L'introduzione di alimenti complementari è una delle fasi importanti nella vita di ogni bambino. Il corpo del bambino inizia a passare dal latte materno o dalla formula del latte a un cibo normale già adulto. Questo processo è graduale e di solito richiede mesi..

A poco a poco, il bambino dovrebbe familiarizzare con il cibo per adulti - per questo sono necessari alimenti complementari

Quando si introducono alimenti complementari, i genitori dovrebbero scegliere attentamente ogni nuovo prodotto per il bambino e monitorarne la reazione, poiché alcuni di essi possono causare allergie nei bambini o causare problemi di digestione e feci. Il momento è importante anche quando dovresti iniziare a introdurre il bambino a cibi non familiari. Di solito sono 6 mesi: questa è l'età fissata dall'Organizzazione mondiale della sanità per iniziare l'introduzione di alimenti complementari. È anche rispettato in Russia.

Motivi per iniziare l'introduzione di alimenti complementari a 7 mesi

Ci sono una serie di ragioni per cui l'introduzione di alimenti complementari inizia più tardi di quanto generalmente accettato. Questi includono:

  1. Alimentazione mista. All'età di sei mesi nei bambini allattati esclusivamente al seno, il sistema enzimatico matura parzialmente. Questa circostanza consente loro di digerire autonomamente alcuni prodotti della dieta degli adulti. In caso di alimentazione artificiale o mista, la durata di questo processo richiede più tempo. Di conseguenza, per i bambini che seguono una dieta mista, è consigliabile posticipare l'inizio degli alimenti complementari di un mese e continuare ad allattarli completamente fino a quel momento..
  2. Patologia. A causa di problemi digestivi o dentizione o infezione virale respiratoria acuta, vale la pena ritardare l'introduzione di nuovi alimenti fino a quando il bambino non sarà completamente sano. Abbastanza spesso, il corpo ha bisogno di circa un mese per riprendersi finalmente..
  3. Fatica. Nei casi in cui l'atmosfera in famiglia è irrequieta e c'è stress emotivo, è meglio sopportare per circa un mese dopo il turno di 6 mesi, poiché il corpo può normalmente adattarsi solo nelle sue solite condizioni di calma e pace.
Se il bambino sta mettendo i denti, è meglio aspettare fino al completamento di questo doloroso processo

Si ritiene che gli alimenti complementari a 7 mesi siano ideali per i bambini indeboliti, che hanno subito un parto difficile o sono nati a seguito di un taglio cesareo. Per loro, il latte materno è più prezioso che aggiungere nuovi prodotti al menu..

Principi di base dell'introduzione di alimenti complementari

Gli alimenti complementari sono un supplemento all'alimento principale e il suo scopo è quello di introdurre il bambino all'alimento degli adulti, poiché gli alimenti complementari costituiscono una parte molto piccola del menu giornaliero. Dal momento dell'introduzione degli alimenti complementari, il neonato deve continuare a nutrire il latte materno nella quantità abituale su richiesta, compresa la poppata notturna. Anche i bambini artificiali dovrebbero ricevere latte artificiale come prima, a seconda del loro appetito.

Un altro compito dei prodotti che integrano il bambino è fornirgli energia. A causa del fatto che il volume dello stomaco dei bambini è ancora piccolo, ha bisogno di cibo, piccole quantità di cui hanno un alto valore energetico. Zuppe e cereali liquidi non soddisfano questo requisito. Hanno maggiori probabilità di portare a un impoverimento della dieta, in particolare se diventano un sostituto di un allattamento completo al seno o di una formula.

Con l'allattamento al seno

All'età di 7 mesi, l'introduzione di alimenti complementari nei bambini con HB dipende in gran parte dalla salute del bambino. Con uno sviluppo adeguato, è del tutto possibile aggiungere nuovi alimenti alla dieta del bambino, anche se l'Organizzazione mondiale della sanità afferma che fino a otto mesi di età, il fabbisogno energetico di un bambino è pienamente soddisfatto dal latte materno. Quindi in caso di malattia o scarsa percezione del cibo non familiare da parte del piccolo, è meglio rimandare i nuovi prodotti..

Anche a questa età è importante attenersi a determinate regole:

  • Il latte della mamma dovrebbe rimanere la principale fonte di cibo per il bambino e gli alimenti complementari vengono introdotti in piccole porzioni. In nessun caso dovresti forzare gli eventi e sostituire l'allattamento al seno con un pasto per adulti.
  • Prodotti familiari. La preferenza dovrebbe essere data a quei prodotti che sono regolarmente presenti nella dieta della madre. L'apparato digerente del loro bambino lo sa già.
  • È meglio offrire un nuovo prodotto prima dell'allattamento al seno, poiché è improbabile che un bambino ben nutrito mangi purea di verdure o porridge. Tuttavia, molti specialisti dell'HS raccomandano di fare il contrario, poiché promuove l'allattamento..
  • Due opzioni per alimenti complementari su richiesta dei genitori. Il primo è pedatrico. Il bambino riceve i prodotti consigliati per la sua età nella quantità corrispondente alla norma. Il secondo è pedagogico. Sta nel fatto che al bambino viene offerta una varietà di cibo in piccoli volumi, che si trova nel menu della famiglia, nella sua forma abituale senza tagliare. In questo modo il bambino conosce il cibo per adulti in modo più efficace. Allo stesso tempo, l'allattamento al seno su richiesta evita disturbi digestivi o reazioni allergiche a un nuovo prodotto..

Con alimentazione artificiale

I principi dell'introduzione di alimenti complementari con l'alimentazione artificiale rimangono praticamente invariati. Solo lo schema di alimentazione è diverso. Un approccio pedagogico con un bambino artificiale è semplicemente impossibile a causa delle peculiarità nello sviluppo del suo sistema digestivo. Poiché non riceve enzimi alimentari dal latte materno, la dieta dovrebbe includere alimenti adattati: miscele, puree omogeneizzate e cereali.

Per un massimo di un anno, la formula del latte adattata dovrebbe rimanere la principale fonte di nutrienti. Ciò è dovuto al fatto che le miscele contengono la quantità richiesta di vitamine e minerali e hanno una composizione più equilibrata rispetto a qualsiasi altro prodotto. Ad esempio, sebbene la carne rossa e il fegato siano ricchi di ferro, la sua disponibilità in essi è solo del 10% e ancor meno nelle verdure e nella frutta - solo il 5%. Nelle miscele, questa cifra raggiunge il 20%. I produttori saturano deliberatamente i prodotti con ferro, al fine di soddisfare le esigenze del corpo del bambino in questo oligoelemento..

Quando si scelgono alimenti complementari per IV, è necessario concentrarsi sul peso e sul lavoro del sistema digestivo del bambino. Con il problema della stitichezza e dell'eccesso di peso, è meglio nutrirsi di verdure, con diarrea e peso ridotto, i cereali sono l'ideale.

Se il bambino soffre di stitichezza, è meglio introdurre cibi complementari con le verdure.

Quali prodotti presentare, quanto e come?

