al contorno.

Succhi di frutta e verdura

Entro un anno, ai bambini possono essere offerti succhi freschi come aggiunta a una delle poppate. Si somministrano con ½ cucchiaino, portando il volume a 100 ml entro l'anno. Iniziano con il succo di mele verdi, prugne, pesche, introducono gradualmente succhi misti: pesca-pera, carota-mela e altri. Non è desiderabile offrire succhi di frutta esotica.

Tabella delle sequenze di alimentazione complementare

Il tempo di introduzione di alimenti complementari ai neonati prematuri è determinato individualmente, in base allo stato di salute, al tipo di alimentazione (allattamento al seno, mista o artificiale) e alla disponibilità del neonato a provare nuove pietanze. "Non fare tardi" con l'introduzione di nuove pietanze per i giovani genitori sarà aiutato dai tempi ottimali di alimentazione indicati in tabella:

Sequenza di alimentazione complementareAllattamento al senoAlimentazione mista / artificiale
Prima poppata6-7 mesi.6 mesi.
Secondo alimento complementare7-8 mesi.7 mesi.
Terza esca8-9 mesi.8 mesi.
Quarto cibo complementare10 mesi e più vecchi9 mesi.

Lettino complementare per neonati prematuri

L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe essere coordinata con il pediatra. Sulla base delle analisi del bambino, può consigliare un particolare prodotto. Ad esempio, in caso di anemia, la carne viene introdotta prima di cereali e verdure e, con scarso aumento di peso, sono preferiti i prodotti a base di latte fermentato. La tabella-diagramma presentata indica quanto ea quale età dovrebbero essere somministrati alimenti complementari ai bambini nati prematuramente.

Il programma di alimentazione standard per i bambini di peso normale è:

Tipologia di prodottoVolume6 mesi.7 mesi.8 mesi.9 mesi.10 mesi.11 mesi.12 mesi.
Porridge in acquaml.10-150150-180180200---
Porridge con latteml.---180-200180-200180-200200
Purea di verduregr.10-8080-200150170180200200
Purea di fruttagr.5-5060607070-80100110
Olio vegetaleml.13cinquecinquecinquecinquecinque
Essiccazione, cracker, biscottigr.-cinquecinquecinquediecidiecidieci
Succhiml.--10-30506080100
Pane di frumentogr.--cinquecinquediecidiecidieci
Burrogr.--1-33cinquecinquecinque
Purea di carnegr.--10-3040607080
Purea di pescegr.----10-205060
TuorloPC.---¼¼½½
Fiocchi di lattegr.---5-30405050-100
Kefirml.---10-304090150
I porridge di latte vengono introdotti nella dieta del bambino solo dopo 9 mesi.

L'opinione dei pediatri

L'opinione dei medici riguardo l'inizio dell'alimentazione complementare per i bambini di basso peso alla nascita è diversa. Qualcuno consiglia di nutrirsi da 4 mesi, spiegando che il bambino ha bisogno di molti nutrienti per lo sviluppo. Alcune mamme seguono questi suggerimenti e introducono le puree vegetali con cereali il prima possibile, ma non tutti i bambini si rifiutano di mangiare cibi complementari a 4 mesi, la disponibilità a nuovi alimenti è importante.

Il monitoraggio dell'aumento di peso mensile, nonché i parametri biochimici del sangue (eritrociti, emoglobina, ematocrito), il contenuto di proteine ​​sieriche e altri test prescritti dal pediatra consentiranno di valutare l'efficacia dell'alimentazione complementare dei bambini prematuri. Con una corretta organizzazione dell'alimentazione, il bambino raggiungerà gradualmente i suoi coetanei, crescerà sano e forte.

Come iniziare a nutrire un bambino prematuro

Per determinare l'età dell'introduzione di nuovi prodotti, è necessario aggiungere il numero di mesi che non erano sufficienti per far nascere il bambino in tempo. Ad esempio, i bambini nati 1 mese prima possono iniziare a conoscerli un mese dopo. Gli alimenti complementari per i bambini prematuri devono essere integrati con il latte materno..

Di solito si consiglia di iniziare non prima di 6 mesi. In rari casi si tratta di bambini di 4 mesi. Per motivi medici, è consentito introdurre prodotti utili con l'alimentazione artificiale.

Un inizio difficile per conoscere un nuovo alimento:

  • Allattamento al seno. I primi alimenti complementari vengono provati a 6 mesi. Il secondo - a 7 mesi, il terzo - a 8 mesi. e il quarto - a 9-10 mesi.
  • Nutrizione mista o artificiale. Il nuovo cibo viene introdotto un mese prima rispetto all'allattamento al seno.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla dieta di una madre che allatta. È grazie al latte materno che il bambino riceve tutte le vitamine e i minerali. La data di inizio, ovviamente, è determinata dal pediatra. Supervisiona lo sviluppo, le condizioni generali e le caratteristiche del corpo del bambino. È importante superare i test necessari in tempo, sottoporsi a esami e stimolare un corretto sviluppo..

Come preparare

Entro circa 4-5 mesi, il pancreas sta già lavorando attivamente, la microflora digestiva appare nell'intestino e si sviluppano i riflessi masticatori. Tutto ciò consente al corpo di percepire con calma il cibo più denso e digerirlo bene..

Il compito principale dell'introduzione di alimenti complementari è consolidare le capacità masticatorie, abituarsi a nuovi gusti e allenare il tratto digestivo. Un corpo in crescita ha bisogno di molti nutrienti che non si trovano in quantità sufficienti nel latte materno.

Segni esterni della disponibilità di un bambino:

  • Età superiore a 6 mesi.
  • L'aspetto dei primi denti.
  • La comparsa di movimenti di masticazione.
  • Capacità di sedersi.
  • Mostrare emozioni in relazione a cibi diversi.
  • Sufficiente sviluppo del sistema digerente e prontezza ad accettare consistenze alimentari più spesse.

