Non c'è bisogno di affrettarsi a nutrire i bambini: il latte materno copre assolutamente il loro fabbisogno di nutrienti fino a 6-7 mesi. Anche più tardi vengono nutriti i bambini prematuri, che hanno bisogno di più vitamine e minerali. Alla nascita pesano fino a 2,5 kg, tuttavia spesso raggiungono i coetanei, essendo allattati al seno o misti.

I bambini prematuri richiedono una successiva introduzione di alimenti complementari

Caratteristiche dell'apparato digerente di un bambino prematuro

L'aumento di peso in un bambino prematuro non è sempre rapido. La capacità del sistema digestivo di assimilare i nutrienti in questi bambini è limitata ei riflessi di suzione e deglutizione sono scarsamente regolati dal sistema nervoso appena formato.

I bambini prematuri hanno una diminuita salivazione e una bassa secrezione di succo gastrico, bassa attività degli enzimi intestinali. Spesso hanno la disbiosi, poiché non c'è praticamente resistenza agli effetti dei microrganismi patogeni. La mamma può aiutare il bambino stabilendo l'allattamento al seno, perché il suo latte aiuta a popolare il tratto gastrointestinale con batteri benefici.

Quando offrire alimenti complementari a un bambino prematuro?

La prima età per nutrire i bambini prematuri è di 4 mesi, ma la maggior parte degli esperti consiglia di non correre fino a 6 mesi. Il calcolo della prontezza del sistema digestivo è determinato dal momento della nascita. Se il bambino è nato un mese prima, entro l'ora standard della prima poppata (6 mesi), se ne aggiunge un'altra. Quando il bambino è nato a sette mesi, gli alimenti complementari vengono introdotti a 8 mesi, aggiungendo altri 2 al periodo standard.

Purea, succhi e cereali vengono offerti al bambino durante il periodo in cui è sano e la vaccinazione non è prevista. In questo caso, si consiglia di consultare un pediatra che valuterà l'aumento di peso e i dati dei test clinici. L'introduzione di nuovi piatti richiede il rispetto di alcune regole:

  • il primo periodo di alimentazione complementare è di 4 mesi, poiché a questo punto il pancreas è incluso nell'apparato digerente e gli intestini sono abitati da microflora che può digerire non solo il latte;
  • l'ordine di alimentazione: cereali, puree di frutta e verdura, latticini, succhi, piatti proteici;
  • le prime dosi - mezzo cucchiaino, che si consiglia di offrire prima di pranzo e monitorare le condizioni del bambino (comportamento, feci);
  • è possibile che al bambino piaccia il piatto proposto, ma è vietato abusare e dare più della prima volta;
  • è importante integrare con latte o miscela per almeno 8 mesi.
Gli alimenti complementari vengono introdotti in piccole porzioni in modo che il corpo del bambino si adatti ad esso

Alimentazione complementare per bambini con allergie

Quando un bambino ha la disbiosi, le manifestazioni allergiche, gli alimenti complementari vengono posticipati a una data successiva. Un bambino prematuro può gustare puree e cereali monocomponenti senza aromi. Il porridge di riso, la zucca o il purè di patate e una mela verde al forno sono l'ideale. È consentito un solo prodotto a settimana, osservando la digestione e la reazione cutanea del bambino.

Per analizzare le reazioni dei bambini prematuri a cibi specifici, dovresti tenere un diario alimentare. All'età di un bambino allergico, è sufficiente provare 2 tipi di cereali, frutta e verdura, 1 tipo di carne dietetica. È consentito introdurre uova, pesce, verdure rosse e frutta dopo un anno.

Tipi e sequenza di alimentazione di un bambino prematuro

Lo scopo dell'introduzione di alimenti complementari è la formazione di nuove abitudini gustative e lo sviluppo delle capacità di masticazione nei bambini più grandi. Inoltre, il latte materno non può soddisfare le esigenze nutrizionali dei bambini a sei mesi di età. I seguenti segni indicano la disponibilità a introdurre cereali, purè di patate e altri prodotti nella dieta di un bambino prematuro:

  • età da 6 mesi;
  • dentizione;
  • movimenti di masticazione del bambino quando un capezzolo, massaggiagengive entra nella bocca;
  • seduta sicura, la capacità di rispondere emotivamente al cibo;
  • maturità del tratto gastrointestinale, capacità di assorbire una piccola quantità di alimenti complementari senza indigestione e reazioni allergiche.
Sedersi con sicurezza indica indirettamente la disponibilità del bambino ad accettare il cibo per adulti

Alimenti complementari prioritari - cereali

Il porridge ipoallergenico - riso, grano saraceno, porridge di mais - diventa il primo alimento complementare per un bambino piccolo. Per prima cosa, dovrebbe essere introdotto al gusto del grano saraceno cotto in brodo vegetale, latte materno o acqua. Un po 'più tardi vengono introdotti mais e riso, grazie ai quali il corpo del bambino reintegrerà la fornitura di zinco e ferro.

Dopo 1-1,5 mesi, una porzione di porridge può sostituire una poppata. Preparare un piatto con cereali macinati in un macinino da caffè o acquisire cereali che devono essere diluiti con liquido. Dopo che il bambino ha assaggiato i cereali semplici, vale la pena aggiungere il burro. Dovresti iniziare con 1 grammo (sulla punta di un coltello), aumentando la dose a 4 grammi al giorno.

Alimenti complementari di seconda priorità: frutta e verdura ipoallergeniche

Gli alimenti complementari vegetali dovrebbero essere selezionati solo da verdure fresche coltivate nella regione di residenza. Dovresti iniziare con cavolfiore bollito, broccoli, zucchine, preparandone un componente e poi purè di patate miste. A 8 mesi si consiglia di offrire ai bambini patate, zucca e carote, monitorando attentamente la reazione (il carotene nelle verdure arancioni può provocare allergie) (per maggiori dettagli vedere l'articolo: Cosa può mangiare un bambino a 8 mesi?). A partire dai 9 mesi, a un bambino piccolo possono essere offerte zuppe con brodo vegetale. Aggiungono cereali, erbe e frullatore prima di servire (il piatto non deve essere troppo denso). Nel tempo, la zuppa sostituisce l'alimentazione quotidiana.

A 7-8 mesi, è consentito assaggiare frutta - mele verdi, banane, pere (ti consigliamo di leggere: da quanti mesi puoi dare una banana a un bambino e introdurla in alimenti complementari?). Vengono introdotti con cura nella dieta di una piccola persona allergica, tenendo conto che le pere hanno un effetto rinforzante. Lentamente un allattamento al seno può essere sostituito con verdura (alimenti complementari di frutta). All'età di uno, il bambino può assaggiare bacche, prugne, albicocche.