Di seguito una tabella delle norme per quei prodotti che potrebbero essere già presenti nel menu di un bambino di 7 mesi:
(Letture consigliate: regime per bambini allattati al seno di 7 mesi)

ProdottoTariffa giornaliera, grammi
Purea di verdure150
Porridge150
Purea di frutta60
Tuorlo d'uovo0,25 (quarto)
Fiocchi di latte40
Pane di frumento, crostini3.5
Burro3
Olio vegetale3

Le norme fornite rappresentano il limite superiore di quanto può mangiare una briciola. Non è consigliabile superarlo. Tuttavia, le madri i cui bambini sono allattati al seno non hanno il tempo di introdurre tutti i prodotti elencati all'età di sette mesi, e ancor più di darli in un tale volume. Molto spesso, la dieta del bambino a 7 mesi non è ancora così varia e include solo alcune verdure e cereali..

In termini di consistenza, i piatti dovrebbero essere moderatamente spessi in modo che il bambino sia a suo agio a deglutire. Puoi già fidarti di lui con un cucchiaio in modo che cerchi di mangiare da solo. Sarà molto più disposto a mangiare in compagnia di qualcuno che da solo..

Se il bambino si mangia già da solo, devi fidarti di lui con un cucchiaio e permettergli di farlo

Frutta e verdura

All'età di 7 mesi, il bambino può già assaggiare tranquillamente zucchine, zucca, barbabietole, piselli, patate, broccoli, cavolfiori e cavoli bianchi, carote. La verdura cotta viene schiacciata con una forchetta o montata con un frullatore. Un nuovo ortaggio dovrebbe essere introdotto nell'arco di 1 settimana, iniziando con ½ cucchiaino, mescolandolo con prodotti già introdotti.

I frutti dovrebbero essere introdotti solo di stagione e quelli che crescevano nella regione di residenza del bambino. In inverno e in primavera, le mele dovrebbero essere preferite, nei mesi estivi: prugne, albicocche, uva, pere e pesche. Puoi fare il purè di patate da loro ed è consigliabile darlo alle briciole come piatto separato e indipendente, e non come dessert dopo il pasto principale..

Porridge e latticini

Per quanto riguarda il porridge, ci sono due opzioni. Il primo è acquistare i prodotti del negozio e prepararli secondo le istruzioni. Il secondo è preparare da soli la miscela a casa. Per fare questo, il cereale selezionato deve essere macinato in un macinacaffè fino ad ottenere una consistenza omogenea, quindi è sufficiente lessarlo in acqua con un rapporto di 1: 4.

Dovresti iniziare cibi complementari con grano saraceno, riso o semola di mais. Inoltre, a 7 mesi, puoi già aggiungere burro o un po 'di tuorlo di pollo al porridge, ma solo se il bambino ha già provato le uova e il suo corpo le ha prese bene. In futuro, la quantità di tuorlo può essere aumentata a un quarto al giorno. Tali additivi nel porridge lo rendono più nutriente..

La semola di mais è un'ottima opzione per introdurre cibi complementari

Nel menu di un bambino di sette mesi possono essere presenti anche latticini come kefir, ricotta, yogurt. Secondo il dott.Komarovsky, il kefir e la ricotta hanno una composizione simile al latte materno, è con loro che devi iniziare a nutrire i bambini. Tuttavia, questo approccio è piuttosto controverso, poiché questi prodotti rimangono difficili da digerire per un bambino piccolo. Inoltre, la ricotta è ricca di calcio, che può portare alla guarigione della fontanella prima del previsto..

È meglio prendere un kefir speciale, che viene prodotto nella cucina di un caseificio per bambini, e il contenuto di grassi della cagliata non deve superare il 5%. Inoltre, fino all'età di un anno, dovrebbero essere evitati i latticini con vari additivi. Basta impastare la cagliata insieme a kefir, yogurt o latte materno. A 7 mesi, il bambino dovrebbe mangiare non più di 40 grammi di ricotta e 100 ml di kefir o yogurt.

Il burro viene anche introdotto nella dieta del bambino da sette mesi, aggiungendolo direttamente al porridge o al purè di patate. All'inizio, il suo volume è solo 1/8 di cucchiaino, successivamente questa quantità aumenta gradualmente fino a 20 grammi.

Nella maggior parte dei casi, i bambini nutriti naturalmente iniziano a dare carne all'età di sette mesi. I requisiti principali per questo prodotto sono:

  • contenuto minimo di grassi;
  • freschezza;
  • senza additivi.

È inoltre fortemente sconsigliato l'uso di carne congelata o carne macinata pronta per alimenti complementari. Molto spesso, al bambino viene offerta una zuppa con brodo di carne o purea con carne. Per fare questo, prendi un pezzo di manzo, vitello, coniglio, tacchino o pollo, sciacqua, sbuccia e rimuovi tutte le ossa, le vene e la pelle. Dopo che la carne è pronta per l'uso, puoi prima cuocere il brodo da essa, quindi aggiungere ad essa quelle verdure che il bambino ha già provato. La stessa carne cotta deve essere tritata e aggiunta alle verdure schiacciate..

All'inizio, è sufficiente nutrire il bambino con carne 2 volte a settimana, non più spesso. In futuro, quando il pesce apparirà nella sua dieta, e questo è di circa 10-11 mesi, la carne può essere alternata ad esso, rendendo così vario e molto utile il cibo delle briciole..

Menu per un bambino di 7 mesi: regole di alimentazione di base

I bambini di 7 mesi stanno crescendo molto attivamente e il loro bisogno di nutrienti e vitamine aumenta, così come la loro curiosità per il cibo per adulti. Come prima, traggono energia per la crescita e lo sviluppo dal latte materno o da formule adattate. Ma, allo stesso tempo, il latte da solo non basta più e nel menù di un bambino di 7 mesi compaiono nuovi prodotti..

Cosa può fare un bambino di 7 mesi?

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato l'introduzione di alimenti complementari nella dieta dei bambini dai 6 mesi. Per questo motivo un gran numero di bambini, soprattutto quelli allattati artificialmente, hanno già familiarizzato con il nuovo cibo un mese fa. Le regole della classica introduzione di alimenti complementari nella dieta dei bambini possono sembrare complicate solo a prima vista, infatti, la sequenza di azioni in questa sequenza, la sensibilità alla reazione del bambino e la pazienza materna sono importanti..

Alcune semplici regole per introdurre alimenti complementari:

  • si sconsiglia l'introduzione di un nuovo prodotto fino a quando il bambino non si è abituato all'introduzione del precedente;
  • è necessario aumentare il volume della porzione consumata in più fasi, vale la pena iniziare con 1 cucchiaino;
  • non puoi insistere. Se il bambino non è soddisfatto del gusto dei piatti, vale la pena posticipare la sua introduzione e fare il prossimo tentativo non prima di 1-2 settimane;
  • il bambino non dovrebbe essere introdotto a nuovo cibo durante il periodo del suo malessere, così come quando fa troppo caldo, quando la funzione protettiva del corpo è indebolita;
  • il latte materno ha proprietà di supporto che miglioreranno l'assorbimento di nuovi cibi e aiuteranno a introdurre altri cibi più delicatamente.