Un bambino prematuro ha bisogno di una porzione più piccola. Cominciano a nutrirsi di cereali, poi purea di frutta e verdura. Ogni pasto inizia con un integratore e termina con il latte materno. Ciò rende più facile per il tratto digerente trattare cibi non familiari..

In caso di malessere, manifestazioni di allergie o disbatteriosi, le innovazioni vengono sospese fino al miglioramento della condizione.

L'ordine di introduzione dei prodotti

La prematurità determina le proprie condizioni e modalità per migliorare la salute dei bambini. Ad esempio, la dieta è significativamente diversa dal solito.

Caratteristiche:

  • Meglio iniziare con il porridge di grano saraceno. È preparato utilizzando latte materno, formula o acqua. Dopo essersi abituati, viene offerto il riso e poi la semola di mais. Forniscono al corpo zinco e ferro. I grani vengono macinati in un macinino da caffè o macinati attraverso un setaccio. Dopo un mese e mezzo, aggiungi un filo di olio vegetale.
  • I brodi e le puree vegetali sono preparati con frutta locale fresca e matura. Il primo ortaggio che un bambino conosce sono le zucchine. Quindi compaiono il cavolfiore e le carote. Per prima cosa viene preparata la purea di un ingrediente e poi vengono offerte ricette miste.
  • Dopo che una delle poppate è stata completamente sostituita con il porridge e l'altra con le verdure, passano alla frutta. La purea delicata viene introdotta in piccole porzioni e completa uno dei pasti. La priorità, ovviamente, sono le mele e le pere verdi. Non provocano allergie. Le pere possono avere un effetto rassodante, quindi dovresti guardare attentamente le tue feci. Questo è seguito da pesche, prugne e banane.
  • I succhi compaiono sul menu non prima di otto mesi. Tra le prime bevande offerte troviamo il nettare di mela e pera. Quindi i succhi vengono mescolati. Ogni conoscenza inizia con 1 cucchiaino. Se ben tollerati, vengono introdotti ad altre bevande alla frutta.
  • Cercano di trattare piatti di carne all'età di 8 mesi. La carne di coniglio e tacchino è più ben digerita. Dopo un po 'vengono introdotti vitello, manzo, maiale, pollame. Di solito la purea di carne viene mescolata con la verdura o aggiunta ai cereali. Portare in modo ottimale l'assunzione giornaliera a 3 g per chilogrammo di peso.
  • Più vicino ai 9 mesi, iniziano a preparare zuppe di verdure. Sono complicati con cereali, erbe e olio vegetale. Consigliato per essere servito durante la giornata, in modo che nel successivo terzo pasto diventi pranzo.
  • Lo schema di alimentazione con prodotti a base di latte fermentato diventa rilevante per i bambini prematuri solo entro 9-10 mesi. La quarta poppata include kefir magro per bambini, yogurt liquido, a partire da mezzo cucchiaino. Dopo essersi adattato a una nuova direzione nel cibo, il bambino è pronto per la cagliata. Il latte di capra è ricco di proteine ​​difficili da digerire, quindi non ha senso introdurlo prima di un anno e mezzo.
  • I tuorli d'uovo possono essere aggiunti dopo gli integratori di latte. Meglio iniziare con la quaglia. Entro 10 mesi, il tratto digestivo digerisce piccole porzioni di purea di verdure. L'indennità giornaliera massima è la metà del tuorlo.
  • I piatti di pesce possono essere introdotti più vicino a 11 mesi. Sono ammessi una volta alla settimana e devono essere serviti al posto della carne. I bambini si abituano molto bene a lucioperca e merluzzo. Vale la pena iniziare con loro. Quindi vengono offerti passera, tonno, saury, nasello, merluzzo bianco, salmone. In una forma al forno o bollita, una porzione di pesce viene aggiunta alla purea di verdure.

La conoscenza di ogni nuovo prodotto inizia con un volume minimo di 5-10 grammi. A poco a poco, 1 cucchiaino diventa la solita porzione. Più vicino a 12 mesi, cereali, puree di verdure, kefir vengono consumati 180-200 g ciascuno.Frutta, carne - 80-100 g ciascuno.

Regole di base della cucina

È importante aderire a una certa sequenza di piatti e monitorare rigorosamente le dimensioni della porzione. L'introduzione incontrollata di alimenti complementari ai bambini prematuri può portare a disturbi di stomaco e al rifiuto di nuovo cibo.

Semplici regole aiutano i genitori ad affrontare efficacemente lo sviluppo di un bambino prematuro:

  • Le prime porzioni dovrebbero essere solo pochi grammi. La porzione viene aumentata gradualmente ed entro un mese si arriva al volume giornaliero consigliato..
  • I prodotti vengono inseriti separatamente. Solo dopo essersi abituati per diversi giorni, si suggerisce quanto segue.
  • Il momento migliore è la prima metà della giornata.
  • Il latte materno è il miglior nutrimento, quindi è consigliabile coccolarlo il più a lungo possibile..
  • Sono alimentati esclusivamente con alimenti ipoallergenici. Una madre che allatta deve monitorare la sua dieta ed evitare ingredienti alimentari sospetti..

Oltre a preparare da soli i nuovi piatti per bambini, puoi utilizzare prodotti già pronti. Una vasta gamma di alimenti per l'infanzia è disponibile in quasi tutti i negozi di alimentari. È necessario controllare attentamente la durata di conservazione e scegliere la composizione in base all'età del bambino.

Caratteristiche di nutrire i bambini inclini alle allergie

La tendenza alle reazioni allergiche non è un motivo per ritardare l'inizio di alimenti complementari. Hai solo bisogno di ascoltare le raccomandazioni del medico e monitorare attentamente la reazione del corpo del bambino. Il pediatra mette sempre in guardia sulle possibili conseguenze dei disturbi alimentari e raccomanda diete parsimoniose.