Le pere hanno un forte effetto fissante

Alimenti complementari della terza priorità: carne e tuorlo dietetici

La carne dietetica viene offerta a un bambino rafforzato a 8-9 mesi. Si consiglia di provarlo nel seguente ordine: coniglio, tacchino, vitello, manzo, maiale, pollo. Il purè di carne non salato viene aggiunto al porridge o al purè di patate. A partire da ½ cucchiaino, la porzione viene regolata a 3 grammi per 1 kg di peso del bambino.

Le uova di gallina sono allergeni, all'inizio è consigliabile scegliere le uova di quaglia. Il loro tuorlo può essere mescolato al cibo a partire dai 7 mesi (vedi anche: menu corretto e sano per un bambino a 7 mesi allattato al seno). Le uova di gallina vengono offerte a un bambino prematuro non prima di 10 mesi, mescolando ¼ di tuorlo bollito con il piatto principale. A 1-1,2 anni, il volume viene portato a 1 tuorlo, vengono offerte proteine ​​tritate.

Le uova di quaglia con bassi livelli di allergenicità sono più adatte per alimenti complementari

Alimenti complementari della quarta priorità: prodotti a base di latte fermentato, pesce

Kefir, cagliata, yogurt fatto in casa vengono introdotti nella dieta delle briciole da 9 mesi. All'inizio vengono offerti poco a poco (da ½ cucchiaino), sostituendo gradualmente una poppata con un prodotto a base di latte fermentato. Non è consigliabile introdurre latte di mucca e capra nella dieta di un bambino nato prematuramente fino a 1,5 anni. Contiene proteine ​​difficili da digerire, quindi all'inizio viene diluito con acqua.

Si consiglia di verificare con il pediatra l'indirizzo del caseificio dove vengono preparati i prodotti a base di latte fermentato per i bambini fino a un anno. Se la mamma ha intenzione di farli da sola, dovrebbe essere preso solo latte pastorizzato. A 10-12 mesi, puoi introdurre il tuo bambino al formaggio a pasta dura. Dovresti scegliere varietà olandesi, russe o formaggio morbido Adyghe senza un odore pungente e un gusto specifico.

Il formaggio Adyghe è ottimo per introdurre un bambino ai latticini solidi

Dai 10 agli 11 mesi, a un bambino prematuro viene offerto un pesce (1-2 volte a settimana). Il pesce dovrebbe essere scelto con cura, con preferenza per le varietà bianche delicate. Il bambino può provarlo nella seguente sequenza: lucioperca, merluzzo, saury, nasello, merluzzo, salmone. Il pesce può essere bollito o cotto al forno, quindi tritato e aggiunto al contorno.

Succhi di frutta e verdura

Entro un anno, ai bambini possono essere offerti succhi freschi come aggiunta a una delle poppate. Si somministrano con ½ cucchiaino, portando il volume a 100 ml entro l'anno. Iniziano con il succo di mele verdi, prugne, pesche, introducono gradualmente succhi misti: pesca-pera, carota-mela e altri. Non è desiderabile offrire succhi di frutta esotica.

Tabella delle sequenze di alimentazione complementare

Il tempo di introduzione di alimenti complementari ai neonati prematuri è determinato individualmente, in base allo stato di salute, al tipo di alimentazione (allattamento al seno, mista o artificiale) e alla disponibilità del neonato a provare nuove pietanze. "Non fare tardi" con l'introduzione di nuove pietanze per i giovani genitori sarà aiutato dai tempi ottimali di alimentazione indicati in tabella:

Sequenza di alimentazione complementareAllattamento al senoAlimentazione mista / artificiale
Prima poppata6-7 mesi.6 mesi.
Secondo alimento complementare7-8 mesi.7 mesi.
Terza esca8-9 mesi.8 mesi.
Quarto cibo complementare10 mesi e più vecchi9 mesi.

Lettino complementare per neonati prematuri

L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe essere coordinata con il pediatra. Sulla base delle analisi del bambino, può consigliare un particolare prodotto. Ad esempio, in caso di anemia, la carne viene introdotta prima di cereali e verdure e, con scarso aumento di peso, sono preferiti i prodotti a base di latte fermentato. La tabella-diagramma presentata indica quanto ea quale età dovrebbero essere somministrati alimenti complementari ai bambini nati prematuramente.

Il programma di alimentazione standard per i bambini di peso normale è:

Tipologia di prodottoVolume6 mesi.7 mesi.8 mesi.9 mesi.10 mesi.11 mesi.12 mesi.
Porridge in acquaml.10-150150-180180200---
Porridge con latteml.---180-200180-200180-200200
Purea di verduregr.10-8080-200150170180200200
Purea di fruttagr.5-5060607070-80100110
Olio vegetaleml.13cinquecinquecinquecinquecinque
Essiccazione, cracker, biscottigr.-cinquecinquecinquediecidiecidieci
Succhiml.--10-30506080100
Pane di frumentogr.--cinquecinquediecidiecidieci
Burrogr.--1-33cinquecinquecinque
Purea di carnegr.--10-3040607080
Purea di pescegr.----10-205060
TuorloPC.---¼¼½½
Fiocchi di lattegr.---5-30405050-100
Kefirml.---10-304090150
I porridge di latte vengono introdotti nella dieta del bambino solo dopo 9 mesi.

L'opinione dei pediatri

L'opinione dei medici riguardo l'inizio dell'alimentazione complementare per i bambini di basso peso alla nascita è diversa. Qualcuno consiglia di nutrirsi da 4 mesi, spiegando che il bambino ha bisogno di molti nutrienti per lo sviluppo. Alcune mamme seguono questi suggerimenti e introducono le puree vegetali con cereali il prima possibile, ma non tutti i bambini si rifiutano di mangiare cibi complementari a 4 mesi, la disponibilità a nuovi alimenti è importante.

Il monitoraggio dell'aumento di peso mensile, nonché i parametri biochimici del sangue (eritrociti, emoglobina, ematocrito), il contenuto di proteine ​​sieriche e altri test prescritti dal pediatra consentiranno di valutare l'efficacia dell'alimentazione complementare dei bambini prematuri. Con una corretta organizzazione dell'alimentazione, il bambino raggiungerà gradualmente i suoi coetanei, crescerà sano e forte.

Quando e come introdurre correttamente alimenti complementari per neonati prematuri su artificiale e allattamento

I bambini nati prematuramente hanno un maggior bisogno di nutrienti nel primo anno di vita rispetto ai loro coetanei che sono apparsi in tempo. Pertanto, la questione degli alimenti complementari per i bambini prematuri per i loro genitori diventa prima rilevante e il suo schema viene sviluppato dal pediatra supervisore su base individuale..