Alimenti ammessi ai bambini a 7 mesi: pane, purea di verdure, purea di carne, purea di frutta, succhi di frutta, biscotti per bambini, tuorli d'uovo, cracker, verdura e burro, cereali, formaggi magri. Ci sono casi in cui i pediatri possono raccomandare kefir e ricotta per bambini, ma è troppo presto per introdurli nella dieta del bambino per 7 mesi. L'elenco sembra piuttosto impressionante, ma le madri sane dovrebbero capire che l'introduzione di tutti questi prodotti per un solo mese è impossibile. Devi essere paziente e impiegare almeno 10 giorni per abituarti a ogni prodotto. Leggi anche come introdurre correttamente alimenti complementari a un bambino a 8 mesi (vedi Menu per un bambino di 8 mesi)

Organizzazione dei pasti

Il pasto quotidiano dovrebbe essere fatto in posizione seduta. L'alimentazione del bambino viene effettuata da un cucchiaio; un grembiule viene utilizzato per proteggere i vestiti. Vale anche la pena fare scorta di un secondo cucchiaio pulito per quei casi in cui il bambino è interessato a studiare in modo indipendente il contenuto del piatto. È molto importante fin dai primi giorni insegnare al bambino a lavarsi le mani prima e dopo aver mangiato. Leggi anche sullo sviluppo del bambino a 7 mesi.

La dieta del bambino dovrebbe consistere in 5-6 pasti. L'alimentazione mattutina è preservata, è necessaria per il bambino e per sostenere l'allattamento nelle madri che allattano. Gli spuntini notturni dovrebbero diventare un ricordo del passato nel tempo. Il risveglio speciale del bambino di notte e al mattino presto per il cibo dovrebbe cessare.

Si consiglia di assumere cereali non prima delle 10:00, quindi la dieta serale diventa più facile. I bambini che stanno ancora allattando, per abitudine, possono richiedere l'allattamento al seno dopo i pasti e in altri momenti, per dissetarsi o calmarli. Non è consigliabile negare loro questo. Una poppata (compreso l'allattamento al seno) può raggiungere fino a 240 ml di volume.

Verdure, frutta e cereali

Non molto tempo fa, i bambini di 3 mesi venivano nutriti con succhi, figuriamoci i bambini di 7 mesi. Tuttavia, ad oggi, sia i pediatri che i genitori hanno rifiutato tale alimentazione. Come nutrire un bambino di 7 mesi, come diversificare il suo menu, te lo diranno i medici e la sequenza di introduzione di alimenti complementari rimarrà a discrezione di madri e padri.

È molto utile per un bambino di 7 mesi imparare e amare la purea di verdure. Le puree e i succhi di frutta, purtroppo, non hanno un gusto così neutro e non contengono fibre alimentari facilmente digeribili, che possono avere un effetto benefico sul lavoro del tratto digestivo del bambino, regolando delicatamente le feci. Il prossimo alimento complementare è il porridge. Forniranno al corpo l'energia, le vitamine e i minerali necessari.

Dopo l'introduzione di cereali monocomponenti, puoi usare cereali a due, tre, quattro cereali e aggiungere frutta a loro. Il porridge commerciale può essere latticini e senza latticini. È meglio iniziare cibi complementari a base di cereali con cereali ipoallergenici senza latticini. Se il porridge viene preparato con latte vaccino, è meglio diluirlo con acqua 1: 1. Il succo e la purea di frutta, oggi, sono considerati parti indipendenti della dieta di un bambino di 7 mesi e li offrono anche a un bambino come aggiunta ai piatti principali.

Ma i succhi contengono un'enorme quantità di carboidrati che irritano la mucosa. Con evidenti inconvenienti, non differiscono in presenza della quantità richiesta di calorie e sostanze preziose. Anche i succhi appena spremuti contengono meno sostanze nutritive del latte materno. Per questo motivo, il succo non è un prodotto necessario per un bambino e la sua introduzione nel menu viene spesso rimandata a una data successiva. Invece, puoi dare al bambino una leggera composta di vitamine preparata senza zuccheri aggiunti.

Se le madri possono cucinare con successo la purea di frutta e verdura da sole, allora è meglio scegliere i primi alimenti complementari a base di carne sugli scaffali dei negozi. La linea di fondo è che le condizioni domestiche non consentono di macinare la carne abbastanza finemente, come fanno le imprese specializzate, e la qualità delle materie prime è soggetta a severi controlli da parte del produttore. Nel tempo è possibile passare a purè di patate, brodo e carne macinata fatta in casa. Ideale per nutrire un bambino di 7 mesi: carne di coniglio, pollo e tacchino. Si consiglia di consumare carne di maiale e manzo non prima di 11 mesi. Se, tuttavia, si decide di utilizzare carne autocotta, è opportuno asciugarla bene e iniziare a dare al bambino mezzo cucchiaino ciascuno, aumentando gradualmente fino a 3,5 cucchiai..

Per macinare la carne, vale la pena usare un tritacarne, avendo precedentemente installato un coltello con fori di uscita stretti. Dalla carne macinata ottenuta, potete immediatamente arrotolare una dozzina di polpette e metterle in freezer la prossima volta. Si consiglia di acquistare un controfiletto, in modo da non pensare se ci sono striature nella carne, grasso, ecc..

Tavolo di alimentazione per un bambino di 7 mesi

Usando questa tabella, la madre dovrebbe procedere dal fatto che ci sono determinati volumi della quantità consentita di cibo presa da un bambino a questa età: purea di frutta - 40-50 ml; purea di verdure - 5-30 g; porridge - 50-100 g; succhi di frutta - 5-30 g; olio vegetale - 1-3 g.

1 poppata 6.00 amLatte materno o formula200 ml
2 alimentazione 10.00 amLatticini o senza latticini.
Porridge con burro.
Tuorlo d'uovo bollito (pollo).
Alimentazione complementare con latte materno o VHI.
150 gr (porridge)
0,5 cucchiaini (sl. Burro)
un quarto di tuorlo
50 ml (latte, miscela)
3 alimentazione 14.00 giornoPurea di verdure.
Olio vegetale.
Purea di carne.
Succo di frutta
170 g (purea)
1 cucchiaino (olio vegetale)
30 gr (purea di carne)
70 ml (succo)
4 alimentazione 18.00 seraPurea di frutta.
Biscotti (per bambini)
Allattamento al seno
o VHI
70 gr (purea)
1-2 pezzi (biscotti)
130 ml
5 alimentazione 22.00 seraLatte materno o formula200 ml

Le regole per introdurre cibi complementari e servire il menu per un bambino di 7 mesi dal punto di vista di Komarovsky:

Alimentazione complementare a 7 mesi con allattamento al seno

Se un bambino è allattato al seno, puoi diversificare il suo cibo da sei mesi. È così che il bambino conosce il cibo normale. L'alimentazione complementare a 7 mesi con l'allattamento al seno implica alcuni prodotti e caratteristiche della loro introduzione.