Alcune regole di alimentazione:

  • Attenta osservazione per diversi giorni dopo l'introduzione di un nuovo prodotto.
  • Un graduale aumento di volume. Tenere un diario alimentare.
  • Durante un'esacerbazione, è necessario non solo escludere un prodotto contenente un allergene, ma anche posticipare la conoscenza di nuovi.
  • Pesce, tuorlo sono generalmente esclusi dalla dieta.

Quando è allergico alle proteine ​​della mucca, il corpo del bambino necessita di cibo a basso contenuto di lattosio o di soia. Limitare i pasti a base di latte porta a carenze di micronutrienti. Inoltre, la carne bovina è esclusa. In questo caso, i piatti a base di tacchino e maiale magro sono considerati sicuri. Invece del cibo a base di latte fermentato, le verdure vengono preparate per il secondo alimento complementare.

Nell'infanzia, le allergie sono principalmente causate dai derivati ​​del latte. Più vicino alla fine di 1 anno di vita, frutta, verdura, frutti di mare e tuorlo possono provocarlo. La particolarità degli alimenti complementari è quella di identificare tempestivamente i prodotti pericolosi e sostituirli con altri di pari importanza. Ciò è necessario per il pieno sviluppo fisico e mentale del bambino..

Un neonato prematuro richiede molta attenzione non solo in relazione all'alimentazione. Controlli regolari, vaccinazioni, indurimento, bagni d'acqua e aria lo aiutano a prendere forza e ad aumentare di peso. E uno stile di vita sano di una madre, una dieta variata della sua dieta, un buon riposo aiutano a ripristinare la salute e rafforzare il sistema nervoso..

Caratteristiche di nutrire i bambini prematuri

Può essere difficile per i bambini introdurre cibi complementari, ma se il bambino nasce prematuramente, la conoscenza del nuovo cibo dovrebbe essere effettuata con ancora più attenzione. Mentre i bambini prematuri hanno bisogno di più nutrienti per mettersi al passo con i loro coetanei in fase di sviluppo, i loro sistemi digestivi maturano in un periodo più lungo rispetto ai bambini a termine.

Raccomandazioni chiave

  • Prima dell'introduzione di alimenti complementari, si consiglia di nutrire il bambino con latte materno e l'alimentazione della madre dovrebbe essere bilanciata. Se l'allattamento al seno è impossibile, viene selezionata una miscela speciale per il bambino, progettata per le esigenze dei bambini prematuri.
  • Il primo periodo accettabile per l'alimentazione complementare è chiamato 4 mesi, sebbene le raccomandazioni della maggior parte dei medici siano di introdurre nuovi prodotti non prima dei 6 mesi di età.
  • Un nuovo prodotto viene somministrato a un bambino prematuro in quantità inferiore rispetto a quando incontra nuovo cibo nei bambini a termine.
  • Dopo gli alimenti complementari fino ad almeno 8 mesi di età, si consiglia di somministrare latte materno o artificiale in modo che il bambino beva un nuovo pasto.
  • I primi alimenti complementari per la prematurità sono solitamente i cereali, dopodiché il bambino viene introdotto alle puree di frutta e verdura.
  • Se un bambino prematuro è malato, ha un'allergia o una disbiosi, è meglio aspettare con alimenti complementari fino a quando il bambino non è stabile.

Come calcolare l'età di introduzione degli alimenti complementari

È meglio determinare l'età in cui un bambino dovrebbe familiarizzare con nuovi prodotti, in base alla mancanza di tempo fino al momento in cui il bambino avrebbe dovuto nascere a termine. Ad esempio, se un bambino è nato 1 mese prima del previsto, entro 6 mesi (l'età in cui si consiglia di iniziare a nutrire i bambini a termine) viene aggiunto un mese, rispettivamente, le prime porzioni di alimenti complementari vengono somministrate ai bambini a 7 mesi di età.

Se il parto è avvenuto due mesi prima della data prevista, dovresti aspettare fino a otto mesi con alimenti complementari..

Il video, preparato dall'Unione dei pediatri della Russia, descrive in dettaglio come nutrire correttamente il bambino ea quale età dovrebbero essere introdotti alimenti complementari.

Sequenza di introduzione del prodotto

  • È preferibile scegliere il grano saraceno come primo porridge. Successivamente, il bambino viene introdotto al riso e al porridge di mais. Sono bolliti in acqua e diluiti con una miscela o latte materno.
  • Dopo il porridge, al bambino vengono offerte le verdure, che dovrebbero essere locali. È ottimale iniziare l'alimentazione vegetale con zucchine e cavolfiore, quindi aggiungere le carote.
  • Quando il porridge sostituisce un'alimentazione del bambino e le verdure sostituiscono l'altra, è possibile aggiungere frutta per integrare una di queste poppate. Di solito iniziano con mele e pere verdi, e con una buona tolleranza, poi danno ai piccoli pesche, banane e prugne..
  • Il succo viene introdotto nella dieta di un bambino prematuro non prima di otto mesi. Per prima cosa, al bambino viene somministrato succo di mela, quindi succo di pera e una miscela di succo di mela e pera, e successivamente vengono gradualmente introdotti altri sapori..
  • La carne appare nella dieta di un bambino prematuro a 8 mesi di età. Per prima cosa, il bambino viene trattato con coniglio e tacchino, quindi al bambino vengono offerti vitello e manzo, e dopo di loro - maiale e pollo (carne bianca). Spesso, il purè di carne viene aggiunto al porridge o alla purea di verdure.
  • Quando un bambino prematuro compie 8 mesi e mezzo, può cucinare zuppe di verdure, in cui, oltre alle verdure, vengono aggiunti cereali e olio vegetale. Un tale piatto è incluso nella terza alimentazione in modo che in futuro diventerà il pranzo..
  • I prodotti a base di latte fermentato dovrebbero apparire nella dieta di un bambino nato prematuramente a 9-10 mesi. Il bambino viene introdotto al baby kefir e allo yogurt, che sostituiscono la quarta poppata. Anche a questa età, al bambino viene offerta la ricotta, aggiungendola a frutta o verdura.
  • Si consiglia di dare le uova ai bambini prematuri non prima di 9 mesi, mescolando una piccola quantità di tuorlo in purè di verdure. A poco a poco, la quantità di tuorlo aumenta fino a quando la porzione è 1/2 del tuorlo.