Caratteristiche dei bambini prematuri

Un bambino prematuro differisce dagli altri bambini nati in tempo in quanto pesa meno alla nascita. Pertanto, la natura li ha dotati di una rapida crescita e sviluppo. E queste briciole hanno bisogno di più nutrienti per questo..

Ma dopo la nascita precoce, i bambini prematuri hanno le seguenti caratteristiche:

  • hanno deboli riflessi di suzione e deglutizione;
  • immaturità del tratto gastrointestinale: non ci sono enzimi nella quantità richiesta e la salivazione è ridotta;
  • non c'è grasso sottocutaneo;
  • cranio sproporzionatamente grande rispetto allo scheletro;
  • ci sono rughe sulla pelle, a volte è presente lanugine;
  • grandi fontanelle;
  • l'ombelico si trova nell'addome inferiore, il cordone ombelicale scompare il 10 ° giorno.

Tutte queste differenze scompaiono nel tempo, ma devi prenderti cura di un bambino del genere con maggiore attenzione..

Quando dare da mangiare al tuo bambino

Gli alimenti complementari per i bambini prematuri iniziano prima, poiché i nutrienti nel loro corpo sono limitati. Le briciole di due mesi ricevono succhi e decotti debolmente concentrati di verdure. Sono somministrati in un piccolo volume, 3-5 gocce alla volta. La quantità di liquido viene gradualmente aumentata. Iniziano con succhi di mela, pera, ribes e ciliegia. Quando il bambino raggiunge i 3 mesi di età, gli viene offerta una massa di frutta. Inizia una nuova poppata con mezzo cucchiaino di purè di patate, col tempo la quantità aumenta.

A 4 mesi, il bambino viene introdotto nella dieta con il tuorlo di un uovo, che viene strofinato con latte materno o una miscela adattata. È auspicabile che non fosse un pollo, ma un prodotto di quaglia, poiché è meno allergenico. Inoltre, a questa età, danno al bambino prematuro una massa di cagliata. E le mamme, su consiglio dei pediatri, aggiungono con cura ai pasti i cereali senza glutine. Questo è grano saraceno, riso e mais.

A 5 mesi, al bambino viene insegnato a frullare le verdure. E poiché questi bambini spesso sviluppano anemia da carenza di ferro, i medici raccomandano di iniziare a familiarizzare con la carne. Iniziano a dare ai bambini una piccola quantità e quando raggiungono l'età di 7 mesi, la loro percentuale aumenta.

Dopo 8 mesi, un bambino prematuro consuma tranquillamente farina (pane, vari tipi di biscotti non zuccherati e magri, essiccazione) e zuppe di verdure.

A 9 mesi, i bambini stanno già bevendo kefir e altri latticini con piacere. Fondamentalmente, le regole per nutrire un bambino prematuro corrispondono a quelle generali. Mentre si abituano alle briciole ai nuovi prodotti, monitorano attentamente il comportamento, la pelle e le feci del bambino. Allo stesso tempo, si nota anche la presenza di un leggero cambiamento nelle sue condizioni. Se il bambino non vuole mangiare qualcosa, non è costretto: è meglio tornare a questo prodotto dopo 2 settimane.

Schema di introduzione di alimenti complementari per artificiali e allattamento

L'alimentazione complementare per la maggior parte dei bambini prematuri viene somministrata fino a 4 mesi, poiché l'assunzione di una piccola quantità di sostanze nutritive nel corpo è irta del pericolo del loro ritardo nello sviluppo.

Introdurre un bambino prematuro con cibo "adulto", che è su qualsiasi tipo di alimentazione, con una consistenza più densa del latte materno o della miscela di adattamento. In effetti, molti bambini nati prematuramente hanno un'alta probabilità di disturbi digestivi. Per questo motivo, al bambino viene dato il porridge di riso. Se le madri scelgono tra il porridge acquistato in negozio e quello fatto in casa, è meglio fermarsi alla prima opzione. Questo perché le materie prime da cui è composto il prodotto per neonati sono di qualità superiore rispetto ai normali cereali. È anche ecologico, fortificato e arricchito con i minerali necessari..

Se i bambini hanno la stitichezza e aumentano di peso bene, le verdure o la frutta bollite sono abbastanza adatte per loro come primo alimento complementare.

Tutte queste sfumature ti consentono di ottenere un'alimentazione più uniforme durante il giorno. Con la giusta scelta del primo alimento complementare, il lavoro del tratto gastrointestinale del bambino è migliorato. Se c'è anemia sullo sfondo di una mancanza di ferro, a 5 mesi puoi già abituare il tuo bambino a tipi di carne dietetici. Questo componente di origine eme è ben assorbito dal corpo del bambino..

Un ruolo importante è giocato dall'età in cui il bambino viene introdotto al cibo. Se ciò accade in ritardo, cioè i bambini che non sono in grado di masticare in seguito, soffocano con tutto ciò che differisce da un liquido omogeneo. Pertanto, è necessario abituarsi a una consistenza alimentare diversa entro e non oltre 9 mesi..

Tabella di alimentazione complementare per mese

Per un bambino prematuro, i tempi di aggiunta degli alimenti complementari sono individuali, la tabella è formata dal pediatra distrettuale, in base alle caratteristiche del suo sviluppo e aumento di peso. I dati generali sul tempo di conoscenza di un nuovo alimento possono essere utilizzati da quelle madri i cui bambini si stanno riprendendo bene e hanno un peso corporeo conforme agli standard.

Prodotto o piatto, unità di misura6 mesi

8 mesi9 mesi10 mesi

11 mesi12 mesi
Porridge, bollito in acqua, ml150180180200---
Porridge al latte, ml---200200200200
Verdure grattugiate lesse, g80170170170180200200
Massa di frutta, g5060707080100110
Olio vegetale, ml133cinquecinquecinquecinque
Prodotti di farina, g-cinquecinquecinquediecidiecidieci
Succhi, mlcinquecinquedieci506080100
Burro, g---3cinquecinquecinque
Tuorlo d'uovo1/41/41/41/41/41/21/2
Kefir--quindicitrenta4090150
Fiocchi di lattecinquecinquediecitrenta4050100
Pesce tritato----205060
Carne tritatadiecidieci2040607080

Consiglio del dottore

I pediatri non sono ancora giunti a una conclusione comune sulla tempistica della conoscenza del bambino con il nuovo cibo. Alcuni di loro consigliano di farlo presto, perché hanno un piccolo apporto di sostanze nutritive nel corpo, mentre altri - in seguito, poiché il sistema digestivo richiede tempo per svilupparsi.