  • Introduzione di alimenti complementari da 7 mesi: ragioni
  • Regole per l'introduzione di alimenti complementari a 7 mesi
  • Prodotti consentiti, la loro norma
  • Baby menù di 7 mesi
  • Il bambino non mangia cibi complementari a 7 mesi: ragioni
  • Cibi complementari pronti e cibi fatti in casa

Introduzione di alimenti complementari da 7 mesi: ragioni

I bambini iniziano a dare prodotti aggiuntivi da sei mesi. A volte l'introduzione di alimenti complementari deve essere posticipata di un mese o anche di più..

Le ragioni possono essere le seguenti:

• Malattia. Non è consigliabile far conoscere al bambino qualcosa di nuovo quando è malato o i suoi denti stanno mettendo i denti.

• Alimentazione mista. Quando si allatta esclusivamente al seno, il sistema enzimatico matura entro i 6 mesi di età.

Se in questo momento è stata utilizzata anche una miscela artificiale, il processo richiede più tempo..

• Organismo indebolito. Spesso ciò è dovuto alle peculiarità della nascita di un bambino: un taglio cesareo, complicazioni durante il parto.

In presenza di tali fattori, l'introduzione di nuovi prodotti viene posticipata di un mese (a volte di più), perché la dieta diventa più variata solo all'età di sette mesi.

Regole per l'introduzione di alimenti complementari a 7 mesi

La familiarità con i vari prodotti è molto importante. Deve essere organizzato in modo che il bambino cambi comodamente le sue abitudini alimentari..

Per questo, è importante osservare le seguenti regole:

• Il latte materno rimane la principale fonte di nutrimento.

• Introdurre cibo aggiuntivo in piccole porzioni. Dovrebbe essere offerto a un bambino prima dell'allattamento al seno, sebbene alcuni esperti abbiano un'opinione completamente opposta..

Purea, i succhi di frutta sono meglio somministrati dopo l'alimentazione principale, poiché dopo i dolci il bambino può rifiutare il cibo principale.

• Per i primi alimenti complementari, è meglio usare cibi che la donna ha già consumato durante l'allattamento. Il bambino li conosce già indirettamente.

• Mangime a cucchiaio, ma non metallico.

L'uso di una posata è essenziale per sviluppare le capacità di masticazione e deglutizione.

• Qualsiasi novità è inclusa nella dieta con una quantità minima: mezzo cucchiaino è sufficiente per il primo campione.

Questo volume deve essere gradualmente aumentato, portandolo alla norma di età..

• I nuovi prodotti dovrebbero essere introdotti uno alla volta. È consentito mescolare una novità con prodotti precedentemente testati.

• Monitorare attentamente la reazione.

Il nuovo prodotto può provocare allergie o disturbi di stomaco. Per osservare meglio la reazione del bambino, è necessario introdurre nuovi elementi prima di pranzo..

• Non puoi forzare l'alimentazione di un bambino. Ciò complicherà notevolmente il processo di incontro con nuovo cibo..

• Sale, zucchero, spezie sono proibiti.

Prodotti consentiti, la loro norma

Esistono due tipi di alimenti complementari: pediatrici e pedagogici.

Il primo indica i prodotti consentiti dall'età e conformi alla norma in termini di quantità.

L'opzione pedagogica significa che il bambino riceve una varietà di cibo che è presente nel menu del resto della famiglia, ma in piccole quantità.

Gli alimenti consentiti all'età di sette mesi si riflettono nella seguente tabella di alimentazione complementare:

Tipo di ciboProdotti accettabiliTasso di consumo giornaliero
PorridgeGrano saraceno, riso, mais. Se tale cibo è ben tollerato, è consentito il porridge di farina d'avena100 grammi
Purea di verdure, zuppeBroccoli, cavolfiori, zucchine, patate. In assenza di allergie, la dieta può essere variata con carote, zucche ed erbe aromatiche.150 gr
Purea di frutta, succo, compostaMele, pere, albicocche, pesche, frutta secca. Solo le banane sono esotiche150 gr
Latticini, prodotti a base di latte fermentatoYogurt, ricotta a basso contenuto di grassi, baby kefir. Gli additivi e gli aromi sono proibiti30-50 g di ricotta, 150 g di kefir, yogurt
UovaSolo tuorlo bollitoUn quarto di tuorlo
BurroVegetale, cremoso5 g

Se i nuovi articoli iniziarono ad essere introdotti prima di sei mesi, all'età di sette mesi la dieta del bambino può essere arricchita con carne.

In questa fase, dovresti limitarti a carne magra di manzo bollito, vitello, coniglio.

È consentito anche il pollame: tacchino, pollo. Puoi mangiare fino a 30 g di carne al giorno.

Ci sono altre opinioni sui prodotti accettabili per un bambino di sette mesi. Il dottor Komarovsky ritiene che kefir e yogurt dovrebbero essere introdotti non prima di 9 mesi.

Baby menù di 7 mesi

L'elenco dei prodotti approvati non significa che è necessario consumarli quotidianamente. Ogni giorno puoi mangiare porridge, purea di verdure, bere succo.

I prodotti a base di latte fermentato possono essere consumati fino a 2-3 volte a settimana (per ogni articolo) e carne e tuorlo - 2 volte.

Un menu di esempio per una settimana per un bambino di 7 mesi può essere il seguente:

Ora / giorno della settimana6 del mattino10 a.m2 pm18:0022:00
LunLatte materno (circa 200 ml)Grano saracenoBroccoli e purea di carneSalsa di mele, yogurtLatte materno (circa 200 ml)
WLatte materno (circa 200 ml)Porrige di risoZuppa di brodo di pollo con broccoliPurea di albicocche, baby kefirLatte materno (circa 200 ml)
MercoledìLatte materno (circa 200 ml)Porridge di maisCavolfiore e purea di carneRicotta, succoLatte materno (circa 200 ml)
ThLatte materno (circa 200 ml)Porridge di riso e grano saracenoZuppa di zucchine e carotePurea di pere, kefir per bambiniLatte materno (circa 200 ml)
VenLatte materno (circa 200 ml)Fiocchi d'avenapurè di zuccaPurea di pesche, compostaLatte materno (circa 200 ml)
SabLatte materno (circa 200 ml)Grano saracenoZuppa di brodo di pollo con patatePurea di banana, yogurtLatte materno (circa 200 ml)
SoleLatte materno (circa 200 ml)Porridge di maisPurea di broccoliRicotta, succoLatte materno (circa 200 ml)

Ogni poppata include anche il latte materno, che a questa età rimane la principale fonte di cibo per il bambino..

La carne può essere data separatamente (tritata), ma spesso ai bambini non piace, quindi è meglio usare una miscela con verdure.

Il bambino non mangia cibi complementari a 7 mesi: ragioni

Non tutti i bambini sono pronti a provare cose nuove. Un bambino può rifiutarsi di provare un nuovo prodotto per i seguenti motivi:

• non mi piace il gusto - quasi tutte le persone hanno piatti non amati;

• errata consistenza del piatto;

• troppo cibo;

• impreparazione fisiologica e psicologica per il cibo degli adulti.

Cibi complementari pronti e cibi fatti in casa

L'oggetto della controversia è spesso la questione di quale sia il migliore: prodotti finiti o un piatto autoprodotto.