Il pesce può essere somministrato a partire dai 10 mesi di età, sostituendo la carne 1-2 volte a settimana. Per prima cosa, al bambino vengono offerti lucioperca e merluzzo, dopo di loro: passera, tonno e saury, oltre a nasello, merluzzo e salmone. Il pesce viene cotto o bollito, quindi schiacciato e aggiunto alle verdure.

Tabella di alimentazione complementare per mese

Età in mesi

Inizia con 10 ge aumenta gradualmente fino a 150 g

Inizia con 10 ge aumenta gradualmente fino a 80 g

Inizia con 5 ge aumenta gradualmente fino a 50 g

1 g (circa 1/5 cucchiaino)

3-5 g (da metà a pieno cucchiaino)

Inizia con 10 ml e lavora fino a 30 ml

Inizia con 5 ge aumenta gradualmente fino a 180-200 g

Inizia con 10 ml e aumenta gradualmente fino a 30 ml

Caratteristiche dell'introduzione di alimenti complementari per bambini inclini alle allergie

Se un bambino prematuro ha la tendenza alle reazioni allergiche, la conoscenza degli alimenti complementari viene trasferita a un periodo successivo e vengono prese in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Inizia a nutrire il bambino con piatti monocomponenti, ad esempio con porridge di riso o purè di zucchine.
  • È possibile provare un nuovo prodotto al mattino, in modo che entro la fine della giornata si possa notare se su di esso è comparsa una reazione avversa..
  • Viene introdotto un massimo di un nuovo prodotto a settimana.
  • È importante tenere un diario in cui annotare tutti i piatti mangiati dal bambino, nonché lo stato di salute delle briciole e le reazioni al cibo..
  • Se si verifica una reazione allergica, fino a quando le manifestazioni non scompaiono, non vengono introdotti nuovi prodotti.
  • Per un bambino allergico di età inferiore a un anno, è sufficiente inserire 1-2 cereali nel menu, 1-2 tipi di frutta e verdura, nonché un tipo di mangime a base di carne.
  • È importante che una madre scopra in anticipo quali alimenti sono i più allergenici e gli introduca il bambino molto più tardi. Ad esempio, l'introduzione di un bambino prematuro allergico nel menu di uova e pesce viene prevista fino a un anno di età..

L'opinione di Komarovsky

Lo schema alimentare di un famoso pediatra è leggermente diverso dalle raccomandazioni tradizionali. Komarovsky suggerisce di iniziare una conoscenza di un bambino di età superiore ai 6 mesi con kefir e ricotta, poiché questi prodotti sono più simili al latte materno che a cereali e verdure.

Dopo l'introduzione di briciole di kefir mescolate con ricotta nel menu, all'età di sette mesi, un medico popolare consiglia di introdurre cereali cotti nel latte nella dieta dei bambini. Dopo un mese, al bambino può essere somministrata una zuppa di verdure e da 9 mesi, secondo Komarovsky, è ora di nutrire la carne. Un noto medico consiglia di somministrare pesce e tuorlo da 10 mesi. Maggiori informazioni su questo nell'articolo sugli alimenti complementari secondo il dottor Komarovsky.

Quando e come introdurre correttamente alimenti complementari per neonati prematuri su artificiale e allattamento

I bambini nati prematuramente hanno un maggior bisogno di nutrienti nel primo anno di vita rispetto ai loro coetanei che sono apparsi in tempo. Pertanto, la questione degli alimenti complementari per i bambini prematuri per i loro genitori diventa prima rilevante e il suo schema viene sviluppato dal pediatra supervisore su base individuale..

Caratteristiche dei bambini prematuri

Un bambino prematuro differisce dagli altri bambini nati in tempo in quanto pesa meno alla nascita. Pertanto, la natura li ha dotati di una rapida crescita e sviluppo. E queste briciole hanno bisogno di più nutrienti per questo..

Ma dopo la nascita precoce, i bambini prematuri hanno le seguenti caratteristiche:

  • hanno deboli riflessi di suzione e deglutizione;
  • immaturità del tratto gastrointestinale: non ci sono enzimi nella quantità richiesta e la salivazione è ridotta;
  • non c'è grasso sottocutaneo;
  • cranio sproporzionatamente grande rispetto allo scheletro;
  • ci sono rughe sulla pelle, a volte è presente lanugine;
  • grandi fontanelle;
  • l'ombelico si trova nell'addome inferiore, il cordone ombelicale scompare il 10 ° giorno.

Tutte queste differenze scompaiono nel tempo, ma devi prenderti cura di un bambino del genere con maggiore attenzione..

Quando dare da mangiare al tuo bambino

Gli alimenti complementari per i bambini prematuri iniziano prima, poiché i nutrienti nel loro corpo sono limitati. Le briciole di due mesi ricevono succhi e decotti debolmente concentrati di verdure. Sono somministrati in un piccolo volume, 3-5 gocce alla volta. La quantità di liquido viene gradualmente aumentata. Iniziano con succhi di mela, pera, ribes e ciliegia. Quando il bambino raggiunge i 3 mesi di età, gli viene offerta una massa di frutta. Inizia una nuova poppata con mezzo cucchiaino di purè di patate, col tempo la quantità aumenta.