Ma in ogni singolo caso, l'efficacia degli alimenti complementari viene valutata in termini di aumento di peso corporeo delle briciole e indicatori del sangue (vengono presi in considerazione il livello di emoglobina e il contenuto di proteine). Con la corretta organizzazione di nutrire un bambino prematuro, raggiungerà lo sviluppo dei bambini nati in tempo e si svilupperà in base all'età.

alimentazione per neonati prematuri

La corretta alimentazione dei bambini prematuri è fondamentale per il loro sviluppo, non solo fisicamente, ma anche emotivamente e intellettualmente. Una nutrizione adeguata è la condizione principale per il normale funzionamento di quasi tutti gli organi e sistemi di supporto vitale.

La principale caratteristica distintiva dei bambini prematuri è il loro basso peso alla nascita (di solito inferiore a 2,5 kg). I bambini nati prematuramente crescono più velocemente dei neonati a termine, quindi hanno bisogno di un rifornimento più intenso di energia e materiale plastico con il cibo. Ma questo processo è complicato dalla capacità limitata del loro sistema digestivo di assimilare il cibo. La maggior parte dei bambini prematuri ha una diminuzione dei riflessi di suzione e deglutizione, poiché i meccanismi di regolazione da parte del sistema nervoso non sono sufficientemente sviluppati ei muscoli della suzione non sono completamente formati.

La salivazione necessaria per la normale digestione nei bambini prematuri inizia con le prime poppate, ma è ancora inferiore rispetto ai neonati a termine. Inoltre, la loro capacità di stomaco è relativamente piccola e sputano più spesso di quelli a termine. La secrezione di succo gastrico e l'attività degli enzimi intestinali sono ridotte. Pertanto, i bambini prematuri hanno una resistenza così bassa a vari microrganismi patogeni, spesso accompagnati da disbiosi. La colonizzazione dell'intestino con vari microrganismi dipende in gran parte dalla natura dell'alimentazione, naturale o artificiale.

L'attività dell'apparato digerente può anche essere interrotta sotto l'influenza di alcune patologie sofferte dal bambino prima della nascita.

Sulla base di ciò, l'alimentazione per i bambini prematuri viene prescritta individualmente, senza dimenticare che un bambino nato con un peso di 1,5 kg differisce da un bambino che pesava più di 2 kg alla nascita.

Quando iniziare a nutrirsi

I tempi della prima poppata di un bambino prematuro dipendono dalle sue condizioni dopo la nascita. Troppo ritardato: favorisce la perdita di peso. Tuttavia, non è necessario insistere sull'attaccamento immediato al seno (secondo il metodo Nikitin), questo può portare allo sviluppo di varie malattie.

Un neonato prematuro nato in condizioni soddisfacenti può ricevere la prima alimentazione di colostro pochi minuti dopo la nascita, 4-6 ore o poco dopo. Di solito i medici cercano di mantenere il periodo di "fame" dopo la nascita non più di 24 ore. Ma a volte è necessario un lungo ritardo nella nomina della nutrizione se il bambino ha sofferto di ipossia o c'è il sospetto di emorragia intracranica.

Se il bambino non ha mangiato 12 ore dopo la nascita, il medico inietta una soluzione nutritiva di glucosio - tramite tubo o per via endovenosa.

Quanto spesso nutrirsi

Dipende da una serie di circostanze, tra le quali spiccano:

* peso alla nascita;

* grado di maturità o, al contrario, immaturità.

La maggior parte dei bambini prematuri è in grado di tollerare 7-8 poppate a intervalli di 3 ore. Solo con una prematurità profonda e alcune condizioni patologiche, la frequenza delle poppate viene aumentata fino a 10 volte al giorno.

I bambini con riflessi di suzione e deglutizione ridotti iniziano a nutrirsi utilizzando sonde speciali inserite attraverso il naso nello stomaco, dosando il cibo con una siringa sterile o un dispositivo speciale - un infusomat. Successivamente, quando si formano i riflessi, si passa al biberon..

Quando applicare sul petto

La questione dell'allattamento al seno di un bambino prematuro viene decisa individualmente. Le condizioni principali sono la presenza di un riflesso di suzione e una condizione generale soddisfacente.

Risparmiando la forza di un bambino nato con un peso corporeo superiore a 2 kg, viene applicato prima al seno per 1-2 poppate e il resto viene eseguito dal capezzolo. Quando compaiono segni di stanchezza (bluastro intorno alla bocca, suzione letargica, ecc.), L'allattamento al seno viene interrotto e alimentato con il latte estratto da un biberon. Durante l'allattamento, i medici controllano la quantità di latte aspirato pesando il bambino prima e dopo l'allattamento..

Nei primi giorni di vita, il volume di ciascuna poppata va da 5 ml (il primo giorno) a 15-20 ml (entro il 3 ° giorno di vita). La quantità di cibo è determinata dal pediatra. Per garantire che ricevano regolarmente sufficienti nutrienti essenziali (proteine, grassi e carboidrati) ed energia, i medici utilizzano un metodo di calcolo delle "calorie". Secondo esso, entro la fine del 1 ° mese di vita, il valore energetico della dieta di un bambino prematuro aumenta a 130-140 chilocalorie (kcal) per chilogrammo di peso al giorno (per un bambino a termine a questa età, 115 kcal / kg sono sufficienti). Il divario di 10-15 kcal è spiegato da come viene nutrito il bambino: allattamento, latte materno estratto o donato, formule standard o specializzate.

A partire dal 2 ° mese di vita, i bambini nati con un peso superiore a 1,5 kg, il contenuto calorico si riduce di 5 kcal / kg al giorno (rispetto al valore energetico massimo del 1 ° mese di vita). Nei bambini che pesano 1-1,5 kg alla nascita, il contenuto calorico della dieta rimane invariato fino ai 3 mesi di età. In futuro, il contenuto calorico della dieta (5-10 kcal / kg ogni mese) viene sistematicamente ridotto fino a diventare uguale a quello dei bambini a termine. In questo caso, il pediatra tiene conto delle condizioni del bambino, della tolleranza alimentare, dell'aumento di peso nell'ultimo mese, ecc..

Altri metodi per calcolare la nutrizione, di cui ce ne sono molti, non danno la precisione desiderata, solo risultati molto approssimativi, spesso sovrastimati.