Nel primo caso, vengono imposti requisiti rigorosi ai produttori: per la produzione di cereali, succhi e puree per bambini vengono utilizzate materie prime di alta qualità, che vengono accuratamente lavorate e lavorate.

L'auto-cottura consente di mescolare cibi diversi. Vale la pena fare la scelta dell'opzione appropriata.

Se scegli l'auto-preparazione di alimenti complementari per un bambino di 7 mesi, è importante ricordare le seguenti regole:

• Utilizzare solo brodo di carne secondario. Cuocere la carne per 10 minuti, poi cambiare l'acqua e proseguire la cottura.

• La carne viene prima bollita, poi tritata.

• La ricotta può essere diluita con il latte materno. Puoi usare il kefir al posto del latte.

• Per la purea, le verdure vengono accuratamente sbucciate, quindi tritate finemente, stufate o bollite.

• Prima della cottura, i cereali vengono accuratamente lavati, tritati.

All'inizio vengono bolliti solo in acqua e, per gusto, puoi aggiungere latte materno, frutta tritata (consentito e già familiare).

L'introduzione di alimenti complementari consente di introdurre il bambino al cibo per adulti. Eventuali nuovi articoli dovrebbero essere introdotti gradualmente, osservando le norme quantitative.

In caso di allergia o altra reazione negativa del corpo a qualsiasi piatto, non è il momento di rifiutarlo.

alimenti complementari da 7 mesi.

Attualmente, l'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SALUTE (OMS) consiglia di allattare il tuo bambino fino a 2 anni o più. Allo stesso tempo, il bambino dovrebbe ricevere esclusivamente latte materno per i primi 6 mesi e, a partire dai 6 mesi, la dieta del bambino è INTEGRATA con altri prodotti alimentari.

Se per qualche motivo il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale con formule adattate, i tempi di introduzione di alimenti complementari non differiscono dai tempi di introduzione di alimenti complementari nei bambini allattati al seno. Pertanto, tutte le raccomandazioni sull'alimentazione complementare sono le stesse per i bambini allattati al seno e alimentati con latte artificiale..

Cosa sono gli alimenti complementari?

Gli alimenti complementari sono tutti gli alimenti più densi del latte materno, fatto in casa o industriale, che integrano il latte materno o una formula adattata in un bambino dopo i 6 mesi di età e promuovono un trasferimento graduale del bambino a una tavola comune. Va notato che l'alimentazione complementare integra in modo significativo il latte materno nella seconda metà della vita, ma non è la base della dieta del bambino. Durante questo periodo, il ruolo principale rimane nel latte materno (o formula adattata). Il cibo denso diventa la dieta principale dopo circa un anno, quando il latte materno è un piacevole e utilissimo integratore e un'occasione per mantenere più a lungo il contatto psico-emotivo tra madre e bambino..

Come capire se un bambino è pronto a introdurre cibi complementari?

Il primo gruppo di segni è dovuto all'inizio di un certo stadio nello sviluppo del cervello del bambino. Come viene mostrato?

- Il bambino ha raggiunto il livello di sviluppo fisico richiesto:

  • Può afferrare autonomamente il cibo con le mani, portarlo alla bocca, mettere dentro pezzi di cibo, masticarlo, ingoiarlo o sputarlo se non gli piace.
  • Sa come chiedere cibo con movimenti, segni o suoni, mostra esattamente cosa vuole dal cibo adesso.
  • È in grado di esprimere chiaramente la riluttanza a rimanere ulteriormente a tavola.
  • Ha spento il riflesso di spinta della lingua - mastica facilmente pezzi di cibo con le gengive, senza soffocarle e senza sentire il bisogno di vomitare.

- Aspetto di interesse alimentare:

  • Interesse specifico per il cibo e non per gli oggetti disposti sulla tavola.
  • Non si calma se, al posto del cibo, gli viene offerto di giocare con posate, giocattoli, tovaglioli e padelle.
  • Non è distratto dalla sua intenzione di procurarsi del cibo, anche se portato fuori dalla cucina.
  • Non è interessato a come mangiano gli adulti, non raggiunge la bocca quando masticano.
  • È improbabile che accetti di calmarsi succhiando il seno invece di mangiare..
  • C'è un costante interesse per il cibo, ad es. tale comportamento diventa sistematico piuttosto che una tantum.

Il secondo gruppo di segni di prontezza per l'introduzione di alimenti complementari è dovuto all'inizio della necessaria fase di maturazione del tratto gastrointestinale. Cosa include?

  • Nessuna reazione allergica dopo aver conosciuto un nuovo prodotto.
  • Non vomitare dopo aver mangiato un pasto per adulti.
  • Nessun problema digestivo dopo aver mangiato cibi non familiari (stitichezza, diarrea, gonfiore).

Se almeno uno dei suddetti sintomi viene osservato dopo l'inizio dell'introduzione di alimenti complementari, allora, nonostante le insistenti richieste del bambino di ricevere cibo per adulti, non avremo fretta! È solo che il tratto gastrointestinale del bambino non è ancora pronto per digerire e assimilare cibi complementari. È necessario continuare l'allattamento al seno esclusivo, attendere che le spiacevoli conseguenze dell'introduzione di un nuovo alimento scompaiano e ripetere i tentativi ad intervalli di almeno una settimana.

Come farlo?

  • iniziare l'introduzione di cibi complementari con piatti di purea (ma non liquida!) con un passaggio graduale a cibi più "grossolani", compresi grumi, pezzi, ecc, di circa 10-12 mesi
  • i nuovi alimenti complementari vengono solitamente introdotti al mattino per monitorare le reazioni del bambino durante il giorno. Se compaiono evidenti manifestazioni di intolleranza (eruzione cutanea, coliche gravi, feci molli, ecc.), Il prodotto causale viene cancellato
  • gli alimenti complementari possono essere somministrati sia prima dell'allattamento al seno che dopo l'allattamento. Dipende dal bambino
  • l'introduzione di un nuovo alimento complementare inizia con un piccolo volume - 1 / 2-1 cucchiaino
  • iniziare l'introduzione di alimenti complementari con un monoprodotto, aumentandone gradualmente il volume fino a 100-200 g per alimentazione entro 10-14 giorni. Un certo numero di bambini (di solito allattati al seno) non mangia più di 100-150 g di alimenti complementari per poppata: questa è una variante della norma. Non puoi costringere un bambino a mangiare più di quello che ha mangiato con piacere. Puoi invece dare questo alimento complementare due volte (ad esempio, due volte al giorno, 50 g).
  • dopo 10-14 giorni di alimentazione con un prodotto, è necessario offrire al bambino altri prodotti di questi alimenti complementari. Ad esempio, se hai iniziato con il porridge di grano saraceno, dopo 10-14 giorni devi offrire riso o mais
  • dopo aver raggiunto il volume di alimenti complementari 50-200 g, è necessario aggiungere olio e frutta e / o succhi come aromatizzante
  • i nuovi alimenti complementari vengono introdotti 3-4 settimane dopo l'inizio del precedente
  • va ricordato che il bambino può rifiutare immediatamente un nuovo prodotto. A volte devi offrire fino a 10-15 volte in modo che finalmente inizi a mangiarlo. Essere pazientare
  • tradizionalmente un piatto viene dato una volta al giorno. Ma per un certo numero di bambini l'alimentazione frazionata è possibile 2-3 volte al giorno con gli stessi alimenti complementari. Ad esempio, al mattino - porridge di riso con olio fino a 100 g; a pranzo - porridge di grano saraceno con carne fino a 100 g
  • dopo l'introduzione di 3 principali alimenti complementari, è necessario formare una dieta adottata in famiglia
  • a 10-12 mesi, il bambino viene gradualmente trasferito al cibo fatto in casa dalla tavola comune, ma tenendo conto dell'età e delle raccomandazioni di una dieta sana. Quando si utilizzano prodotti industriali fortificati, è necessario selezionarli in base all'età (vedere l'etichettatura sulla confezione).
  • il principio dell'introduzione "non violenta" di alimenti complementari

Cosa cercare.