A 4 mesi, il bambino viene introdotto nella dieta con il tuorlo di un uovo, che viene strofinato con latte materno o una miscela adattata. È auspicabile che non fosse un pollo, ma un prodotto di quaglia, poiché è meno allergenico. Inoltre, a questa età, danno al bambino prematuro una massa di cagliata. E le mamme, su consiglio dei pediatri, aggiungono con cura ai pasti i cereali senza glutine. Questo è grano saraceno, riso e mais.

A 5 mesi, al bambino viene insegnato a frullare le verdure. E poiché questi bambini spesso sviluppano anemia da carenza di ferro, i medici raccomandano di iniziare a familiarizzare con la carne. Iniziano a dare ai bambini una piccola quantità e quando raggiungono l'età di 7 mesi, la loro percentuale aumenta.

Dopo 8 mesi, un bambino prematuro consuma tranquillamente farina (pane, vari tipi di biscotti non zuccherati e magri, essiccazione) e zuppe di verdure.

A 9 mesi, i bambini stanno già bevendo kefir e altri latticini con piacere. Fondamentalmente, le regole per nutrire un bambino prematuro corrispondono a quelle generali. Mentre si abituano alle briciole ai nuovi prodotti, monitorano attentamente il comportamento, la pelle e le feci del bambino. Allo stesso tempo, si nota anche la presenza di un leggero cambiamento nelle sue condizioni. Se il bambino non vuole mangiare qualcosa, non è costretto: è meglio tornare a questo prodotto dopo 2 settimane.

Schema di introduzione di alimenti complementari per artificiali e allattamento

L'alimentazione complementare per la maggior parte dei bambini prematuri viene somministrata fino a 4 mesi, poiché l'assunzione di una piccola quantità di sostanze nutritive nel corpo è irta del pericolo del loro ritardo nello sviluppo.

Introdurre un bambino prematuro con cibo "adulto", che è su qualsiasi tipo di alimentazione, con una consistenza più densa del latte materno o della miscela di adattamento. In effetti, molti bambini nati prematuramente hanno un'alta probabilità di disturbi digestivi. Per questo motivo, al bambino viene dato il porridge di riso. Se le madri scelgono tra il porridge acquistato in negozio e quello fatto in casa, è meglio fermarsi alla prima opzione. Questo perché le materie prime da cui è composto il prodotto per neonati sono di qualità superiore rispetto ai normali cereali. È anche ecologico, fortificato e arricchito con i minerali necessari..

Se i bambini hanno la stitichezza e aumentano di peso bene, le verdure o la frutta bollite sono abbastanza adatte per loro come primo alimento complementare.

Tutte queste sfumature ti consentono di ottenere un'alimentazione più uniforme durante il giorno. Con la giusta scelta del primo alimento complementare, il lavoro del tratto gastrointestinale del bambino è migliorato. Se c'è anemia sullo sfondo di una mancanza di ferro, a 5 mesi puoi già abituare il tuo bambino a tipi di carne dietetici. Questo componente di origine eme è ben assorbito dal corpo del bambino..

Un ruolo importante è giocato dall'età in cui il bambino viene introdotto al cibo. Se ciò accade in ritardo, cioè i bambini che non sono in grado di masticare in seguito, soffocano con tutto ciò che differisce da un liquido omogeneo. Pertanto, è necessario abituarsi a una consistenza alimentare diversa entro e non oltre 9 mesi..

Tabella di alimentazione complementare per mese

Per un bambino prematuro, i tempi di aggiunta degli alimenti complementari sono individuali, la tabella è formata dal pediatra distrettuale, in base alle caratteristiche del suo sviluppo e aumento di peso. I dati generali sul tempo di conoscenza di un nuovo alimento possono essere utilizzati da quelle madri i cui bambini si stanno riprendendo bene e hanno un peso corporeo conforme agli standard.

Prodotto o piatto, unità di misura6 mesi

8 mesi9 mesi10 mesi

11 mesi12 mesi
Porridge, bollito in acqua, ml150180180200---
Porridge al latte, ml---200200200200
Verdure grattugiate lesse, g80170170170180200200
Massa di frutta, g5060707080100110
Olio vegetale, ml133cinquecinquecinquecinque
Prodotti di farina, g-cinquecinquecinquediecidiecidieci
Succhi, mlcinquecinquedieci506080100
Burro, g---3cinquecinquecinque
Tuorlo d'uovo1/41/41/41/41/41/21/2
Kefir--quindicitrenta4090150
Fiocchi di lattecinquecinquediecitrenta4050100
Pesce tritato----205060
Carne tritatadiecidieci2040607080

Consiglio del dottore

I pediatri non sono ancora giunti a una conclusione comune sulla tempistica della conoscenza del bambino con il nuovo cibo. Alcuni di loro consigliano di farlo presto, perché hanno un piccolo apporto di sostanze nutritive nel corpo, mentre altri - in seguito, poiché il sistema digestivo richiede tempo per svilupparsi.

Ma in ogni singolo caso, l'efficacia degli alimenti complementari viene valutata in termini di aumento di peso corporeo delle briciole e indicatori del sangue (vengono presi in considerazione il livello di emoglobina e il contenuto di proteine). Con la corretta organizzazione di nutrire un bambino prematuro, raggiungerà lo sviluppo dei bambini nati in tempo e si svilupperà in base all'età.

Norme speciali per l'introduzione di alimenti complementari

Se il bambino è nato prematuramente, è allattato artificialmente o è soggetto ad allergie alimentari

Secondo le moderne raccomandazioni, gli alimenti complementari per bambini sani vengono introdotti nella dieta non prima di quattro e non oltre sei mesi di vita. I tempi e lo schema per l'introduzione dei singoli alimenti e degli alimenti complementari per ogni bambino sono individuali e dipendono dalle sue caratteristiche e bisogni.