I neonati a termine che sono allattati al seno possono fare a meno di bere aggiuntivo, poiché il contenuto di liquidi nel latte materno (circa l'87,5%) ne copre il fabbisogno. I bambini prematuri necessitano di un'ulteriore somministrazione di liquidi. Nei primi giorni di vita, l'acqua bollita leggermente addolcita viene spesso utilizzata come bevanda. Da un mese di età, viene offerta da bere solo acqua bollita non zuccherata.

Si ritiene che i bambini prematuri che ricevono latte materno non necessitino di un'ulteriore somministrazione di vitamine. Ma la composizione vitaminica del latte materno dipende in gran parte dalla nutrizione della madre. Pertanto, una donna che allatta deve prestare particolare attenzione alla sua dieta. In particolare, la vitamina D nel latte materno è contenuta in una quantità molto ridotta, del tutto insufficiente per la prevenzione del rachitismo. Pertanto, si consiglia ai bambini prematuri di prescrivere questa vitamina presto (dal 10 al 14 ° giorno di vita). Anche l'uso di moderni sostituti del latte materno adattati contenenti vitamina D nella dieta dei bambini prematuri non annulla la prevenzione specifica del rachitismo. L'uso dell'olio di pesce, popolare in passato, per questo scopo è del tutto inaccettabile.!

Il ferro è più importante dell'oro

Le riserve di ferro nel corpo dei bambini prematuri sono estremamente scarse e possono essere esaurite entro la fine del 1 ° mese. Pertanto, il fabbisogno è coperto da succhi e puree di frutta, bacche e verdura. C'è relativamente poco ferro nel latte materno, ma è molto ben assorbito. Sfortunatamente, il ferro “materno”, come il ferro nella composizione delle miscele, non copre completamente il fabbisogno di questo elemento nei bambini prematuri, che spesso porta allo sviluppo di anemia da carenza di ferro. Oltre all'assunzione di ferro con il cibo, tali bambini richiedono la nomina di preparati di ferro in gocce o sciroppi.

La maggior parte delle formule per l'alimentazione dei bambini prematuri contiene livelli di ferro relativamente bassi (meno di 1 mg per 100 ml). Per i neonati prematuri che soffrono di anemia, all'età di 3-4 mesi, si consiglia di somministrare miscele ulteriormente fortificate con ferro (ad esempio, il prodotto americano "Enfamil with iron").

Il modo migliore per soddisfare le esigenze di un bambino prematuro è il latte materno. La composizione proteica del colostro materno e del latte è più coerente con la natura del metabolismo proteico di un bambino prematuro. I grassi del latte materno sono facilmente digeribili e il lattosio (lo zucchero del latte, il suo principale carboidrato) è ben scomposto e assorbito. Il latte materno contiene una serie di preziosi fattori protettivi che proteggono le mucose intestinali e prevengono gli effetti nocivi di batteri e virus, nonché allergeni alimentari. Tutto questo, unito ad una equilibrata composizione vitaminica e minerale, spiega le proprietà uniche del latte materno, rendendone evidenti i benefici. Fondamentalmente, il latte materno è sia cibo che medicina..

Nelle donne che hanno partorito prematuramente, il latte materno è diverso dal latte “maturo”. Nel latte "prematuro" aumenta il contenuto proteico e diminuisce la percentuale di grasso, che corrisponde alle peculiarità dell'assimilazione del cibo da parte dei prematuri. Anche il suo contenuto calorico è più alto..

Tuttavia, in alcuni casi, l'allattamento al seno di un bambino prematuro è impossibile a causa di:

* quantità insufficiente di latte materno o sua completa assenza nella madre;

* la presenza di anticorpi nel latte durante il conflitto Rh;

* disturbi dei riflessi di suzione e / o deglutizione in un bambino;

* le sue gravi condizioni (emorragia intracranica, ecc.);

* intolleranza ai neonati delle proteine ​​del latte materno;

* carenza di lattasi (carenza di un enzima che scompone lo zucchero del latte), ecc..

In questi casi è necessario il latte materno di una donatrice o i suoi "sostituti".

Per l'alimentazione artificiale dei bambini prematuri vengono utilizzate formule adattate specializzate. La loro composizione si adatta meglio alle esigenze di un bambino prematuro. Queste miscele sono prescritte solo da un medico.!

Se non è possibile fornire al bambino questi prodotti alimentari, è possibile ricorrere all'alimentazione con sostituti del latte materno standard. Nelle cucine lattiero-casearie, gratuitamente - in direzione del pediatra distrettuale - viene emessa la miscela acidofila domestica (latte fermentato) "Baby", che è stata recentemente sostituita attivamente da "Agu-1". Da miscele acidofile estranee per l'alimentazione di bambini prematuri, sono adatti Aci-Mileks, Pelargon e Lactofidus. È del tutto inaccettabile utilizzare miscele "seconde" durante l'alimentazione (sulla confezione di cui c'è un numero "2" dopo il nome). Questi prodotti non sono adatti al latte materno, ma al latte vaccino, la cui introduzione nella dieta dei neonati prematuri dovrebbe essere effettuata con estrema cautela..

In passato, il kefir veniva utilizzato per nutrire i bambini prematuri. Ma è a base di latte vaccino intero, quindi la sua inclusione nella dieta dei prematuri nei primi mesi di vita è sconsigliata..

Quando si trasferiscono bambini prematuri all'alimentazione mista e artificiale nei primi 2-3 giorni dall'introduzione di una nuova miscela, la sua quantità è di circa 10 ml per poppata (1-3 volte al giorno) prima del latte materno. Inoltre, la quantità della miscela nella dieta viene gradualmente - per 3-5 giorni - aumentata fino a quando 1-2 poppate non vengono completamente sostituite. Dopo 7 giorni, il prodotto introdotto può essere il 50% della dieta. Se necessario, entro la prossima settimana, è possibile trasferire completamente il prematuro all'alimentazione artificiale con una soddisfacente tolleranza del prodotto, la natura fisiologica delle feci, un'adeguata suzione e l'assenza di rigurgito. La somministrazione contemporanea di farmaci come il bifidumbacterin ha un effetto benefico sul passaggio all'alimentazione artificiale.

Quando introdurre cibi complementari

Per i bambini prematuri, l'introduzione tempestiva di alimenti complementari non è meno, se non di più, importante rispetto ai neonati a termine.

I succhi di frutta o verdura vengono aggiunti alla dieta dei bambini di età compresa tra 1 e 3 mesi, a seconda della settimana di gravidanza in cui è avvenuto il parto, qual era il peso alla nascita del bambino e quanto bene tollera i cibi non caseari. I succhi vengono introdotti gradualmente, iniziando con poche gocce fino alla quantità richiesta, che è facile da determinare moltiplicando il mese di vita per 10. Ad esempio, un bambino di 4 mesi dovrebbe ricevere 40 ml o 8 cucchiaini di succo al giorno. Puoi dare succhi dopo i pasti o tra i pasti, sia puri che diluiti..