  • le esche sono alimentate a cucchiaio
  • non appena il bambino inizia a consumare una quantità più o meno significativa di alimenti complementari (50 go più), è necessario offrirgli regolarmente acqua potabile
  • per bere, non offrire composte, tè e altri liquidi che hanno un sapore dolce o insolito per un bambino
  • la dieta del bambino dovrebbe essere sufficientemente variata e includere cibi "preferiti"
  • cereali, verdura, carne sono i tre principali alimenti complementari che devono essere inseriti nella dieta
  • il resto dei prodotti viene introdotto per una varietà di piatti, gusto, odore e consistenza
  • la consistenza degli alimenti complementari dovrebbe essere più densa del latte materno o di una formula adattata
  • La densità energetica consigliata degli alimenti complementari è superiore a 0,67 kcal / g.
  • l'uso di alimenti ipocalorici con una densità energetica inferiore a 0,67 kcal / g dovrebbe essere limitato (lo scopo degli alimenti complementari è fornire al bambino energia aggiuntiva. che il bambino, al contrario, perde energia e sostanze nutritive. Pertanto, gli alimenti per alimenti complementari dovrebbero avere un'alta densità di energia e micronutrienti, e dovrebbero essere somministrati in piccole quantità e spesso. Troppo liquido (10%, come consigliato prima) porridge, brodo e simili i prodotti non possono agire come alimenti complementari - per un bambino questa è una grave perdita di qualità del cibo!)
  • possibili opzioni per la sequenza di introduzione dei tre prodotti principali:
  • porridge-verdure-carne, porridge-carne-verdure, verdure-porridge-carne, verdure-carne-porridge
  • il primo porridge è sempre porridge senza latticini
  • entro 8 mesi nella dieta del bambino dovrebbero essere almeno 3 poppate con cibo denso in un volume totale di 400-600 g
  • non è necessario somministrare succhi e frutta come alimento principale separato, solo come additivo aromatizzante per piatti o come dessert
  • i bambini del primo anno di vita non dovrebbero aggiungere sale e zucchero agli alimenti complementari

Cosa non fare.

  • i bambini sotto i 3 anni non dovrebbero ricevere brodi. Sono un estratto irritante per il tratto digerente
  • prodotti lattiero-caseari liquidi non adeguati (latte animale, kefir, ecc.) non devono essere utilizzati prima di 1 anno di età. Secondo “Raccomandazioni nazionali. »Kefir e i suoi analoghi possono essere utilizzati da 8 mesi in un volume non superiore a 200 ml. Ma è più ottimale iniziare a introdurli nella dieta del bambino a partire da 1 anno di età. Come additivo ai cereali, è possibile utilizzare il latte vaccino dopo 9-10 mesi, ma è più ottimale utilizzare formule di latte per questo
  • non vi è alcun vantaggio rispetto al kefir di prodotti a base di latte fermentato non adattati come narine, biolact, yogurt, ecc. per un bambino del primo anno di vita.
  • non ci sono vantaggi del latte di capra rispetto a quello di vacca e non vengono utilizzati nei bambini di età inferiore a 1-1,5 anni per l'alimentazione
  • la dieta del bambino non deve contenere il 5-10% di porridge e, particolarmente, offerta al bambino da una bottiglia
  • l'introduzione di tuorlo e ricotta nella dieta dovrebbe essere posticipata a circa 1 anno, poiché questi prodotti non hanno un valore nutritivo significativo per i bambini piccoli nelle quantità consigliate. Tuttavia, questi volumi sono sufficienti per provocare la comparsa di reazioni allergiche..

Il nostro schema approssimativo per l'introduzione di alimenti complementari.

Norma delle verdure (al giorno): 50g a 7 mesi, 100g a 8 mesi, 150g a 10 mesi, 180g a 12 mesi

Prima alimentazione - VERDURE 50g al giorno

L'ora della colazione è 11-00, quindi trasferiamo la prima verdura al pranzo 16-00, e iniziamo a dare la seconda verdura per colazione, quindi introduciamo la terza verdura per colazione e le prime due che diamo per pranzo, alternando.

1 giorno ½ cucchiaino nessuna reazione

2 giorni 1 cucchiaino nessuna reazione

3 giorni 2 cucchiaini nessuna reazione

4 giorni 4 cucchiaini nessuna reazione

5 giorni 6 cucchiaini nessuna reazione

6 giorni 8 cucchiaini nessuna reazione

7 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

8 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

Giorno 9 10 cucchiaini nessuna reazione

10 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

1 giorno ½ cucchiaino nessuna reazione

2 giorni 1 cucchiaino nessuna reazione

3 giorni 2 cucchiaini nessuna reazione

4 giorni 4 cucchiaini nessuna reazione

5 giorni 6 cucchiaini nessuna reazione

6 giorni 8 cucchiaini nessuna reazione

7 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

8 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

Giorno 9 10 cucchiaini nessuna reazione

10 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

1 giorno ½ cucchiaino nessuna reazione

2 giorni 1 cucchiaino nessuna reazione

3 giorni 2 cucchiaini nessuna reazione

4 giorni 4 cucchiaini nessuna reazione

5 giorni 6 cucchiaini nessuna reazione

6 giorni 8 cucchiaini nessuna reazione

7 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

8 giorni 10 cucchiaini nessuna reazione

Aggiungere 5 g di olio vegetale o d'oliva alle purea fatte in casa.

Quantità di porridge (al giorno): 100 g a 8 mesi, 150 g a 10 mesi, 180 g a 12 mesi

Secondo alimento complementare - porridge 100 g al giorno

L'orario della colazione è alle 11-00, e per pranzo diamo verdure alle 16-00, alternando.

Alimentazione complementare per neonati 7 mesi: schema e menù

I medici consigliano di iniziare a nutrire i bambini da sei mesi. Durante questo periodo, il corpo del neonato diventa più forte e pronto a ricevere cibo per adulti. Molti pediatri e nutrizionisti sono fiduciosi che il purè di patate sarà il miglior piatto per la prima poppata. Ma il noto medico per bambini e presentatore televisivo Komarovsky consiglia di introdurre, prima di tutto, un kefir speciale per i bambini.

Lo motiva dal fatto che il prodotto lattiero-caseario è simile nella composizione al latte materno e la purea di verdure è radicalmente diversa. Pertanto, spesso causa indigestione..