Ma alcuni gruppi di bambini hanno le proprie regole. Ad esempio, questo vale per i bambini con allergie alimentari, così come per i bambini nati prematuramente..

Introduzione di alimenti complementari a bambini alimentati con latte artificiale e misti

Le moderne formule di latte adattate contengono nella loro composizione tutte le vitamine e i minerali necessari per il bambino.

E se in precedenza bambini sani con alimentazione artificiale e mista sono stati introdotti a cibi complementari in una data precedente rispetto a quando allattavano al seno, spiegando ciò dal fatto che il bambino riceve meno sostanze nutritive, ora non c'è tale necessità.

Pertanto, al momento, è stato adottato uno schema unificato per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini sani e non importa se ricevono latte materno o latte artificiale adattato. Abbiamo descritto questo schema in dettaglio nel nostro materiale "Quando dovresti introdurre cibi complementari?".

Introduzione di alimenti complementari ai bambini prematuri

Si consiglia di iniziare a introdurre i primi alimenti complementari ai bambini prematuri dai 4-6 mesi di età. Fino a quattro mesi, il sistema digestivo ei processi metabolici di questi bambini sono ancora molto immaturi e non possono far fronte a nuovi alimenti. È inoltre inaccettabile introdurre alimenti complementari in un secondo momento (dopo sei mesi), poiché l'apporto di nutrienti (minerali e singole vitamine) nei bambini nati prematuramente è fortemente limitato.

In questo caso, si fa eccezione per i bambini con peso alla nascita molto basso ed estremamente basso, che ricevono formule speciali per basso peso alla nascita e neonati prematuri, destinati all'uso dopo la dimissione dall'ospedale.

Queste formule contengono tutti i nutrienti necessari per i bambini prematuri, il che consente di introdurre alimenti complementari da sei mesi

L'alimentazione complementare dovrebbe essere fatta lentamente e gradualmente. Fino a quando il tuo bambino ha 7-8 mesi, attacca o allatta il tuo bambino dopo ogni poppata.

Per i bambini piccoli che hanno ricevuto terapia farmacologica, inclusi antibiotici, nelle prime settimane e mesi di vita, sono caratteristici vari disturbi della motilità del tratto gastrointestinale e della disbiosi. La sequenza di introduzione di alimenti complementari a questi bambini ha le sue caratteristiche..

L'espansione della dieta inizia con l'introduzione di frutta, purea di verdura o porridge, necessariamente monocomponente. Il porridge può essere introdotto prima di frutta o verdura, soprattutto se il bambino è sottopeso o presenta segni di carenza di ferro. Il primo porridge dovrebbe essere senza glutine e senza latticini, come tutti gli altri bambini. Devi allevare il porridge con la miscela di latte che il bambino riceve.

Se un bambino ha una carenza di ferro, la carne, dato il modo in cui il ferro viene assorbito da essa, può essere introdotta nella dieta del bambino da cinque mesi e mezzo. E la ricotta è prescritta non prima di sei mesi. La carenza di proteine ​​nei bambini prematuri nella prima metà della vita viene reintegrata attraverso l'uso di speciali miscele ad alto contenuto proteico destinate all'alimentazione dei bambini prematuri e di basso peso alla nascita.

I succhi vengono somministrati anche dopo i sei mesi di età, poiché se prescritti precocemente possono causare reazioni allergiche, rigurgito, coliche e diarrea. Il loro valore nutritivo è piccolo, quindi il corpo non subirà perdite di energia.

È importante che i genitori di neonati prematuri privilegino alimenti industriali complementari, perché preparati utilizzando materie prime ecocompatibili, hanno una composizione garantita e un adeguato grado di macinatura, arricchiti con vitamine e minerali.

Introduzione di alimenti complementari a bambini con allergie alimentari

L'allergia alimentare è una condizione di maggiore sensibilità del corpo al cibo, che si sviluppa con la partecipazione del sistema immunitario. Le allergie più comuni sono causate da latte vaccino, uova, pesce, grano, arachidi, semi di soia, crostacei (gamberetti, granchi, aragoste e altri), noci (nocciole, mandorle, noci). Nei bambini del primo anno di vita, il principale prodotto alimentare che provoca lo sviluppo di allergie alimentari è il latte vaccino. La base per la prevenzione e il trattamento delle allergie alimentari è la correzione nutrizionale.

Quando si introducono alimenti complementari a bambini con allergie alimentari, è estremamente importante seguire un approccio individuale, tenendo conto delle peculiarità del decorso della malattia allergica, dell'età del bambino, degli allergeni alimentari identificati e di altri fattori. È necessario iniziare con prodotti monocomponenti e piatti di produzione industriale a bassa allergenicità. È anche importante osservare le tradizioni nazionali in materia di alimentazione, ovvero scegliere frutta e verdura non esotiche per cibi complementari, ma quelli che crescono nel nostro paese (mele, pere, zucchine e così via).

Ricorda che nuovi pasti e alimenti complementari non dovrebbero mai essere introdotti durante i periodi di allergia alimentare acuta. Anche la tempistica della loro introduzione differisce dallo schema per bambini sani. Quindi, i bambini con allergie alimentari medio-gravi e gravi ricevono i primi alimenti complementari un po 'più tardi rispetto ai bambini sani - da 5,5 mesi

Scegli il purè di patate da verdure di colore chiaro a basso contenuto di allergeni: zucca, zucca, cavolfiore, cavolo bianco, cavoletti di Bruxelles. Come integratore di cereali, dai al tuo bambino cereali senza latticini e senza glutine (grano saraceno, mais, riso) e diluiscili con acqua o una miscela medicinale speciale che il bambino riceve. Dei frutti, dovresti dare la preferenza alle mele verdi e bianche (Antonovskie, Simirenko, ripieno bianco). Con attenzione e tenendo conto della tolleranza individuale del bambino, puoi introdurre pere, ribes bianco e rosso, ciliegie gialle e rosse, prugne gialle o succhi e puree per bambini. Si prega di notare che il trattamento termico di frutta e bacche migliora la loro tolleranza..