La mela può essere raccomandata come succo principale, anche se puoi usare pera, ciliegia e ribes. Il succo di carota deve essere somministrato non prima che il bambino raggiunga i 3-4 mesi di età e preferibilmente miscelato con succo di mela (rapporto 1: 1). È meglio astenersi dal succo di pomodoro, uva e agrumi durante la prima metà della vita. E non dovresti dare succhi di fragola, fragola e barbabietola ai bambini prematuri durante il primo anno di vita: possono causare allergie.

Le puree di frutta (mela, banana, ecc.) Iniziano a dare 2-3 mesi di vita 2-3 settimane dopo l'introduzione dei succhi, iniziando con mezzo cucchiaino e portando al volume dei succhi nella dieta quotidiana dei bambini a termine.

Il tuorlo d'uovo sodo viene introdotto da 3 a 3,5 mesi di età, pre-tritato e strofinato in una piccola quantità di latte materno o miscela. L'assunzione giornaliera di tuorlo viene gradualmente aumentata fino a mezzo pezzo al giorno. In caso di reazioni allergiche e segni di intolleranza, il tuorlo di un uovo di gallina può essere sostituito con una quaglia.

Alla stessa età, viene introdotta la ricotta, che è un po 'in anticipo sui tempi per introdurre questo prodotto a bambini sani a termine. La quantità di ricotta è di circa 10 g durante il primo mese dopo la somministrazione, dopo un mese aumenta a 20 g, per poi aumentare di 5 g ogni mese fino a raggiungere i 50 g.

È prescritto dai 4-4,5 mesi di età. A differenza dei bambini nati a termine, per i quali il primo alimento complementare è la purea di verdure, ai bambini prematuri viene somministrato il porridge (riso, farina d'avena, grano saraceno), che viene cotto in brodo vegetale o in acqua, aggiungendo una piccola quantità di latte materno o artificiale. È necessario osservare l'aumento graduale della concentrazione di cereali introdotti nella dieta, a partire dal 5% (5 go 1 cucchiaino di farina per 100 ml di acqua). Quindi danno il 7-8% di porridge (1,5 cucchiaini per 100 ml di acqua) e successivamente il 10% di porridge (2 cucchiaini per 100 ml di acqua). In primo luogo, la verdura (girasole o oliva) viene aggiunta al porridge, quindi il burro in una quantità di 3-4 g per porzione. Non è necessario aggiungere olio ai cereali istantanei di produzione in fabbrica.

A 5 mesi, iniziano a dare un secondo alimento complementare sotto forma di purea di verdure con l'aggiunta di olio vegetale. La purea di carne (manzo, maiale magro o fegato) - per la prevenzione dell'anemia - può essere somministrata a partire dai 5 mesi di età, ma allo stesso tempo viene somministrata non più di 10 ge non più di 2-3 volte a settimana. Entro i 7 mesi di età, un bambino prematuro dovrebbe ricevere quotidianamente purea di carne, la cui quantità aumenta da 10 ga 50 g entro un anno di età. A partire dagli 8 mesi, si consiglia di integrare la dieta con pane o biscotti non zuccherati. Alla stessa età, viene introdotta la zuppa di verdure e quindi il brodo di carne (da un cucchiaino a 3-4 cucchiai).

Kefir e / o latte vaccino intero - somministrato all'età di 8-9 mesi, in sostituzione del latte materno o artificiale. Di norma, è sufficiente un'alimentazione con latte o kefir durante il giorno.

Va tutto bene

Il monitoraggio regolare è necessario per il corretto calcolo e la nomina della nutrizione, nonché per gli indicatori dello sviluppo fisico di un bambino nato prematuramente. Nel valutare il suo sviluppo fisico, l'attenzione principale è rivolta all'aumento di peso per ogni mese, nonché all'aumento di peso medio giornaliero. Va ricordato che i processi di sviluppo dei bambini prematuri sono più intensi. La maggior parte dei bambini nati prematuramente all'età di 2 anni raggiunge un livello di sviluppo fisico paragonabile a quello dei loro coetanei a termine. A 1-2 mesi di vita, un aumento del peso corporeo è considerato normale al ritmo di 10-15 g / kg di peso alla nascita.

Nutrire un bambino prematuro è l'evento più importante. Pertanto, un pediatra dovrebbe sempre fornire raccomandazioni sulla sua attuazione e monitorarne l'efficacia..

Caratteristiche di nutrire i bambini prematuri

Può essere difficile per i bambini introdurre cibi complementari, ma se il bambino nasce prematuramente, la conoscenza del nuovo cibo dovrebbe essere effettuata con ancora più attenzione. Mentre i bambini prematuri hanno bisogno di più nutrienti per mettersi al passo con i loro coetanei in fase di sviluppo, i loro sistemi digestivi maturano in un periodo più lungo rispetto ai bambini a termine.

Raccomandazioni chiave

  • Prima dell'introduzione di alimenti complementari, si consiglia di nutrire il bambino con latte materno e l'alimentazione della madre dovrebbe essere bilanciata. Se l'allattamento al seno è impossibile, viene selezionata una miscela speciale per il bambino, progettata per le esigenze dei bambini prematuri.
  • Il primo periodo accettabile per l'alimentazione complementare è chiamato 4 mesi, sebbene le raccomandazioni della maggior parte dei medici siano di introdurre nuovi prodotti non prima dei 6 mesi di età.
  • Un nuovo prodotto viene somministrato a un bambino prematuro in quantità inferiore rispetto a quando incontra nuovo cibo nei bambini a termine.
  • Dopo gli alimenti complementari fino ad almeno 8 mesi di età, si consiglia di somministrare latte materno o artificiale in modo che il bambino beva un nuovo pasto.
  • I primi alimenti complementari per la prematurità sono solitamente i cereali, dopodiché il bambino viene introdotto alle puree di frutta e verdura.
  • Se un bambino prematuro è malato, ha un'allergia o una disbiosi, è meglio aspettare con alimenti complementari fino a quando il bambino non è stabile.

Come calcolare l'età di introduzione degli alimenti complementari

È meglio determinare l'età in cui un bambino dovrebbe familiarizzare con nuovi prodotti, in base alla mancanza di tempo fino al momento in cui il bambino avrebbe dovuto nascere a termine. Ad esempio, se un bambino è nato 1 mese prima del previsto, entro 6 mesi (l'età in cui si consiglia di iniziare a nutrire i bambini a termine) viene aggiunto un mese, rispettivamente, le prime porzioni di alimenti complementari vengono somministrate ai bambini a 7 mesi di età.