Ogni madre deve decidere da sola da dove iniziare a introdurre cibi complementari. A sei mesi, puoi introdurre gradualmente nel menu purea di verdure, porridge in acqua, baby kefir e ricotta a basso contenuto di grassi. Maggiori informazioni sull'introduzione del cibo per adulti, la dieta di un neonato, ti diranno la tabella dall'articolo "La prima alimentazione per bambini".

L'alimentazione complementare di un bambino a 7 mesi con l'allattamento al seno non solo è possibile, ma deve anche essere introdotta.

Come nutrire un bambino a sette mesi

Gli esperti hanno compilato un menu approssimativo dei pasti per un bambino di sette mesi. Questi bambini possono essere dati:

  • Farinata di grano saraceno, mais e riso in acqua. Se tollerato, puoi dare la farina d'avena;
  • Zuppe e puree a base di verdure tritate di colore chiaro. Zucchine, cavolfiori o broccoli e patate sono buoni alimenti complementari. Se il bambino non ha allergie, puoi dare carote, zucche e verdure;
  • Purea di frutta. Cucinare con mele e pere, banane e albicocche. Evita agrumi e frutta esotica (escluse le banane);
  • Prodotti lattiero-caseari e fermentati. Questa è ricotta a basso contenuto di grassi e yogurt, kefir per bambini. Ricorda, i prodotti devono essere privi di additivi!
  • Tuorli d'uovo bolliti;
  • Puoi aggiungere burro e olio vegetale a piatti di verdure e cereali;
  • A sette mesi viene introdotta la carne. Questo è manzo bollito a basso contenuto di grassi o vitello, pollo o tacchino, coniglio. La carne viene tritata con cura e aggiunta a zuppa di verdure o purea.

Quando si iniziano gli alimenti complementari, non rinunciare all'allattamento al seno. I medici raccomandano di iniziare la prima alimentazione mattutina con il latte materno. Inoltre, dai da mangiare al tuo latte artificiale se è in alimentazione mista o artificiale..

Alterna tra cibo fatto in casa e purea di verdure o carne preparata. La composizione di queste puree è equilibrata e adatta ai bambini. Tuttavia, quando si sceglie, studiare attentamente la confezione. Prestare attenzione alla composizione, alla data di produzione e alla data di scadenza, nonché all'età a cui è destinato il prodotto.

Menu a sette mesi

Un pasto per adulti a sette mesi sostituisce tre poppate. In due dei quali è necessario nutrire il bambino con latte artificiale o latte naturale. Quando e come interrompere l'allattamento al seno, leggi l'articolo "Come svezzare un bambino dall'allattamento al seno".

Questa tabella ti dirà quando e quanto nutrire il tuo bambino durante l'allattamento..

TempoNutrizioneUna porzione
6 del mattinoLatte materno / formula200 grammi
9-11 orePorridge senza burro di latte; tuorlo d'uovo sodo;

Supplemento - latte materno / formula

150 grammi; ½ cucchiaino; ¼ cucchiaino;

50 grammi.

13-15 orePurea di frutta / verdura, olio vegetale, carne macinata fatta in casa;

composta di succo / frutta.

170 grammi; 0,5 cucchiaini; 30 grammi;

70 grammi.

17-19 orePurea di frutta / verdura; Supplemento - latte materno / formula70 grammi; 130 grammi.
22 oreLatte materno / formula200 grammi

Si prega di notare che tale tabella è condizionale e viene regolata tenendo conto del regime e dello sviluppo del bambino. Ogni prodotto deve essere introdotto con attenzione, perché il nuovo cibo può causare allergie, disturbi alle feci o coliche nei neonati. Per evitare reazioni negative, seguire le raccomandazioni degli esperti.

Dieci regole per nutrire i bambini

  1. Con l'allattamento al seno e l'alimentazione mista, iniziamo a trasferire il bambino a cibi complementari da sei mesi, con artificiale - da quattro a cinque mesi;
  2. Diamo da mangiare al bambino con un cucchiaino;
  3. Inizia con mezzo cucchiaino da tè di un nuovo piatto e aumenta la dose ogni giorno. Ogni nuova dose dovrebbe essere il doppio della dose precedente;
  4. Quando si introduce un nuovo prodotto, monitorare le condizioni del bambino. Se non ci sono reazioni negative, continua a dare il nuovo piatto. In caso di allergie o disturbi di stomaco, non aumentare la dose. Se il tuo bambino non si sente meglio, smetti di dargli questi alimenti;
  5. Per comprendere con precisione la reazione del bambino al prodotto, non è possibile fornire diversi nuovi piatti contemporaneamente;
  6. Nelle prime settimane di alimentazione complementare, puoi dare al bambino purea da un ingrediente, cereali senza latticini da un tipo di cereale (grano saraceno, riso e semola di mais), ricotta a basso contenuto di grassi, yogurt e baby kefir senza additivi;
  7. Puoi dare succhi e composte naturali, mentre devi diluire con acqua 1 a 1;
  8. Per la prima volta, dai al bambino nuovo cibo alla seconda poppata, che avviene tra le 9 e le 11 del mattino;
  9. Non forzare l'alimentazione del tuo bambino! Ciò altera l'appetito e complica l'introduzione di cibi complementari;
  10. Continuare l'allattamento al seno e l'alimentazione artificiale mentre si introducono cibi complementari

Dieta in sette mesi per una settimana

Un punto importante quando si introduce un nuovo menu è il numero di porzioni a settimana. Dopo tutto, un eccesso di nuovo cibo può portare a grossi problemi. Il tavolo ti dirà quante volte quali piatti dovrebbero essere dati al bambino..

ProdottiPorzioni settimanaliServire alla volta
Latte materno o formula7100-200 grammi
Purea di verdure7100-200 grammi
Succo / composta750-100 grammi
Fiocchi di latte2-330-50 grammi
Kefir / yogurt2-3100-200 grammi
Carne / Ryaba220-50 grammi
Porridge7100-200 grammi
Tuorlo d'uovo2¼-½ cucchiaino
Verdura / burro75-10 grammi

Ricorda lo sviluppo individuale di ogni bambino. Assicurati di monitorare la reazione e il benessere del bambino, perché alcuni alimenti possono causare disturbi allo stomaco, allergie e persino avvelenamento!

Latticini

Kefir, yogurt, fiocchi di latte sono prodotti obbligatori nel menu di un bambino all'età di sette mesi. E secondo Komarovsky, la madre dovrebbe iniziare cibi complementari con kefir e ricotta. Tuttavia, questo è un punto controverso..

Nonostante la somiglianza nella composizione con il latte materno, il kefir e la ricotta sono piuttosto difficili da digerire per un piccolo organismo. Inoltre, la composizione della cagliata contiene una grande quantità di calcio, che contribuisce alla guarigione prematura della fontanella..

Tuttavia, seguire le raccomandazioni non danneggerà il bambino. Per gli alimenti complementari, scegli uno speciale kefir per bambini dalla cucina casearia e dalla ricotta con un contenuto di grassi fino al 5%. La ricotta deve essere tritata e mescolata con yogurt, kefir o latte materno. Ricorda che non è consigliabile somministrare latticini con additivi ai bambini fino a un anno..