Per saturare la dieta di un bambino con allergie alimentari con proteine, è necessario introdurre la purea di carne da sei mesi. Se un bambino è allergico alle proteine ​​del latte vaccino, è molto probabile che si sviluppi un'allergia al manzo, quindi usa prodotti per bambini specializzati a base di coniglio, tacchino, carne di cavallo e maiale magro.

Ai bambini con allergie alimentari nel primo anno di vita si sconsiglia di introdurre latte e cereali da cereali contenenti glutine, nonché ricotta, uova e pesce. Qualsiasi prodotto deve essere somministrato al bambino con estrema cautela. Per monitorare la reazione del bambino, si consiglia ai genitori di tenere un diario alimentare..

Nella tabella è presentato uno schema dettagliato per l'introduzione di alimenti complementari ai bambini che soffrono di allergie alimentari.

Alimentazione complementare per neonati prematuri

Si raccomanda ai bambini di iniziare a introdurre cibi complementari a partire dai sei mesi. Fino a questa età, i bambini ricevono tutto ciò di cui hanno bisogno con il latte materno. I bambini prematuri, se ricevono latte materno, iniziano a nutrirsi anche più tardi.

A proposito del sistema digestivo di un bambino prematuro

I bambini prematuri aumentano lentamente di peso. I nutrienti sono scarsamente assorbiti e, a causa del sistema nervoso non formato, i riflessi di suzione e deglutizione sono compromessi. Vale anche la pena notare la debole secrezione di saliva e succo gastrico e la bassa attività degli enzimi nell'intestino. Spesso questi bambini soffrono di disbiosi, poiché il corpo non resiste agli effetti dei patogeni. Il latte materno gioca un ruolo molto importante qui, che popola il tratto digestivo del bambino con i microrganismi necessari e benefici..

La frequenza di alimentazione di un bambino prematuro dipende dallo stato della sua salute e dal suo sviluppo. È molto importante che il bambino riceva latte materno e colostro. Anche se non è possibile allattare, la madre può estrarre e allattare con il biberon. Se non è possibile nutrirsi con il latte materno, il medico prescrive una formula speciale per neonati per il bambino..

Inizio alimentazione complementare

Puoi iniziare a nutrire un bambino prematuro non prima di 4 mesi,

ma i medici raccomandano di nutrirsi almeno sei mesi, quando il sistema digestivo matura ed è pronto ad accettare nuovo cibo. Viene calcolato il tempo per l'inizio dell'introduzione degli alimenti complementari, aggiungendo all'età generalmente accettata di 6 mesi il tempo che il bambino avrebbe dovuto trascorrere nel grembo materno. Quindi, se un bambino è nato a otto mesi, si consiglia di iniziare a nutrirlo a 7 mesi, un bambino di sette mesi a otto e così via..

L'alimentazione complementare non deve essere iniziata contemporaneamente alle vaccinazioni preventive. Il bambino deve essere sano ed essere esaminato da un medico. L'introduzione dei primi alimenti complementari deve soddisfare i seguenti requisiti:

Il bambino deve avere almeno 4 mesi. A questo punto, gli intestini sono popolati da microflora utile, necessaria per la digestione di nutrienti più complessi, e anche il pancreas inizia a funzionare;

Si consiglia di iniziare a nutrire i bambini prematuri con cereali, quindi vengono introdotte purea di frutta e verdura, seguita da prodotti a base di latte fermentato, quindi succhi e solo poi piatti di carne e pesce;

Ogni nuovo tipo di alimento complementare va iniziato con piccole dosi (mezzo cucchiaino) e preferibilmente al mattino o prima di pranzo, in modo da poter vedere la possibile reazione al nuovo prodotto;

La prima volta bisogna dare alimenti complementari rigorosamente a norma, anche se al bambino il prodotto è piaciuto molto, e ne chiede di più;

Dopo l'alimentazione complementare, è molto importante attaccare il bambino al seno o somministrare una miscela, in modo che il nuovo cibo venga assorbito meglio. Questo è consigliato fino all'età di 8 mesi;

Caratteristiche degli alimenti complementari per chi soffre di allergie

Il bambino è pronto per alimenti complementari

Quando un bambino raggiunge i sei mesi di età, inizia a mancare dei nutrienti presenti nel latte materno. Per reintegrare il loro numero, vengono introdotti cibi complementari. E anche gli alimenti complementari aiutano a formare preferenze di gusto e promuovere lo sviluppo dei riflessi masticatori. Puoi capire che il bambino è già pronto ad accettare nuovo cibo dai seguenti segni:

Raggiungere i sei mesi di età;

Il bambino ha diversi denti spuntati;

Il bambino inizia a masticare un ciuccio o un giocattolo;

Il bambino sa come sedersi, inizia a mostrare interesse per il cibo;

Il bambino assorbe bene piccole porzioni di cibo nuovo senza reazioni negative..

Porridge di cereali

Il primo piatto di alimenti complementari per un bambino prematuro dovrebbe essere il porridge di cereali. Devi mangiare cereali ipoallergenici. Meglio iniziare con il grano saraceno, poi aggiungere il mais e poi riso e farina d'avena. Quando è trascorso circa un mese e mezzo, una poppata verrà sostituita con il porridge. Puoi acquistare cereali già pronti nel negozio o cucinarti da cereali macinati. Dopo poco si aggiunge il burro al porridge, partendo da un pezzetto minuscolo, raggiungendo una dose giornaliera di circa 4 grammi.