Se il parto è avvenuto due mesi prima della data prevista, dovresti aspettare fino a otto mesi con alimenti complementari..

Il video, preparato dall'Unione dei pediatri della Russia, descrive in dettaglio come nutrire correttamente il bambino ea quale età dovrebbero essere introdotti alimenti complementari.

Sequenza di introduzione del prodotto

  • È preferibile scegliere il grano saraceno come primo porridge. Successivamente, il bambino viene introdotto al riso e al porridge di mais. Sono bolliti in acqua e diluiti con una miscela o latte materno.
  • Dopo il porridge, al bambino vengono offerte le verdure, che dovrebbero essere locali. È ottimale iniziare l'alimentazione vegetale con zucchine e cavolfiore, quindi aggiungere le carote.
  • Quando il porridge sostituisce un'alimentazione del bambino e le verdure sostituiscono l'altra, è possibile aggiungere frutta per integrare una di queste poppate. Di solito iniziano con mele e pere verdi, e con una buona tolleranza, poi danno ai piccoli pesche, banane e prugne..
  • Il succo viene introdotto nella dieta di un bambino prematuro non prima di otto mesi. Per prima cosa, al bambino viene somministrato succo di mela, quindi succo di pera e una miscela di succo di mela e pera, e successivamente vengono gradualmente introdotti altri sapori..
  • La carne appare nella dieta di un bambino prematuro a 8 mesi di età. Per prima cosa, il bambino viene trattato con coniglio e tacchino, quindi al bambino vengono offerti vitello e manzo, e dopo di loro - maiale e pollo (carne bianca). Spesso, il purè di carne viene aggiunto al porridge o alla purea di verdure.
  • Quando un bambino prematuro compie 8 mesi e mezzo, può cucinare zuppe di verdure, in cui, oltre alle verdure, vengono aggiunti cereali e olio vegetale. Un tale piatto è incluso nella terza alimentazione in modo che in futuro diventerà il pranzo..
  • I prodotti a base di latte fermentato dovrebbero apparire nella dieta di un bambino nato prematuramente a 9-10 mesi. Il bambino viene introdotto al baby kefir e allo yogurt, che sostituiscono la quarta poppata. Anche a questa età, al bambino viene offerta la ricotta, aggiungendola a frutta o verdura.
  • Si consiglia di dare le uova ai bambini prematuri non prima di 9 mesi, mescolando una piccola quantità di tuorlo in purè di verdure. A poco a poco, la quantità di tuorlo aumenta fino a quando la porzione è 1/2 del tuorlo.

Il pesce può essere somministrato a partire dai 10 mesi di età, sostituendo la carne 1-2 volte a settimana. Per prima cosa, al bambino vengono offerti lucioperca e merluzzo, dopo di loro: passera, tonno e saury, oltre a nasello, merluzzo e salmone. Il pesce viene cotto o bollito, quindi schiacciato e aggiunto alle verdure.

Tabella di alimentazione complementare per mese

Età in mesi

Inizia con 10 ge aumenta gradualmente fino a 150 g

Inizia con 10 ge aumenta gradualmente fino a 80 g

Inizia con 5 ge aumenta gradualmente fino a 50 g

1 g (circa 1/5 cucchiaino)

3-5 g (da metà a pieno cucchiaino)

Inizia con 10 ml e lavora fino a 30 ml

Inizia con 5 ge aumenta gradualmente fino a 180-200 g

Inizia con 10 ml e aumenta gradualmente fino a 30 ml

Caratteristiche dell'introduzione di alimenti complementari per bambini inclini alle allergie

Se un bambino prematuro ha la tendenza alle reazioni allergiche, la conoscenza degli alimenti complementari viene trasferita a un periodo successivo e vengono prese in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Inizia a nutrire il bambino con piatti monocomponenti, ad esempio con porridge di riso o purè di zucchine.
  • È possibile provare un nuovo prodotto al mattino, in modo che entro la fine della giornata si possa notare se su di esso è comparsa una reazione avversa..
  • Viene introdotto un massimo di un nuovo prodotto a settimana.
  • È importante tenere un diario in cui annotare tutti i piatti mangiati dal bambino, nonché lo stato di salute delle briciole e le reazioni al cibo..
  • Se si verifica una reazione allergica, fino a quando le manifestazioni non scompaiono, non vengono introdotti nuovi prodotti.
  • Per un bambino allergico di età inferiore a un anno, è sufficiente inserire 1-2 cereali nel menu, 1-2 tipi di frutta e verdura, nonché un tipo di mangime a base di carne.
  • È importante che una madre scopra in anticipo quali alimenti sono i più allergenici e gli introduca il bambino molto più tardi. Ad esempio, l'introduzione di un bambino prematuro allergico nel menu di uova e pesce viene prevista fino a un anno di età..

L'opinione di Komarovsky

Lo schema alimentare di un famoso pediatra è leggermente diverso dalle raccomandazioni tradizionali. Komarovsky suggerisce di iniziare una conoscenza di un bambino di età superiore ai 6 mesi con kefir e ricotta, poiché questi prodotti sono più simili al latte materno che a cereali e verdure.

Dopo l'introduzione di briciole di kefir mescolate con ricotta nel menu, all'età di sette mesi, un medico popolare consiglia di introdurre cereali cotti nel latte nella dieta dei bambini. Dopo un mese, al bambino può essere somministrata una zuppa di verdure e da 9 mesi, secondo Komarovsky, è ora di nutrire la carne. Un noto medico consiglia di somministrare pesce e tuorlo da 10 mesi. Maggiori informazioni su questo nell'articolo sugli alimenti complementari secondo il dottor Komarovsky.

Norme speciali per l'introduzione di alimenti complementari

Se il bambino è nato prematuramente, è allattato artificialmente o è soggetto ad allergie alimentari

Secondo le moderne raccomandazioni, gli alimenti complementari per bambini sani vengono introdotti nella dieta non prima di quattro e non oltre sei mesi di vita. I tempi e lo schema per l'introduzione dei singoli alimenti e degli alimenti complementari per ogni bambino sono individuali e dipendono dalle sue caratteristiche e bisogni.

Ma alcuni gruppi di bambini hanno le proprie regole. Ad esempio, questo vale per i bambini con allergie alimentari, così come per i bambini nati prematuramente..

Introduzione di alimenti complementari a bambini alimentati con latte artificiale e misti

Le moderne formule di latte adattate contengono nella loro composizione tutte le vitamine e i minerali necessari per il bambino.