La dose giornaliera di ricotta per un bambino di sette mesi non è superiore a 50 ge kefir e yogurt - un massimo di 100 ml.

I latticini vengono somministrati 2-3 volte a settimana per la quarta poppata. All'aumentare del dosaggio, sostituiscono l'integrazione.

Puoi anche iniziare a dare il latte di mucca al bambino. Va bene se è fatto in casa. Assicurati di far bollire e filtrare il latte prima di nutrirlo. All'inizio, il latte deve essere diluito con acqua. Stai attento e osserva la reazione del bambino, poiché le proteine ​​della mucca sono un forte allergene! Non dimenticare di diluire il succo risultante con acqua.

Il burro inizia a essere introdotto nel menu da sette mesi e viene aggiunto al purè di patate o al porridge. Inizia con ⅛ cucchiaino e aumenta gradualmente fino a 20 grammi.

Purea di frutta e verdura

A sette mesi si può aggiungere anche la purea di frutta al menù del bebè. È importante che il piatto sia composto da un ingrediente. Quali frutta e verdura possono essere utilizzate per preparare il purè di patate:

  • Le patate purificano il corpo e rimuovono il sale da cucina, normalizzano il metabolismo. Tuttavia, fai attenzione, le patate contengono 2-3 volte più calorie rispetto ad altri alimenti;
  • Le zucchine sono l'ortaggio più sicuro. Un prodotto dietetico e ipoallergenico diventerà una vera fonte di energia e vitamine per un bambino;
  • Il cavolfiore o broccoli è un ortaggio ipoallergenico sicuro ricco di vitamina C. Un tale prodotto sarà un'eccellente protezione contro virus e raffreddori, rafforzerà l'immunità e rallegrerà;
  • La zucca è un ortaggio a basso contenuto calorico che migliorerà la digestione. Di facile assorbimento, però, può provocare allergie, pertanto richiede un uso attento;
  • Le carote preserveranno l'acuità visiva, miglioreranno le condizioni della pelle e dei capelli, promuoveranno la crescita e rinforzeranno lo scheletro osseo;
  • Le mele sono il frutto più sicuro, consigliato anche alle madri che allattano nelle prime settimane dopo il parto. Le mele contribuiscono alla normale crescita e sviluppo del corpo del bambino e svolgono quasi tutte le funzioni importanti;
  • Le pere normalizzano la digestione, rafforzano i vasi sanguigni, aiutano con il bruciore di stomaco e la gastrite e hanno anche un effetto tonificante;
  • Banane. Nonostante il fatto che i frutti esotici per i bambini non siano raccomandati per almeno un anno, le banane sono consentite. Questi sono frutti gustosi e sani che rinforzeranno ed energizzeranno il corpo del bambino;
  • Le pesche o le albicocche sono ricche di vitamine e fanno bene anche ai bambini piccoli. Tuttavia, questi frutti dovrebbero essere consumati con cautela a causa del rischio di allergie..

Iniziare a cuocere la passata di verdura con le zucchine, quindi aggiungere gradualmente altre verdure. E frutta - dalle mele. All'età di sette mesi, questa purea dovrebbe essere somministrata due volte al giorno. Alternate frutta e verdura.

Dopo che il bambino si è abituato a certe specie, puoi mescolarle. Tuttavia, è meglio somministrare le puree miste dopo 9-10 mesi..

Quando si cucina frutta e verdura, sciacquare e sbucciare accuratamente. I frutti vengono tritati finemente e stufati o al vapore. Se stai cuocendo, usa un minimo di acqua. La cosa principale è che copre completamente i pezzi. Dopo la preparazione, la miscela viene macinata in un frullatore.

Anche pere, pesche e mele vengono utilizzate per produrre succhi naturali. Se il bambino non ha allergie, puoi prendere ciliegie, uva e carote. Tuttavia, tieni presente che si tratta di prodotti aggressivi..

Sale, zucchero e altre spezie non vengono utilizzati in cucina per i bambini di età inferiore a un anno. Se necessario, sostituire gli additivi con soluzione salina o sciroppo di zucchero. Puoi anche aggiungere olio o burro per insaporire..

Nei primi due mesi di alimentazione complementare, i medici consentono di somministrare cereali solo sull'acqua, poiché le proteine ​​della mucca spesso provocano gravi allergie nei neonati. Inoltre, è meglio usare riso, grano saraceno e porridge di mais. Sono più facilmente assorbiti dallo stomaco e non provocano reazioni negative..

Tuttavia, con una buona tolleranza, puoi anche dare a tuo figlio farina d'avena. Ma il semolino, l'orzo perlato e il porridge di miglio dovrebbero essere aggiunti al menu non prima di un anno. Man mano che il bambino si abitua a certi tipi di cereali, inizia a dare il porridge misto multi-cereale.

Durante la cottura dei cereali, sciacquare e tritare accuratamente. Ricorda di non usare zucchero e sale. Per migliorare il gusto, molte madri che allattano aggiungono non solo burro al porridge, ma anche latte materno.

Piatti di carne

A partire dai sette mesi, la carne può essere introdotta nel menu del bambino con l'allattamento al seno. Scegli carne fresca e magra senza additivi. Non utilizzare cibi congelati e carne macinata preparata. Al bambino viene somministrata una zuppa di purea con brodo di carne o una purea con aggiunte di carne.

Prendi carne di manzo, vitello, coniglio, tacchino o pollo. Il pezzo viene pulito e le vene, la pelle e le ossa vengono rimosse. Sulla carne, puoi semplicemente cucinare il brodo, in cui aggiungere le verdure tritate. Inoltre, la carne cotta può essere tritata e aggiunta direttamente alla purea di verdure.

Non è consigliabile dare un piatto di carne ai bambini più di due volte a settimana. In futuro la carne si alterna al pesce. Il pesce può entrare nel menu dopo 10-11 mesi.

Sale, zucchero e olio vegetale

L'olio vegetale è un'aggiunta gustosa e salutare a un piatto. Dai al tuo bambino olio d'oliva o vegetale da sei mesi. Inizia con 3-5 gocce e lavora gradualmente fino a 1 cucchiaino..

Si sconsiglia di utilizzare zucchero e sale fino a un anno. Il bambino dovrebbe abituarsi al gusto naturale del cibo. Inoltre, le spezie influenzano negativamente la digestione e la salute dello stomaco..

In questo caso, lo zucchero e il sale sono ottimi sostituti del burro e dell'olio vegetale. Inoltre, come accennato in precedenza, il latte materno può essere aggiunto al porridge. Tuttavia, se vuoi esaltare il sapore del piatto, puoi usare soluzione salina o sciroppo di zucchero..

Per preparare lo sciroppo si versa lo zucchero con acqua calda 50/50 e si fa bollire per 20 minuti. Dopo che la miscela è stata filtrata. Per ottenere una soluzione dal sale, diluire 10 grammi in un litro di acqua bollita.

Se segui le raccomandazioni, gli alimenti complementari a 7 mesi passeranno senza problemi per il bambino.