Si consiglia di nutrire il porridge di latte dopo 9 mesi.

Purea di frutta e verdura

Dopo aver raggiunto l'età di 7 mesi, puoi iniziare con attenzione a introdurre frutta come mele, banane, pere. Nel caso delle pere, è necessario ricordare cosa stanno fissando. Più vicino a un anno, puoi iniziare a introdurre bacche, prugne, albicocche.

Pertanto, l'alimentazione complementare con frutta o verdura può eventualmente sostituire un'altra alimentazione..

Succhi nella dieta

I succhi freschi compaiono nella dieta di un bambino entro 9 mesi. Sono offerti come aggiunta all'alimentazione, iniziano a dare mezzo cucchiaino e entro l'anno il volume di servizio raggiunge i 100 ml. Il modo migliore per iniziare è il succo di mela verde, prugna, pesca. Successivamente, vengono introdotti succhi misti di diversi componenti. Dopo un anno, puoi iniziare a degustare il succo di frutta tropicale.

Più vicino agli 8 mesi, puoi aggiungere zuppe in brodo vegetale con cereali ed erbe agli alimenti complementari. Tale zuppa viene macinata con un frullatore in purè di patate e nel tempo diventa un sostituto per l'alimentazione successiva, di solito ogni giorno.

Latticini

Il terzo alimento complementare viene introdotto dopo 9 mesi. Ricotta, kefir, yogurt vengono aggiunti al menu di un bambino prematuro. Cominciano a nutrirsi con mezzo cucchiaino, portando gradualmente fino a una porzione intera, che andrà a sostituire una delle poppate, solitamente la sera. È meglio provare il latte di mucca e capra dopo sei mesi, poiché le proteine ​​nella sua composizione sono scarsamente assorbite. I prodotti lattiero-caseari fermentati devono essere preparati con latte pastorizzato o presi in una cucina casearia.

Più vicino all'anno, puoi provare il formaggio a pasta dura, che non avrà un odore pungente e avrà un gusto delicato, ad esempio russo, olandese o Adyghe.

Carne e pesce

Si consiglia di introdurre il pesce dopo 10 mesi. La preferenza dovrebbe essere data alle varietà di pesce bianco, ma è necessario mangiarlo non più di due volte a settimana. Il pesce viene bollito o cotto al forno, quindi tritato e mescolato con porridge o purea di verdure.

A partire dai 7 mesi, si consiglia di aggiungere il tuorlo d'uovo di quaglia al cibo. Dopo 10 mesi, ai bambini prematuri viene cautamente iniettato un uovo di gallina, che è spesso allergico. Un quarto del tuorlo viene mescolato al piatto principale, dopo un anno puoi dare un tuorlo intero e offrire le proteine.


Iscriviti all'alimentazione complementare del bambino su YouTube!

Schema di alimentazione complementare nelle tabelle

La tempistica dell'introduzione degli alimenti complementari dipende dallo stato di salute, dal tipo di alimentazione, dalla disponibilità e dall'interesse del bambino per il cibo. La tabella seguente mostra l'età ottimale per i bambini prematuri per iniziare gli alimenti complementari.

Sequenza di alimentazione complementareAllattamento al senoAlimentazione mista o artificiale
Prima poppata6 mesi5 mesi
Secondo alimento complementare7 mesi6 mesi
Terza esca8 mesi7 mesi
Quarto cibo complementare9 mesi e più8 mesi

È meglio consultare un pediatra prima di iniziare gli alimenti complementari. Raccomanderà i prodotti e la corretta sequenza della loro introduzione nella dieta, a seconda della salute del bambino. Quindi con un'emoglobina bassa, la prima cosa nel menu è introdurre carne, e non cereali e verdure. E se il bambino sta lentamente ingrassando, è consigliabile dare la preferenza ai prodotti a base di latte fermentato. Inoltre, il medico aiuterà, se necessario, a redigere una tabella individuale di alimenti complementari..

Tipologia di prodottoVolume6 mesi.7 mesi.9 mesi.10 mesi.11 mesi.12 mesi.
Porridge in acquaml.10-150150-180200---
Porridge con latteml.--180-200180-200180-200200
Purea di verduregr.10-8080-200170180200200
Purea di fruttagr.5-50607070-80100110
Olio vegetaleml.13cinquecinquecinquecinque
Essiccazione, cracker, biscottigr.-cinquecinquediecidiecidieci
Succhiml.--506080dieci
Pane di frumentogr.--cinquediecidiecidieci
Burrogr.--3cinquecinquecinque
Purea di carnegr.--40607080
Purea di pescegr.---10-205060
TuorloPC.--¼¼½½
Fiocchi di lattegr.--5-30405050-100
Kefirml.--10-304090150

Opinioni dei medici sull'inizio dell'alimentazione complementare

I pediatri non sono d'accordo su quando iniziare a nutrire i bambini prematuri. Alcuni dicono che vale la pena iniziare a nutrirsi dopo 4 mesi perché i bambini non hanno i nutrienti di cui hanno bisogno per svilupparsi correttamente. Ma non tutti i bambini sono pronti ad accettare nuovi cibi in così tenera età..

Il famoso pediatra ucraino, il dottor Komarovsky, consiglia di iniziare l'alimentazione complementare all'età di sei mesi con prodotti a base di latte fermentato. Un mese dopo, puoi introdurre il porridge di latte, le verdure e le zuppe vengono aggiunte entro 9 mesi, le carni magre entro 10 mesi e il pesce e il tuorlo d'uovo più vicino a un anno.

Per scoprire se gli alimenti complementari sono stati introdotti in modo corretto ed efficace, è necessario monitorare l'aumento di peso ogni mese e fare i test prescritti da un medico. Se tutto corrisponde alle norme, il bambino cesserà molto presto di differire dai suoi coetanei..