E se in precedenza bambini sani con alimentazione artificiale e mista sono stati introdotti a cibi complementari in una data precedente rispetto a quando allattavano al seno, spiegando ciò dal fatto che il bambino riceve meno sostanze nutritive, ora non c'è tale necessità.

Pertanto, al momento, è stato adottato uno schema unificato per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini sani e non importa se ricevono latte materno o latte artificiale adattato. Abbiamo descritto questo schema in dettaglio nel nostro materiale "Quando dovresti introdurre cibi complementari?".

Introduzione di alimenti complementari ai bambini prematuri

Si consiglia di iniziare a introdurre i primi alimenti complementari ai bambini prematuri dai 4-6 mesi di età. Fino a quattro mesi, il sistema digestivo ei processi metabolici di questi bambini sono ancora molto immaturi e non possono far fronte a nuovi alimenti. È inoltre inaccettabile introdurre alimenti complementari in un secondo momento (dopo sei mesi), poiché l'apporto di nutrienti (minerali e singole vitamine) nei bambini nati prematuramente è fortemente limitato.

In questo caso, si fa eccezione per i bambini con peso alla nascita molto basso ed estremamente basso, che ricevono formule speciali per basso peso alla nascita e neonati prematuri, destinati all'uso dopo la dimissione dall'ospedale.

Queste formule contengono tutti i nutrienti necessari per i bambini prematuri, il che consente di introdurre alimenti complementari da sei mesi

L'alimentazione complementare dovrebbe essere fatta lentamente e gradualmente. Fino a quando il tuo bambino ha 7-8 mesi, attacca o allatta il tuo bambino dopo ogni poppata.

Per i bambini piccoli che hanno ricevuto terapia farmacologica, inclusi antibiotici, nelle prime settimane e mesi di vita, sono caratteristici vari disturbi della motilità del tratto gastrointestinale e della disbiosi. La sequenza di introduzione di alimenti complementari a questi bambini ha le sue caratteristiche..

L'espansione della dieta inizia con l'introduzione di frutta, purea di verdura o porridge, necessariamente monocomponente. Il porridge può essere introdotto prima di frutta o verdura, soprattutto se il bambino è sottopeso o presenta segni di carenza di ferro. Il primo porridge dovrebbe essere senza glutine e senza latticini, come tutti gli altri bambini. Devi allevare il porridge con la miscela di latte che il bambino riceve.

Se un bambino ha una carenza di ferro, la carne, dato il modo in cui il ferro viene assorbito da essa, può essere introdotta nella dieta del bambino da cinque mesi e mezzo. E la ricotta è prescritta non prima di sei mesi. La carenza di proteine ​​nei bambini prematuri nella prima metà della vita viene reintegrata attraverso l'uso di speciali miscele ad alto contenuto proteico destinate all'alimentazione dei bambini prematuri e di basso peso alla nascita.

I succhi vengono somministrati anche dopo i sei mesi di età, poiché se prescritti precocemente possono causare reazioni allergiche, rigurgito, coliche e diarrea. Il loro valore nutritivo è piccolo, quindi il corpo non subirà perdite di energia.

È importante che i genitori di neonati prematuri privilegino alimenti industriali complementari, perché preparati utilizzando materie prime ecocompatibili, hanno una composizione garantita e un adeguato grado di macinatura, arricchiti con vitamine e minerali.

Introduzione di alimenti complementari a bambini con allergie alimentari

L'allergia alimentare è una condizione di maggiore sensibilità del corpo al cibo, che si sviluppa con la partecipazione del sistema immunitario. Le allergie più comuni sono causate da latte vaccino, uova, pesce, grano, arachidi, semi di soia, crostacei (gamberetti, granchi, aragoste e altri), noci (nocciole, mandorle, noci). Nei bambini del primo anno di vita, il principale prodotto alimentare che provoca lo sviluppo di allergie alimentari è il latte vaccino. La base per la prevenzione e il trattamento delle allergie alimentari è la correzione nutrizionale.

Quando si introducono alimenti complementari a bambini con allergie alimentari, è estremamente importante seguire un approccio individuale, tenendo conto delle peculiarità del decorso della malattia allergica, dell'età del bambino, degli allergeni alimentari identificati e di altri fattori. È necessario iniziare con prodotti monocomponenti e piatti di produzione industriale a bassa allergenicità. È anche importante osservare le tradizioni nazionali in materia di alimentazione, ovvero scegliere frutta e verdura non esotiche per cibi complementari, ma quelli che crescono nel nostro paese (mele, pere, zucchine e così via).

Ricorda che nuovi pasti e alimenti complementari non dovrebbero mai essere introdotti durante i periodi di allergia alimentare acuta. Anche la tempistica della loro introduzione differisce dallo schema per bambini sani. Quindi, i bambini con allergie alimentari medio-gravi e gravi ricevono i primi alimenti complementari un po 'più tardi rispetto ai bambini sani - da 5,5 mesi

Scegli il purè di patate da verdure di colore chiaro a basso contenuto di allergeni: zucca, zucca, cavolfiore, cavolo bianco, cavoletti di Bruxelles. Come integratore di cereali, dai al tuo bambino cereali senza latticini e senza glutine (grano saraceno, mais, riso) e diluiscili con acqua o una miscela medicinale speciale che il bambino riceve. Dei frutti, dovresti dare la preferenza alle mele verdi e bianche (Antonovskie, Simirenko, ripieno bianco). Con attenzione e tenendo conto della tolleranza individuale del bambino, puoi introdurre pere, ribes bianco e rosso, ciliegie gialle e rosse, prugne gialle o succhi e puree per bambini. Si prega di notare che il trattamento termico di frutta e bacche migliora la loro tolleranza..

Per saturare la dieta di un bambino con allergie alimentari con proteine, è necessario introdurre la purea di carne da sei mesi. Se un bambino è allergico alle proteine ​​del latte vaccino, è molto probabile che si sviluppi un'allergia al manzo, quindi usa prodotti per bambini specializzati a base di coniglio, tacchino, carne di cavallo e maiale magro.

Ai bambini con allergie alimentari nel primo anno di vita si sconsiglia di introdurre latte e cereali da cereali contenenti glutine, nonché ricotta, uova e pesce. Qualsiasi prodotto deve essere somministrato al bambino con estrema cautela. Per monitorare la reazione del bambino, si consiglia ai genitori di tenere un diario alimentare..

Nella tabella è presentato uno schema dettagliato per l'introduzione di alimenti complementari ai bambini che soffrono di allergie alimentari.